1.     Mi trovi su: Homepage #3356381
    Ieri sera concerto dei Fruit Fighters in quel di Milano.
    Due premesse:

    1) vorrei ringraziare avidamente la sequela di ragazzine e bimboli alti un metro e un'oliva che si sono spiaccicati in seconda fila davanti a me. Dopo 30 secondi di All my Life erano tutti o per terra o in mano ai tipi della security.

    2) vorrei non ringraziare avidamente (buona) parte del pubblico che non conosceva manco mezza canzone del primo disco e dell'ultimo. Fastidiosi.

    Allora, conferma ufficiale: Grohl è un cazzone. Un bimbo cazzone che si diverte un mondo. Non fa concerti per lanciare messaggi o per promuovere come profetica la sua (loro?) musica. Semplicemente fa casino. Ed è adorabile in questo. Durante le due ore di concerto (bella lì) ha parlato come un ossesso, scambiando battute col pubblico, introducendo spessissimo le canzoni, richiamando la gente a cantare e molto, molto altro. Dei concerti a cui sono andato dev'essere uno di quelli in cui c'è stata più "interazione" tra pubblico e gruppo. Divertentissimo quando ha iniziato a prendere in giro un bel po' di gruppi d'oggigiorno, accennando cover sconclusionate e sopra le righe e aizzando l'ira del pubblico. Ancora meglio quando attacca praticamente ogni canzone simbolo del grunge anni '90 (tralasciando qualsiasi cosa dei Nirvana, per ovvi motivi) e alla fine conclude con un: "siamo nel 2002 cazzo, non sono più gli anni '90". Come a dire: "guardate oltre". Si vabbè, comunque quando ha attaccato gli Alice in Chains o una Spoonman a caso... ci stava bene. :P
    Dal punto di vista musicale, tutto bello: si è capito che il disco preferito da Grohl è The Colour and the Shape, si è anche capito che c'è una certa reticenza nel suonare pezzi del primo omonimo (e bellissimo) album. Non so se per il semplice motivo che tanto li conoscono in due o perché il gruppo non li senta come suoi (il disco era praticamente tutto suonato da Dave). Sta di fatto che sono state suonate solo For all the Cows (grazie a dio!) e This is a Call che ha chiuso in modo rullosissimo il concerto.
    In generale tutto è stato suonato con grande potenza (più che nei dischi), senza disdegnare assoli, jam session, mix e allunghi strumentali di un sacco di pezzi e via andando. Insomma, 23 euro spesi davvero bene e soprattutto goduti dopo che aspettavo la tourné da 5 anni e passa.
    Piccola nota lacrimosa figosa: gli ultimi due brani sono stati proprio Everlong e la già citata This is a Call.
    Alla fin dei conti: Grohl è un bambino, si diverte un mucchio, fa divertire moltissimo il pubblico. Ci vorrebbero più gruppi così.
  2.     Mi trovi su: Homepage Homepage #3356383
    zave ha scritto:
    Ieri sera concerto dei Fruit Fighters in quel di Milano.
    Due premesse:
    *CUT*
    Bello! Sono in gamba, caspita... spero almeno MTV dia qualche data. Mannaggia alla distanza tra Cagliari e Milano e al suo corrispettivo in denaro :(.
    Comprati Musica di oggi, c'è una bella intervista di J.T. Leroy a Dave Grohl.
    L'hanno fatta "Times like these"?
    ~~~porcelina, she waits for me there
    with seashell hissing lullabyes
    and whispers fathomed deep inside my own~~~~
  3.     Mi trovi su: Homepage #3356384
    Risposte per due:

    Sono il primo a sapere pochissimi testi a memoria, ma notare che i 3/4 della gente che mi stava a fianco conosceva solo i 3 o 4 singoli più famosi mi ha messo (come sempre) una tristezza assoluta.

    Per Zion: si, fatta, assieme a Low, Tired of You, Have it All, All My Life e di sicuro altro che non mi ricordo dell'ultimo CD.

  [Foo] 1x1/12/2002

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina