1. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3363513
    Capitan Biglio ha scritto:
    Mi chiedo se c'è qualcosa di OGGETTIVO nel mondo dei viggì. Qualcuno mi può portare degli esempi?
    Cos'è che dà oggettività?
    non lo so.
    Credo che sia più una questione di coerenza a volte.
    Manca Coerenza.

    1080° per N64 per esempio JAP è un gioco oggettivamente bello e divertente, PAL fa cagare.

    YO!
  2.     Mi trovi su: Homepage #3363514
    Capitan Biglio ha scritto:
    Mi chiedo se c'è qualcosa di OGGETTIVO nel mondo dei viggì. Qualcuno mi può portare degli esempi?
    Cos'è che dà oggettività?
    Il numero dei poligoni. La presenza/assenza del bump mapping.
    Ecco le uniche due cose oggettive; tutto il resto è sofisma.


    Ciao :)
    DinamicoDuo
  3.     Mi trovi su: Homepage #3363515
    Capitan Biglio ha scritto:
    Mi chiedo se c'è qualcosa di OGGETTIVO nel mondo dei viggì. Qualcuno mi può portare degli esempi?
    Cos'è che dà oggettività?
    Bella domanda: poco e niente, ma è anche giusto così. Forse di oggettivo c'è la passione che accomuna tutti i videogiocatori e i soldi che devono spendere per potersi divertire.
  4.     Mi trovi su: Homepage #3363516
    Di oggettivo per me c'è solo il DIVERTIMENTO che un gioco DEVE ripeto DEVE dare al giocatore...senza di esso un capolavoro di grafica disumana rimarrebbe solo un magnifico esercizio di bump mapping e poligoni (un esempio lo si è visto anche al cinema con il film FINAL FANTASY...)
    GIOCABILTA'
    LONGEVITA'
    MULTIPLAY...
    sono questi i fattori oggettivi in un videogame!!!
  5. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3363519
    Kero-Chan ha scritto:
    Il numero dei poligoni. La presenza/assenza del bump mapping.
    Ecco le uniche due cose oggettive; tutto il resto è sofisma.


    Ciao :)
    La tecnica utilizzata quindi?
    Potrebbe essere.
    Liv Tayler oggettivamente è bona.

    OT [ma è stato bannato ganondorf?! perchè?!]
  6.     Mi trovi su: Homepage Homepage #3363520
    Kero-Chan ha scritto:
    Il numero dei poligoni. La presenza/assenza del bump mapping.
    Ecco le uniche due cose oggettive; tutto il resto è sofisma.


    Ciao :)
    Sei così convinto?
    E dire che pensavo che la grafica non rendesse oggettivo un gioco, anzi...
    www.tafuzzy.com
    -----------------------------------------
    4 voti positivi nel mercatino di Nextgame
  7.     Mi trovi su: Homepage #3363521
    the TMO ha scritto:
    OT [ma è stato bannato ganondorf?! perchè?!]
    [ot] rispondo a te su ganondorf:
    la messa al bando è meritata, piuttosto non capisco perchè sia impazzito tutto in un colpo: da circa una settimana ha sfondato la (sottile) linea che separa il fanboy dall'integralista. Sarebbe bastato un pizzico di buonsenso in più e avrebbe tranquillamente continuato a sperticare le lodi di Nintendo come ha allegramente fatto da che bazzico queste pagine.
    Se legge queste righe, gli consiglio di riflettere sul suo comportamento e inviare una mail a moderatori e webmaster. Per quello che vale il mio parere, sarei ben felice se fosse riammesso.
    [fine ot]

    circa l'oggettività.
    il principio di indeterminatezza di heisenberg è chiaro: la realtà, se esiste, è oggettivamente inconoscibile.
    5 gone, 5 to go
    - names are for friends, so I don't need one -
    recensivo solo merde
  8.     Mi trovi su: Homepage #3363522
    Chiunque parli di oggettività lo fa solo per rendere forti le proprie deboli argomentazioni: piuttosto che articolare il proprio pensiero, o avendo il terrore di essere l'unico a pensarla in un certo modo, si prefersice esprimere giudizi in nome di una oggettività inesistente.
    Esempio: io sono certo di apprezzare, e molto, The getaway, ma é un titolo controverso che si presta ad ogni genere di opinione; ho cercato, in altri thread, di motivare, succintamente, le ragioni che mi hanno convinto ad esprimere un giudizio così positivo. Molti altri, avendo - legittimamente - un opinione diversa, preferiscono limitarsi all'articolazione di frasi poco più che monosillabiche: non mi piace - non può piacere, ecc.
    Nell'ambito dei videogiochi, si ha una notevole paura di essere "soli": mentre nessuno, spero, si sognerebbe di convincere un amico della bellezza di un film, sostenendo che é il più visto di quella settimana, nei videogiochi, questo é "l'argomento critico" più utilizzato.
    Per quanto mi riguarda, tra chi frequenta questo forum, sono certo di essere più o meno il solo (o in compagnia di un paio di persone, al più) ad adorare Takeshi Kitano (regista) ed aver goduto del suo "Dolls", e, con lo stesso spirito, non ho alcun problema ad essere il solo, o uno dei pochi, ad apprezzare un certo videogioco.
    Invece, noto con sconforto, che la maggioranza degli utenti del forum ha il terrore di avere un giudizio diverso da quello dominante su qualsiasi videogioco, e allora, si arma della "oggettività" per "provare" che il titolo X é meraviglioso, mentre il titolo Y é una pena.
    Ebbene, io spero si arrivi a quel grado di maturità in cui ciascuno esprime ed argomenta il proprio giudizio, senza voler convincere nessuno.
    E' naturale pensare e giudicare in modo difforme: quello che posso provare io , viaggiando per una certa strada di una Londra digitale (the getaway), non può essere condiviso da Pinco o Pallino che hanno storie ed esperienze diverse.
  9.     Mi trovi su: Homepage #3363523
    Capitan Biglio ha scritto:
    Sei così convinto?
    E dire che pensavo che la grafica non rendesse oggettivo un gioco, anzi...
    Nope, non ne sono poi così convinto: anche i frame per secondo sono oggettivi.

    Ah: ma cosa significa "rendere oggettivo un gioco"?
    Illuminami (d'immenso).


    Ciao :)
    DinamicoDuo
  10.     Mi trovi su: Homepage #3363524
    Morkin ha scritto:
    Chiunque parli di oggettività lo fa solo per rendere forti le proprie deboli argomentazioni: piuttosto che articolare il proprio pensiero, o avendo il terrore di essere l'unico a pensarla in un certo modo, si prefersice esprimere giudizi in nome di una oggettività inesistente.
    Esempio: io sono certo di apprezzare, e molto, The getaway, ma é un titolo controverso che si presta ad ogni genere di opinione; ho cercato, in altri thread, di motivare, succintamente, le ragioni che mi hanno convinto ad esprimere un giudizio così positivo. Molti altri, avendo - legittimamente - un opinione diversa, preferiscono limitarsi all'articolazione di frasi poco più che monosillabiche: non mi piace - non può piacere, ecc.
    Nell'ambito dei videogiochi, si ha una notevole paura di essere "soli": mentre nessuno, spero, si sognerebbe di convincere un amico della bellezza di un film, sostenendo che é il più visto di quella settimana, nei videogiochi, questo é "l'argomento critico" più utilizzato.
    Per quanto mi riguarda, tra chi frequenta questo forum, sono certo di essere più o meno il solo (o in compagnia di un paio di persone, al più) ad adorare Takeshi Kitano (regista) ed aver goduto del suo "Dolls", e, con lo stesso spirito, non ho alcun problema ad essere il solo, o uno dei pochi, ad apprezzare un certo videogioco.
    Invece, noto con sconforto, che la maggioranza degli utenti del forum ha il terrore di avere un giudizio diverso da quello dominante su qualsiasi videogioco, e allora, si arma della "oggettività" per "provare" che il titolo X é meraviglioso, mentre il titolo Y é una pena.
    Ebbene, io spero si arrivi a quel grado di maturità in cui ciascuno esprime ed argomenta il proprio giudizio, senza voler convincere nessuno.
    E' naturale pensare e giudicare in modo difforme: quello che posso provare io , viaggiando per una certa strada di una Londra digitale (the getaway), non può essere condiviso da Pinco o Pallino che hanno storie ed esperienze diverse.
    Vedi...quando senti qualcuno criticare un gioco con frasi monosillabiche non dovresti minimamnete preoccuparti del suo giudizio...semplicememte non adduceva motivazioni ragionate a quello che diceva,ma se io, o qualcun'altro argomentiamo in modo critico ed oggettivo determinati punti di discussione penso che possa solo far bene alla discussione stessa...poi magari, se siamo tra persone mature, saremo anche capaci di rivedere le nostre convizioni...sai, a me è capitato...poi c'è sempre chi il bicchiere lo vede mezzo vuoto e chi mezzo pieno...così in un The Gateway tu puoi apprezzare una Londra ricreata fedelmente ed io evidenziare un FEELING appena sufficiente...ma questo non deve offuscare un giudizio OGGETTIVO(che magari affronteremo in separata sede...qui credo sia OFF TOPIC)su determinati punti di discussione...credo che un videogiocatore MATURO non debba aver paura di mettersi spesso in discussione..io in primis..
  11.     Mi trovi su: Homepage #3363526
    PIKKIONATOR ha scritto:
    Vedi...quando senti qualcuno criticare un gioco con frasi monosillabiche non dovresti minimamnete preoccuparti del suo giudizio...semplicememte non adduceva motivazioni ragionate a quello che diceva,ma se io, o qualcun'altro argomentiamo in modo critico ed oggettivo determinati punti di discussione penso che possa solo far bene alla discussione stessa...poi magari, se siamo tra persone mature, saremo anche capaci di rivedere le nostre convizioni...sai, a me è capitato...poi c'è sempre chi il bicchiere lo vede mezzo vuoto e chi mezzo pieno...così in un The Gateway tu puoi apprezzare una Londra ricreata fedelmente ed io evidenziare un FEELING appena sufficiente...ma questo non deve offuscare un giudizio OGGETTIVO(che magari affronteremo in separata sede...qui credo sia OFF TOPIC)su determinati punti di discussione...credo che un videogiocatore MATURO non debba aver paura di mettersi spesso in discussione..io in primis..
    Condivido punto per punto il tuo intervento.
    La mia era soprattutto un'esortazione a motivare i propri giudizi, e a renderli "pubblici" anche se controcorrente: mi é già accaduto, e mi accadrà ancora, di cambiare idea o di riuscire a cogliere ciò che mi era sfuggito, grazie ad un'opinione ben articolata.
    Ciò che sopporto sempre meno, anche in questo forum, é il ridicolo "razzismo" di chi spara giudizi (senza in alcun modo sostenerli logicamente), giudicando folle (o forse sarebbe più corretto "freak", un fenomeno da baraccone) chi la pensa diversamente.
    Proprio oggi, in almeno un paio di thread, mi sono imbattutto in utenti che riescono solo a dire: "fa schifo - é una ciofeca - evitatelo". In compenso, riescono ad esprimere queste tre parole in un italiano quasi incomprensibile.

  L'Oggettività

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina