1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #2297333
    Terence McKenna, Il nutrimento degli dei. Piante psicoattive ed evoluzione umana, URRA 2001

    Dal retro

    L'opera rivoluzionaria di McKenna, celeberrimo etnobiologo, cerca in modo sistematico e metodico di affrontare la srotia dell'evoluzione dell'umanità stimolata e mediata dall'incontro con piante sacre e psichedeliche.
    [...]un'interpretazione alternativa dell'evoluzione della coscienza umana che colloca le piante psicoattive non tra le insidie sulla strada verso la civiltà moderna, ma tra gli strumenti usati dai nostri antenati per salire la scala evolutiva.


    McKenna dapprima esamina le religioni sciamaniche contemporanee, poi con un cammino a partire dagli ominidi africani, con documentazioni solide (anche se in definitiva rimane la parte meno convincente del libro, troppom alla kolosimo) giunge ad identificare in questo sciamanismo originario - adorazione della Dea Madre Cornuta, e nella sua adorazione ed identificazione in un fungo (psylocibe) - l'origine e la salvezza del genere umano.
    Infatti sostiene che il modello di comunità basato sulla partnership, originario e legato a questi culti (di cui lui è profondo ed entusiasta sostenitore), è stato soppiantato dal modello di dominio, caratteristico delle popolazioni indoeuropee (cavallo e carri). Ne deduce che la malattia della nostra società e civiltà occidentale deriva da questa perdita di contatto con la natura, contatto stabilito con le piante psicoattive

    "[...] Spesso, nel nostro riesame della storia, ci ritroveremo di fronte a questo tema dell'io e della cultura del dominatore. Il terrore, infatti, che l'ego prova quando contempla la dissoluzione dei confini tra il sè e il mondo è alla radice non soltanto della soppressione degli stati alterati di coscienza ma anche, e più in generale, serve a spiegare la soppressione del femminile, dell'estraneo e dell'esotico, nonchè delle esperienze trascendentali."

    Se avete letto fino a qua potete anche comprarlo, vi assicuro che ne vale la pena...
    La legge ha utilizzato i sentimenti sociali dell'uomo per far passare
    insieme ai precetti di morale che l'uomo accetta
    degli ordini utili alla minoranza degli sfruttatori, contro di cui egli si sarebbe ribellato

  Il nutrimento degli dei

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina