1. Smazzato  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #3364675
    La recente pubblicazione del semi-sconosciuto Metroid Prime ha portato alla ribalta interessanti discussioni sull'essere o il non essere uno sparatutto in prima persona (termine massificato che, evidentemente, non dovrebbe essere avvicinato a giochi più illuminati).

    Detto questo, mi piace pensare al neo-nominato genere dei First Person Adventure come a qualcosa che è nato parecchio tempo fa.

    Mi riferisco in particolare allo splendido Robinson's Requiem, che spero molti conoscano e magari abbiano apprezzato al momento della sua uscita, circa sette anni fa.

    Un gioco singolare e, per me, avvincente, nonché avveniristico per l'epoca.

    Un altro esempio che mi piace citare è Ultima Underworld, splendido RPG in prima persona che sconvolse praticamente il genere, proponendo un'approccio esplorativo praticamente sconvolgente, "aggravato" ancor più dal suo ottimo sequel.

    Tornando ancora indietro mi viene da ricordare Driller, esempio di come, ai tempi, agli albori della grafica tridimensionale (e qui parliamo di pionieri, signori) ci fossero idee assolutamente spettacolari: vagare per quelle caverne di freddi poligoni nudi in cerca di carburante era un'esperienza che ancora oggi scalpita di tanto in tanto nella memoria di videogiocatore (parliamo, se non sbaglio, del 1989).

    Questi esempi per citare il mio concetto di "First Person Adventure". Dovrei aggiungere ancora Mercenary e Corporation (specialmente questo secondo episodio), tralasciando volutamente gli esempi di giochi simili in finto-3D (come Captive).

    Ma preferisco lasciare a voi la parola per vedere cosa pensate di questa "neonata" definizione.
    --
    Stef
    Ex Redattore apodittico di Nextgame.it ed ex-ex-curatore di Deck & Board
    Rantolii, niuz e boiate videoludiche su Il Paradroide e Outcast.it.
  2.     Mi trovi su: Homepage #3364677
    Stefano Castelli ha scritto:
    La recente pubblicazione del semi-sconosciuto Metroid Prime ha portato alla ribalta interessanti discussioni sull'essere o il non essere uno sparatutto in prima persona (termine massificato che, evidentemente, non dovrebbe essere avvicinato a giochi più illuminati).

    Ho notato ch ele persone che ci hanno giocato poco o lo hanni visto e basta tendono a dargli questa connootazione (cioè dell'fps, condonandogli poi una certa anomalia per riuscire a farcelo stare nel genere), al contrario chi lo ha giocato fatica a coglierlo come un fps sia anomalo che non.

    Capsico che il fatto che sia in prima persona e che si usino delle armi possa dare l'idea di essere un fps, ma è nella sua vocazione che nasce l'abisso che lo separa da quel genere. Se domani facessero Castelvai in 3D (facciamo finta che non esista quello per n64) vorrei proprio vedere se qualcuno lo definisce uno sparatutto.

    Esattamente come Eternal Darkness non è un survival horror, metroid prime non è un fps. Così come non lo è la sua controparte su gba...
  3. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #3364678
    sempre stato fiero sostenitore della filosofia FPview nell'accezione più ampia. Una grande rivoluzione nel mondo dei videogiochi. Capace di sconvolgere letteralmente ogni tipo di esperienza. E ancora aperta alla sperimentazione! Più si va avanti, più questo sistema di immegere violentemente il giocatore nel mondo... di fargli vivere davvero in prima persona gli eventi... più si va avanti più la rivolzione FPview acquisterà valore. Non riesco a pensare ad un Morrowind migliore di quello in prima persona. Federe il tramonto coi miei occhi e non con una telecamera è meraviglioso. Vedere il mondo dai miei occhi e non da una telecamera è meraviglioso.:)

    RA

    [Modificato da ra il 17/12/2002 9:15]
    -There'sonethingI'mcertainof,Return,Iwill,TooldBrazil -
  4. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3364680
    Quoto Ra e Tifa...
    La prima persona e' sistema che aiuta ad immedesimarsi in maniera incredibile. Rende tutto palpabile, credibile...
    Pensate solo alla visuale interna dei giochi di guida.
    Provare le sezioni in auto in Mafia con visuale interna e' una cosa che cambia radicamente il modo di concepire il gioco.
    Alla Nintendo imho hanno puntato su questo : ampliare la sensazione di trovarsi li, soli, sperduti ed in pericolo. Cosa che il 2d classico riesce a rendere solo difficilmente(Fusion ne difetta ed e' anche per questo che e' inferiore al "Suppa")
    Da questo punto di vista tutti i sensori della tuta di Samus, il visore che si appanna, bagna, sporca, riflette sono accorgimenti per rendere piu' vivo e realistico tutto.
    L'oppressione che si prova quando "non vedi piu' nulla" e ti rendi conto che c'e' solo la misera tuta a salvarti "il deretano" contro orde di infidi alieni e' incredibile...

    Il punto di forza di Metroid Prime non e' l'inattaccabile solidita' del gameplay, il design dei livelli o quant'altro ma proprio il suo essere un'avventura che riesci a vivere come Samus, dagli occhi di Samus.

    Il fatto poi che si spari imho e che e' un discorso secondario e cmq insisto non ne fa un FPS.
    Esattamente come i vari System Shock, The Nomad Soul, Deus Ex, ecc
  5. Ex-Next Man  
        Mi trovi su: Homepage #3364681
    Cosa ne dite allora dei due Thief di Looking Glass? Penso siano un altro esempio palese che un gioco con una visuale in prima persona non debba essere per forza uno shooter. Ho giocato solo il primo, che univa tante caratteristiche di generi molto lontani tra di loro: decisamente stealth game, un po' anche survival horror...
    Eccezionali.
    Profilo chiuso
  6. Smazzato  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #3364683
    SteGab ha scritto:
    Che dire... è bellissimo questa sfaccettatura degli fps :)
    Ti sei dimenticato di citare quel gioco uscito 3-4 anni fa, quello della tipa con i dinosauri :-O Era un signor gioco, capito da pochi :( Peccato che non abbia avuto un sequel :'(
    :)
    Uh?

    Trespasser?
    --
    Stef
    Ex Redattore apodittico di Nextgame.it ed ex-ex-curatore di Deck & Board
    Rantolii, niuz e boiate videoludiche su Il Paradroide e Outcast.it.
  7.     Mi trovi su: Homepage Homepage #3364685
    Tifa Lockheart ha scritto:
    Capsico che il fatto che sia in prima persona e che si usino delle armi possa dare l'idea di essere un fps, ma è nella sua vocazione che nasce l'abisso che lo separa da quel genere. Se domani facessero Castelvai in 3D (facciamo finta che non esista quello per n64) vorrei proprio vedere se qualcuno lo definisce uno sparatutto.

    Esattamente come Eternal Darkness non è un survival horror, metroid prime non è un fps. Così come non lo è la sua controparte su gba...
    Ma infatti non lo e', e non credo che il genere del gioco si possa definire dal tipo di visuale scelta dagli sviluppatori...

    Chi lo fa' probabilmente generalizza in maniera eccessiva...

    ciao
    Riccardo www.mytoybox.it
    - la mia collezione e la mia passione per i videogiochi -
    "I don't think I have what it takes to make a good action game. I prefer telling stories"
    Hironobu Sakaguchi
  8. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3364688
    Stefano Castelli ha scritto:
    Non credi che, creando una "genealogia" per questo "genere", si possa risalire all'indietro?

    Ad esempio, ribadisco Robinson's Requiem...
    Purtroppo MP è il primo gioco d'avventura in prima persona che mi capita: per me i giochi d'avventura sono sempre stati in 2D (tranne qualche cosa in 3D e in terza persona, tipo il primo Tomb Raider), come i vari Metroid, Castlevania e altri.
    Considero quindi Metroid Prime il capostipite della definizione FPA perchè, secondo me, è l'unico che sia riuscito a mantenere intatto il feeling e il gameplay dei vecchi giochi d'avventura.
    Diciamolo, se Metroid Prime avesse avuto un controllo tipico da FPS non sarebbe quel capolavoro di avventura che è, quindi quelli che continuano a lamentarsi del controllo non hanno capito nulla di VG (con tutto rispetto parlando).
    Com'era Robinson's Requiem? Era per PC? Purtroppo la mia cultura videoludica non è così ampia (soprattutto per quello che riguarda i giochi per PC).
    Posso citare un gioco che potrebbe ricadere nella tipologia di FPA (forse)? Eternam, è l'unica cosa che mi viene in mente.
  9.     Mi trovi su: Homepage Homepage #3364689
    Stefano Castelli ha scritto:
    Non credi che, creando una "genealogia" per questo "genere", si possa risalire all'indietro?

    Ad esempio, ribadisco Robinson's Requiem...
    Io non credo che sia corretto trarre una genealogia.
    Quello di cui discutiamo è fondamentalmente la naturale evoluzione delle cose!

    Il primo FPS fu "Wolfestein 3d", ma anche se inaugurò questo genere di giochi, non è certo il primo FP che si vede!
    Viene da chiedersi perchè l'"Ultima Underworld" citato da Castelli non ha dato il via al genere degli "FPRPG".
    Poi arrivano i giochi in TERZA persona (qualcuno insiste nell'indicare "Tomb raider" come capostipite ma io ricordo sempre "Fade to Black").
    Poi i motori 3d degli FPS diventano cosi versatili ed efficenti che permettono di giocare anche in terza persona (alcuni anche di spostare la telecamera).
    Poi questi giochi( che a questo punto mi rifiuto di associare alla mera visuale) cominciano a offrire qualcosa di più del semplice sparare e saltare, introducendo trame interessanti e elementi tipici dell'esplorazione.
    Fine!

    Ecco come la penso in sintesi:l'errore fu fatto tanti anni fa nell'affibbiare un nome a un genere secondo un dettaglio tecnico. Ed è sbagliato ad oggi affibbiare un nome a un genere che in realta non esiste o è sempre esistito.
    Altrimentii dovremmo farlo per tutti: cito skies of arcadia (è l'ultimo rpg che ho giocato), quando si attiva la telecamera in prima persona non è possibile muoversi, ma se fosse stato possibile sarebbe forse stato il primo "FPRPGJAPP" ?

    La penso solo io cosi ?

  First Person Adventure

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina