1.     Mi trovi su: Homepage #3359252
    ....avrebbe ancora vita facile?

    MI spiego: ho constatato negli anni che sia i videogiochi che i cartoni animati hanno sviluppato tendenza e necessità di avere una trama coerente, continua e che si potesse allacciare agli episodi successivi. Leggendo questo forum e altri si nota come la ricerca del capolavoro attraverso la trama sia d'obbligo primario.

    Alla luce di questo mi chiedo se cartoni come Mazinga, Jeeg e Goldrake oggi interesserebbero a quella gente che, per questioni puramente anagrafiche, non potè vederli a suo tempo.

    Premesso che io li guarderei 10, 100, 1000 volte dato che ci sono cresciuto insieme, analizzando le puntate dei cartoni che ho citato (inserendo anche tekkaman, polymar, trider G7, ecc... che non facevano eccezione alcuna) noto che le puntate sono tutte identiche e lineari divisibili in 4 parti, ossia: 1) Inizio con nemico che prepara la nuova arma, 2) parte successiva ove i "buoni" si divertono ignari ma cmq all'erta e vengono chiamati al momento del'attacco, 3) battaglia con vittoria del buono, 4) conclusione del divertimento interrotto dalla chiamata del momento 2).

    In pratica la trama si consumava solo tra il primo e l'ultimo episodio inframezzati da decine di episodi riempitivi tutti lineari ed uguali nello svolgersi e anche cmq fine a se stessi.

    Oggi con la ricerca continua del colpo di scena e dell'attesa dell'episodio successivo per vedere "cosa succede dopo" credo che alle generazioni odierne tali cartoni animati non interesserebbero minimamente e forse è anche questo uno dei motivi per cui non vengono più riproposti. Qualcuno lo crede possibile?
  2.     Mi trovi su: Homepage #3359253
    Lightside ha scritto:
    ....avrebbe ancora vita facile?

    MI spiego: ho constatato negli anni che sia i videogiochi che i cartoni animati hanno sviluppato tendenza e necessità di avere una trama coerente, continua e che si potesse allacciare agli episodi successivi. Leggendo questo forum e altri si nota come la ricerca del capolavoro attraverso la trama sia d'obbligo primario.

    Alla luce di questo mi chiedo se cartoni come Mazinga, Jeeg e Goldrake oggi interesserebbero a quella gente che, per questioni puramente anagrafiche, non potè vederli a suo tempo.

    Premesso che io li guarderei 10, 100, 1000 volte dato che ci sono cresciuto insieme, analizzando le puntate dei cartoni che ho citato (inserendo anche tekkaman, polymar, trider G7, ecc... che non facevano eccezione alcuna) noto che le puntate sono tutte identiche e lineari divisibili in 4 parti, ossia: 1) Inizio con nemico che prepara la nuova arma, 2) parte successiva ove i "buoni" si divertono ignari ma cmq all'erta e vengono chiamati al momento del'attacco, 3) battaglia con vittoria del buono, 4) conclusione del divertimento interrotto dalla chiamata del momento 2).

    In pratica la trama si consumava solo tra il primo e l'ultimo episodio inframezzati da decine di episodi riempitivi tutti lineari ed uguali nello svolgersi e anche cmq fine a se stessi.

    Oggi con la ricerca continua del colpo di scena e dell'attesa dell'episodio successivo per vedere "cosa succede dopo" credo che alle generazioni odierne tali cartoni animati non interesserebbero minimamente e forse è anche questo uno dei motivi per cui non vengono più riproposti. Qualcuno lo crede possibile?
    secondo me potrebebro benisismoe sistere come esiste dragonball (cartone col quale sono in parte scresciuto) e che tutt'ora trasmettono! ragion per cui anche mazinga e compagni potrebbero esistere.. tanto per la cronaca dragonball è un cartone nato nel 1986 e se lo esamini anche lui ha una certa linearità e schmeticità bnegli episodi.. se fai caso il nemico forse arriva a gradi, sempre alla portata di goku e amici, nn succede mai che arriva uno talmente forte per cui nn c'è rimedio, e ogni volta sembra sia la fine della terra e tutte ste cosette varie di contorno che rompono la l'aria di tranquillità del momento:)
    tutto questo per dire che anche nei cartoni attuali (o per lo meno che vengono ancora trasmessi come DB) potrebbe trovare spazio.. oggi magari nn c'è più la passione per i robot, ma preferiamo i guerrieri come goku, cavalieri dello zodiaco, ken il guerriero.. tutti cartoni vecchi ma di successo cmq:)
    "In the land we live, we die, praise the oneness, praise the lie, to bind a web around the faker,
    we will need a true Rainmaker. No one was born to be a slave, seek the past and place the blame,
    tell me the color of the rain, no one was born to be
  3.     Mi trovi su: #3359254
    Lightside ha scritto:
    ....avrebbe ancora vita facile?

    MI spiego: ho constatato negli anni che sia i videogiochi che i cartoni animati hanno sviluppato tendenza e necessità di avere una trama coerente, continua e che si potesse allacciare agli episodi successivi. Leggendo questo forum e altri si nota come la ricerca del capolavoro attraverso la trama sia d'obbligo primario.

    Alla luce di questo mi chiedo se cartoni come Mazinga, Jeeg e Goldrake oggi interesserebbero a quella gente che, per questioni puramente anagrafiche, non potè vederli a suo tempo.

    Premesso che io li guarderei 10, 100, 1000 volte dato che ci sono cresciuto insieme, analizzando le puntate dei cartoni che ho citato (inserendo anche tekkaman, polymar, trider G7, ecc... che non facevano eccezione alcuna) noto che le puntate sono tutte identiche e lineari divisibili in 4 parti, ossia: 1) Inizio con nemico che prepara la nuova arma, 2) parte successiva ove i "buoni" si divertono ignari ma cmq all'erta e vengono chiamati al momento del'attacco, 3) battaglia con vittoria del buono, 4) conclusione del divertimento interrotto dalla chiamata del momento 2).

    In pratica la trama si consumava solo tra il primo e l'ultimo episodio inframezzati da decine di episodi riempitivi tutti lineari ed uguali nello svolgersi e anche cmq fine a se stessi.

    Oggi con la ricerca continua del colpo di scena e dell'attesa dell'episodio successivo per vedere "cosa succede dopo" credo che alle generazioni odierne tali cartoni animati non interesserebbero minimamente e forse è anche questo uno dei motivi per cui non vengono più riproposti. Qualcuno lo crede possibile?
    A rivederle oggi certe vecchie serie con cui siamo cresciuti fanno quasi sorridere per l'ingenuità da cui sono costituiti, c'è però da dire che tutto sommato la costruzione della trama di Mazinga & co. non è molto diversa da certi telefilm americani odierni, dubito cmq che otterrebbero il successo che hanno avuto in passato, strameritato tra le altre cose, dato che Mazinga e amici sono autentici pionieri di ciò che oggi viviamo nei videogiochi e negli anime.
    Però di una cosa sono super contento, ovvero la scomparsda della terribile e insopportabile "risata finale" che contraddistingueva la fine di ogni episodio, ridevano anche su cazzate immani :)

    [Modificato da Squall-kun il 14/12/2002 0:29]
  4. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #3359255
    non tanto. Io sono Jeeg e da giugno sono ko. Il mio amico Ufo s'è mollato con la donna dopo 2 anni anche lui. é tornato con lei per 3 mesi e adesso hanno rotto ancora. Saputo da poco. Pure Gundam, che ha 28 anni e va per i 29, non è riucito a trovare la donna giusta. 3 mesi e via...
    bah

    RA :P
    -There'sonethingI'mcertainof,Return,Iwill,TooldBrazil -
  5. I love Chiara  
        Mi trovi su: Homepage #3359256
    I tempi cambiano e anche il modo di raccontare!! La puntata autoconclusiva ormai appartiene solo al genere della commedia!! Questo dipende da esigenze di mercato, dal target di utenza che cambia o cresce o dal fatto che i mangaka stessi, formatisi su certi manga/anime, cerchino di portare avanti quelle idee che li hanno ispirati!!

    Ma il carisma... il carisma di certi personaggi e di certi cartoni animati, quella è una cosa che resta nel tempo!! Jeeg Robot è per molti versi ancora uno dei cartoni animati più estremi sulla faccia della terra (si parlava di Arms e di cose simili, ma un protagonista che si trasforma nella testa del suo robot è qualcosa di allucinante che non si è più visto)!! Capitan Harlock ha ancora lo stesso fascino!!
    E' l' idea che vince alla fine, a discapito della forma (i cui canoni mutano continuamente)!!
  6. I love Chiara  
        Mi trovi su: Homepage #3359257
    Il carisma di certi cartoni è IMHO una cosa che prescinde dai tempi!! L' idea se c' è la vedi!!
    Quanta gente c' è su questo forum di 15-16 anni che conosce come o meglio di noi Mazinga e Jeeg?! Io penso parecchia!!
  7. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3359258
    E' un pò difficile rispondere ad una domanda simile: se venissero riproposte, probabilmente avrebbero un discreto successo (ovviamente non sufficiente a garantire loro un posto nella programmazione di grossi canali) più che altro per il carisma dei personaggi e per l'effetto "nostalgia canaglia".
    Se invece non fosse mai esistito il filone robotico anni '70 e uscisse oggi un anime (ovviamente tecnicamente aggiornato) in cui si guidano i robot con il manubrio, con puntate tutte uguali o quasi e con una trama così esile probabilmente non se lo cagherebbe nessuno perchè siamo abituati ad Evangelion e simili.
    Ora, il problema è: esisterebbe Evangelion se non ci fossero stati Mazinga & co. ?

    In realtà credo che ogni serie abbia una sua precisa collocazione temporale, e che possa soddisfare pienamente solo chi l'ha vista in quel particolare periodo. Tra fine '70 e inizio '80 c'erano i robottoni, poi si è passati a Lamù, poi si è passati a Ken, poi si è passati ai Cavalieri dello Zodiaco (sto citando a caso, sono solo esempi)... e infine si è arrivati a DB e ai Pokemon, che per i bambini pacioccosi di oggi rappresentano quello che per me, bambino pacioccoso del '79, hanno rappresentato Lamù, Lady Oscar, Ken, Holly e Benji e tutti gli altri.
  8. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3359259
    Leggete qui, è molto importante:

    I cartoni "con puntante autoconclusive" e quelli "stile telenovela" non sono tali a causa dell'epoca in cui venivano fatti, la verità è un'altra. Generalmente cartoni NATI COME ANIMAZIONE sono sempre autoconclusivi, mentre quelli tratti dai fumetti (manga) nel 90% dei casi sono CONTINUATIVI, questo perchè essendo originariamente pubblicati su riviste tematiche (avete presente Shonen Jump e compagnia) dovevano per forza di cose INVOGLIARE il lettore ad acquistare il numero successivo per vedere come si evolveva la storia.

    Esempi classici sono i manga a tema sportivo (Superboys, Jenny, Gigi la trottola, Touch..) o quelli per ragazze (Lady Oscar, Candy Candy, ecc..)

    COme già detto quest accade spesso ma non sempre (infatti Mazinga di Go Nagai è nato come fumetto!)
  9.  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #3359260
    Lightside ha scritto:
    In pratica la trama si consumava solo tra il primo e l'ultimo episodio inframezzati da decine di episodi riempitivi tutti lineari ed uguali nello svolgersi e anche cmq fine a se stessi.
    come in dragon ball : cosa centra il picnic prima di cell , o ghoan che va' a scuaola
  10.     Mi trovi su: Homepage #3359261
    kimera ha scritto:
    secondo me potrebebro benisismoe sistere come esiste dragonball (cartone col quale sono in parte scresciuto) e che tutt'ora trasmettono! ragion per cui anche mazinga e compagni potrebbero esistere.. tanto per la cronaca dragonball è un cartone nato nel 1986 e se lo esamini anche lui ha una certa linearità e schmeticità bnegli episodi.. se fai caso il nemico forse arriva a gradi, sempre alla portata di goku e amici, nn succede mai che arriva uno talmente forte per cui nn c'è rimedio, e ogni volta sembra sia la fine della terra e tutte ste cosette varie di contorno che rompono la l'aria di tranquillità del momento:)
    tutto questo per dire che anche nei cartoni attuali (o per lo meno che vengono ancora trasmessi come DB) potrebbe trovare spazio.. oggi magari nn c'è più la passione per i robot, ma preferiamo i guerrieri come goku, cavalieri dello zodiaco, ken il guerriero.. tutti cartoni vecchi ma di successo cmq:)
    Non c'è paragone con Dragon Ball. Per linearità della trama parlo del singolo episodio. Cioè, Dragon Ball si ferma la puntata e vedi quello che succede nella puntat successiva, in Mazingza, Goldrake, no. Tutto cominciava e tutto finiva e tutto cominciava e finiva sempre nello stesso modo. Il 1986 è già cmq "tardi", la rivuluzione dei cartoni era già cominciata da tempo con i vari cartoon a telenovela tipo "lady Oscar", "jenny la tennista", "Arrivano i Superboys", ecc...
  11.     Mi trovi su: Homepage #3359262
    Squall-kun ha scritto:
    A rivederle oggi certe vecchie serie con cui siamo cresciuti fanno quasi sorridere per l'ingenuità da cui sono costituiti, c'è però da dire che tutto sommato la costruzione della trama di Mazinga & co. non è molto diversa da certi telefilm americani odierni, dubito cmq che otterrebbero il successo che hanno avuto in passato, strameritato tra le altre cose, dato che Mazinga e amici sono autentici pionieri di ciò che oggi viviamo nei videogiochi e negli anime.
    Però di una cosa sono super contento, ovvero la scomparsda della terribile e insopportabile "risata finale" che contraddistingueva la fine di ogni episodio, ridevano anche su cazzate immani :)

    [Modificato da Squall-kun il 14/12/2002 0:29]
    LOL, è vero! :DD
  12.     Mi trovi su: Homepage #3359263
    Lightside ha scritto:
    Non c'è paragone con Dragon Ball. Per linearità della trama parlo del singolo episodio. Cioè, Dragon Ball si ferma la puntata e vedi quello che succede nella puntat successiva, in Mazingza, Goldrake, no. Tutto cominciava e tutto finiva e tutto cominciava e finiva sempre nello stesso modo. Il 1986 è già cmq "tardi", la rivuluzione dei cartoni era già cominciata da tempo con i vari cartoon a telenovela tipo "lady Oscar", "jenny la tennista", "Arrivano i Superboys", ecc...
    certo certo, è sicuramente un cartone più nuovo rispetto mazinga che ha una decina di anni in più alle spalle, c'è da dire cmq che se ti guardi DB, poi DBZ e poi DBGT ti accorgi come goku da ssj4 fa le stesse cose di quando era piccolo che cercava le sfere con bulma:-O un senso di noia di pervade in un certo senso, quasi di scontatezza degli episodi, così come penso capiti con mazinga anche se sostanzialmente diversi eppur DB rulla:)
    adesso a rivedere mazinga certo nn ci si apassionerebeb coem prima, ma viste tante ciofeche in TV sarebbe cmq un cartoon aprezzato secondo me!!
    "In the land we live, we die, praise the oneness, praise the lie, to bind a web around the faker,
    we will need a true Rainmaker. No one was born to be a slave, seek the past and place the blame,
    tell me the color of the rain, no one was born to be
  13.     Mi trovi su: Homepage #3359264
    Piccolo ha scritto:
    I tempi cambiano e anche il modo di raccontare!! La puntata autoconclusiva ormai appartiene solo al genere della commedia!! Questo dipende da esigenze di mercato, dal target di utenza che cambia o cresce o dal fatto che i mangaka stessi, formatisi su certi manga/anime, cerchino di portare avanti quelle idee che li hanno ispirati!!

    Ma il carisma... il carisma di certi personaggi e di certi cartoni animati, quella è una cosa che resta nel tempo!! Jeeg Robot è per molti versi ancora uno dei cartoni animati più estremi sulla faccia della terra (si parlava di Arms e di cose simili, ma un protagonista che si trasforma nella testa del suo robot è qualcosa di allucinante che non si è più visto)!! Capitan Harlock ha ancora lo stesso fascino!!
    E' l' idea che vince alla fine, a discapito della forma (i cui canoni mutano continuamente)!!
    Per altro Capitan Harlock era già l'eccezione dato che non tutte le sue puntate erano autoconclusive. Era già impostato a "telenovela". Un altro cartone con una trama che si protraeva per tutte le puntate era "Ryu il ragazzo delle caverne", ogni episodio tirava quello dopo.

    Concordo in pieno sul carisma ma la mia domanda era rivolta alle generazioni odierne, non con a chi con quei cartoni, come me, ci è cresciuto. Con la cultura dei ragazzi di oggi ("cultura" non è per forza positivo, si parla di sviluppo della cultura), certi cartoni del passato con trame semplici e lineari, desterebbero interesse in loro?
    Mio fratello per esmpio ha 21 anni, 8 meno di me, e quello che guardavo io da piccolo non gli desta il minimo interesse perchè mi dice: "bello, ma la trama che senso ha?". Stessa critica che fanno molti giovani videogiocatori ai videogiochi del passato che per noi sono pietre miliari.
  14.     Mi trovi su: Homepage #3359265
    Piccolo ha scritto:
    Il carisma di certi cartoni è IMHO una cosa che prescinde dai tempi!! L' idea se c' è la vedi!!
    Quanta gente c' è su questo forum di 15-16 anni che conosce come o meglio di noi Mazinga e Jeeg?! Io penso parecchia!!
    Conoscere si, ma piacere anche? Si parla delle masse. Una serie per essere trasmessa deve piacere a tanti non ai pochi appassionati di manga e anime. Io li volevo andare a parare.
  15. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3359266
    Piccolo ha scritto:
    Quanta gente c' è su questo forum di 15-16 anni che conosce come o meglio di noi Mazinga e Jeeg?! Io penso parecchia!!
    Credo che la domanda starebbe meglio così:

    Se serie come Mazinga o Jeeg fossero trasmesse ora, e non appartenessero al filone " Classico" dell'animazione Giapponese, piacerebbero lo stesso, come sono piaciute a noi?

    Laitsaid, correggimi se ho sbagliato le tiue intenzioni ^^

  Ma oggi.... "gentaglia" come Mazinga e/ o Jeeg...

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina