1.     Mi trovi su: Homepage #307397
    Salve, ho comprato da poco da un altro utente del forum, affidabile nel mio stesso modo visto che abbiamo fatto entrambi transazioni positive qui e da altre parti, una xbox.
    Pur avendogli chiesto specificatamente di ricoprirla in qualche busta o con dei giornali o anche con della cartaigenica, mi è arrivata libera senza nessuna copertura ( "Un'altra cosa importantissima, per favore imballa tutto molto saldamente anche con fogli o giornali o anche cartaigenica"), semplicemente dentro il pacco delle poste.
    Non posso provarla visto che manca un cavo, così vado a comprarlo in negozio due giorni dopo, lo attacco, provo ad accendere la console e non funziona; riprovo sull'altra tv ma non funziona lo stesso.
    Penso che a causa della mancata protezione e delle botte che sicuramente avrà preso, l'xbox arrivata non funziona più.
    Ora l'utente non rivuole indietro l'xbox e non vuole ridarmi nulla, neanche fare a metà e metà.
    Non cè nulla che mi tuteli? Se no, neanche in questo caso in cui si intuisce il motivo del malfunzionamento (le botte) anche se io ho avvisato l'utente? (questo dovrebbe essere quello che porta in "torto" lui).
    So che in teoria non cè nulla che tutela l'acquirente in questi casi, e la buona fede porterebbe a fare metà e metà; ma
    qualcuno di voi ha mai provato a chiedere ad un avvocato? (o ha la possibilità di farlo (genitori/parenti) ?)

    grazie
  2. faccio il giocatore a tempo perso  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #307398
    nulla ti tutela perchè nulla può dimostrare che fosse già guasta e che non l'abbia guastata tu. è il rischio di comprare nei mercatini.
  3. conferenza  
        Mi trovi su: Homepage #307399
    io esporrei la cosa nel topic del mercatino XBOX, dicendo anche il nome dell'altro utente.

    E' una segnalazione di utente non affidabile, dura poco (il tempo che il topic viene sommerso dai nuovi annunci), ma è l'unica cosa che puoi fare. Scrivi le cose come sono andate, con lo stesso tono pacato con cui hai descritto la situazione qui. Volendo, l'utente incriminato potrebbe intervenire per spiegare le sue motivazioni.

    Un avvocato? Boh, non saprei....

    Cmq può darsi che nella sezione mercatino qualcuno che ti sappia dare una risposta lo trovi. Credo che chiunque veda il topic sia interessato a sapere cosa è successo.

    Questo ovviamente tutto IMHO...
  4. sovrappensiero  
        Mi trovi su: Homepage #307400
    se non sbaglio su ebay un minimo di tutela in tal senso c'è ma nei mercatini o scambi fra utenti così, non credo tu possa fare niente.. solo sperare che il venditore capisca che ha sbagliato..
    Follow the Leader
  5. pigghiatu ri lagnusia cronica  
        Mi trovi su: Homepage #307401
    purtroppo, mi sa che ci sei andato fregato...perchè l'altro utente può benissimo dire, "io la console te lo data funzionante...se poi tu l'hai rotta cavoli tuoi"... non c'è niente che lo dimostri e questo è un peccato...deve essere il venditore a rendersi conto che ha sbagliato e quindi rimediare in qualche modo...non so che altro dire sorry, questi sono i rischi che si corrono comprando nei mercatini...
    ciao
    /!\1 dei tanti Metallari di Nextgame /!\
    ho 26 voti su ebay e 7 voti qui e 31 dopo la chiusura del topic persone fidate quindi 26+7+31= 64 ultima transizione con Edo.Z
  6. sovrappensiero  
        Mi trovi su: Homepage #307402
    La soluzione della segnalazione dell'utente mi pare buona, dopo tutto se il venditore non accetta "compromessi" cavoli suoi.. puoi provare!
    Follow the Leader
  7.     Mi trovi su: Homepage #307403
    cito il buon Sole:

    1) Il mercatino è una sorta di bacheca dove mettere gli annunci.
    2) Next non è responsabile di annunci e transazioni
    3) Next non ha una polizia interna.
    4) Next è a disposizione delle autorità inquirenti.

    Se l'utente pensa di aver subito una truffa, quindi, si rivolga alla Polizia Postale e sporga denuncia. Noi saremo poi prontissimi, in caso, a fornire alla Polizia, e solo alla Polizia, i dati di accesso del venditore.
  8.     Mi trovi su: Homepage #307404
    Direi che può essere utile per tutti; la risposta che mi ha dato un avvocato:

    Altro
    che, se puoi avere tutela: tu hai acquistato (e PAGATO) il prezzo di un
    oggetto FUNZIONANTE, non di un costoso soprammobile tecnologico.
    Il prezzo che hai pagato, ripeto, era inteso per la console perfettamente funzionante.

    Il rischio per il deperimento del bene grava sul venditore fino al
    momento del ricevimento: se l'oggetto arriva rotto, e' sul venditore
    che grava la relativa responsabilita'.
    Per cui, o chi te l'ha venduta dimostra che la console e'
    arrivata funzionante e che sei stato TU a romperla, o DEVE risarcire il
    costo o mandartene un'altra funzionante.
    A maggior ragione, il tuo venditore ha torto perche' tu ti sei
    premurato di raccomandare il corretto imballo della merce, che e'
    notoriamente delicata.


    Quello che ti occorre e':

    - Una stampa dei messaggi scambiati con il tuo venditore

    - Una stampa della trattativa relativa al prezzo della console

    - La ricevuta del pagamento, magari con la causale del pagamento

    - L'imballo originale nel quale hai ricevuto la console

    - La console stessa



    Con questo materiale, hai tutto quello che occorre per ottenere
    LEGALMENTE quanto da te pagato, vale a dire un oggetto
    funzionante,oppure la restituzione del prezzo.
    Minaccia una eventuale azione legale, dovrebbe gia' bastare questo.

    Diversamente, rivolgiti ad un avvocato, e lascia fare a lui.
    Se tu fossi nella zona di Taranto, potrei anche occuparmene io. :-)
    Ciao! :-)

    [Modificato da DevilRyu - 27/7/2007 11:55]

    [Modificato da DevilRyu - 27/7/2007 11:56]
  9.     Mi trovi su: Homepage #307405
    Altro avvocato:

    "Trattandosi di un rapporto C2C (tra privati) la disciplina
    applicabile è quella prevista dagli art. 1490 e seguenti del Codice
    Civile; detta disciplina fa si che qualora l'acquirente riscontri delle
    difettosità sul prodotto (tecnicamente VIZI) egli debba denunciare il
    difetto al venditore entro e non oltre 8 giorni dalla scoperta (la
    denuncia deve essere eseguita in modo tracciabile per una maggiore
    tutela dell'acquirente ... per capirsi meglio la semplice telefonata ha
    scarso valore probante).


    Il Codice Civile prevede come rimedio la "Risoluzione del Contratto"
    = ti restituisco il bene a fronte della restituzione del prezzo pagato.



    Soluzione plausibile senza interpellare un avvocato sarebbe quella
    di cercare di coinvolgere il titolare del sito attraverso il quale è
    avvenuto lo scambio della proposta e relativa accettazione del
    contratto di compravendita = tentativo che può portare qualche
    risultato anche se dipende dal "senso civico" dell'utente.


    Qualora si decida di agire le vie legali ( di fronte al Giudice di
    Pace per cause del valore inferiore ai 500€ circa ci si può stare da
    soli senza il patrocinio di un legale) se Daniele ( io ) è in possesso dei seguenti documenti le possibilità di successo sono elevate:

    e-mail e/o stamp delle pagine del forum attestanti proposta di vendita e accettazione della medesima;
    e-mail e/o stamp delle pagine del forum attestanti la contestazione entro i termini degli 8 giorni dalla scoperta del difetto;

    traccia del pagamento eseguito al venditore;
    superfluo dirlo ma ... prodotto ed eventualmente scatola con la quale è stato ricevuto il prd


    Ciao"


    Mi sembra di capire di aver ragione, speriamo lo capisca anche l'altro utente prima di andare per vie legali.
    Penso siano cose importanti da sapere per chiunque faccia acquisti sui mercatini; se volete mettere in ordine le informazioni e metterlo in rilievo sui forum dei mercatini, sarebbe una cosa utile secondo me.

    ciao
  10.     Mi trovi su: Homepage #307406
    Concordo col parere del secondo avvocato: la garanzia va fornita anche in caso di vendita tra privati(ex art. 1490 cc.,come riportato),a meno che non si dica esplicitamente che non si garantisce il funzionamento.
    Ha comunque ragione anche il primo avvocato quando dice che se il venditore non ha rispettato gli accordi per la spedizione,il rischio del deperimento del bene è a suo carico(ma,a meno che non mi ricordi molto male io,cosa che non mi sembra,non è corretto il punto sulla responsabilità del venditore,che cessa al momento della consegna del bene al vettore: da quel momento il rischio del perimento del bene è a carico dell'acquirente).

    [Modificato da BerserK - 27/7/2007 23:48]
    Il fu BerserK
    Vendicarsi e'come affilare una spada arrugginita dal sangue, immergendola in un lago di sangue. Per riparare la lama del tuo cuore intaccata dalla tristezza, la stai inabissando nel sangue. Ma quanto più l'affili, più si arrugginisce. E più si arrugginisce, più l’affili. Alla fine rimarrai solo con un pugno di ruggine
  11. Giovane cattolico  
        Mi trovi su: Homepage #307407
    Consiglio del non avvocato ma che di cause ne ha viste fin troppe.

    minaccia l'azione legale, per quello che può servire, e spera che si spaventi.

    perché se vuoi andare in giudizio davanti a un giudice di pace devi mettere in conto che spenderai il doppio (se va bene) di quanto riceverai come risarcimento in spese legali.

    fai due conti in tasca...
    http://www.myspace.com/giovanecattolico

    Il nuovo progetto musicale.
  12. Giovane cattolico  
        Mi trovi su: Homepage #307408
    BerserK:
    Concordo col parere del secondo avvocato: la garanzia va fornita anche in caso di vendita tra privati(ex art. 1490 cc.,come riportato),a meno che non si dica esplicitamente che non si garantisce il funzionamento.
    Ha comunque ragione anche il primo avvocato quando dice che se il venditore non ha rispettato gli accordi per la spedizione,il rischio del deperimento del bene è a suo carico(ma,a meno che non mi ricordi molto male io,cosa che non mi sembra,non è corretto il punto sulla responsabilità del venditore,che cessa al momento della consegna del bene al vettore: da quel momento il rischio del perimento del bene è a carico dell'acquirente).

    [Modificato da BerserK - 27/7/2007 23:48]


    i contratti a distanza mi han sempre fatto dannare, e ancora adesso non mi ci districo per nulla, ma mi sembra che il rischio di perimento passi dal venditore al vettore, non all'acquirente.

    senza contare che in questo caso ci sarebbe il discorso dello scarso imballo.
    http://www.myspace.com/giovanecattolico

    Il nuovo progetto musicale.
  13.     Mi trovi su: Homepage #307409
    Zakimos:
    Consiglio del non avvocato ma che di cause ne ha viste fin troppe.

    minaccia l'azione legale, per quello che può servire, e spera che si spaventi.

    perché se vuoi andare in giudizio davanti a un giudice di pace devi mettere in conto che spenderai il doppio (se va bene) di quanto riceverai come risarcimento in spese legali.

    fai due conti in tasca...

    Per il giudice di pace mi ha detto l'avvocato che me la cavo con meno di 100 euro, praticamente i soldi che uso per pagare lui poi mi ritornano (80 euro)...però almeno l'altro utente sarà costretto a pagare, ma spero di non arrivare mai a questo, gli ho chiesto 50 euro al posto di 80, speriamo :/
  14.     Mi trovi su: Homepage #307410
    Zakimos:
    i contratti a distanza mi han sempre fatto dannare, e ancora adesso non mi ci districo per nulla, ma mi sembra che il rischio di perimento passi dal venditore al vettore, non all'acquirente.

    senza contare che in questo caso ci sarebbe il discorso dello scarso imballo.

    Se la merce non viaggia assicurata,il vettore non si prende nessuna responsabilità,se non quella di consegnare la merce a destinazione,ma in caso capiti qualche incidente riconducibile al caso fortuito o forza maggiore,è l'acquirente che ci rimette,non il vettore,non il venditore.
    In questo caso comunque questo non rileva,in quanto il venditore non ha seguito le direttive riguardo alla spedizione.
    Il fu BerserK
    Vendicarsi e'come affilare una spada arrugginita dal sangue, immergendola in un lago di sangue. Per riparare la lama del tuo cuore intaccata dalla tristezza, la stai inabissando nel sangue. Ma quanto più l'affili, più si arrugginisce. E più si arrugginisce, più l’affili. Alla fine rimarrai solo con un pugno di ruggine
  15. Giovane cattolico  
        Mi trovi su: Homepage #307411
    DevilRyu:
    Per il giudice di pace mi ha detto l'avvocato che me la cavo con meno di 100 euro, praticamente i soldi che uso per pagare lui poi mi ritornano (80 euro)...però almeno l'altro utente sarà costretto a pagare, ma spero di non arrivare mai a questo, gli ho chiesto 50 euro al posto di 80, speriamo :/


    100 euro di onorari (mi sembra pochino, è anche vero che ora hanno abolito le tariffe minime e quindi può farti il prezzo che vuole) + 38 euro di spese per iscrivere la causa a ruolo (ormai qui si paga questa cifra per ogni causa, indipendentemente dal valore, e credo sia così in tutta la nazione).

    e se perdi, ti potrebbero condannare a pagare anche le spese dell'altro.

    cerca di risolverla fuori, è meglio.
    http://www.myspace.com/giovanecattolico

    Il nuovo progetto musicale.

  malfunzionamento acquisto mercatino

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina