1.     Mi trovi su: Homepage #3401183
    La musica nei videogiochi, le colonne sonore. Esistono? Sono esistite? Esisteranno? In che forma? Con quale valore? Insomma, voglio correre in Ridge 5 con un pezzo dei Pearl Jam (nel gioco, non nel mio stereo), voglio un gioco commedia, un gioco drammatico, un gioco giallo e un gioco storico, voglio le colonne sonore come nei film. Ma un gioco non è un film, non avremo mai la colonna sonora di Edward Mani di Forbice in un ipotetico "dark-style game". Perché? Perché nei videogiochi occorre stabilire un'interazione e un'interazione è anche un'interruzione narrativa, e una colonna sonora è anche una narrazione. Si riesce? Si è riusciti? Si può riuscire?
    Shenmue e mastro Koshiro han fatto grandi cose, Bubble Bobble pure. Ma fino a dove e in che modalità si può aspirare ad avere una colonna sonora coi controcassettoni in un "gioco"? Quali sono i punti di contatto tra film e giochi, tra regia e gameplay, tra spettacolo a cui assistire e a cui partecipare?
    Fatemi sapere ;)

    Per intanto... mie colonne sonore preferite:

    1) Bubble Bobble
    2) Streets of Rage
    3) Shenmue
    4) Toe Jam & Earl
    5) Jet Set Radio
    6) Altri 100
  2. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3401184
    Qui separerei i due momenti dei videogiochi... diciamo pre Playstation e PostPlaystation. Le colonne sonore di classici arcade hanno veramente fatto la differenza, ed in generale il sonoro è uno delle cose che più mi restano impresse; ma prima del successo commerciale della Sony erano più comuni musiche orecchiabili, a volte infantili e dotate di un fascino assolutamente magico (bubble bobble, SF2, mario...); con l'alzarsi del target l'asse si è spostato verso colonne sonore più curate, più anni '90 e "cool" se vogliamo, ma qualcosa si è perso... ho nostalgia! Rivoglio le musichette da videogioco!
  3.     Mi trovi su: Homepage Homepage #3401186
    Volete la mia classifica personale, eccola:
    1)La saga di Monkey Island
    Penso che mente umana non possa partorire una musica migliore per un gioco dall'atmosfera fiabeseca-avventurosa, che passerà alla storia per la leggerezza con la quale si lascia giocare. Alla fine le splendide note ti riportano in mente quelle ore passate in quel mondo ovattato, fatto di pirati burloni, immensi tesori e avventure esilaranti. AYO' (a questo punto avrebbe esclamato Haggis)
    2))Nomad Soul
    Ascoltando David Bowie, mi è venuta la pelle d'oca. Semplicemenete da DELIRIO.
    3) Blade Runner
    Un omaggio a Vangelis, uno dei più grandi compositori moderni e al film capolavoro assoluto della fantascienza.One more kiss me,dear.....
    Belfis-webmaster di www.videogiocare.com : il sito per chi ama videogiocare
  4. che ansia  
        Mi trovi su: Homepage #3401188
    Per me non è vero quello che dici, Zave. La musica è e si sta facendo un elemento sempre più vario e presente nei videogiochi. Basta pensare a alla serie Monkey Island ed ai vari giochi Lucas (Sam e Max, Full Trotthle, Grim Fandango, Day Of The Tentacle), che possiedono colonne sonore da commedie. Oppure Nomad Soul e Blade Runner ,già menzionati dal buon Belfis, che possiedono una colonna sonora da film di fantascienza. Poi parli di stile dark e non ti posso che citare American McGee's Alice.
    Poi ci sono le musiche anni '60 di No One Lives Forever, la musica metal di Heavy Metal F.A.A.K. 2. Le musiche epiche di molti rpg e arcade fantasy: mi vengono in mente il bellissimo tema musicale di Diablo mentre si è nel villaggio, e le musiche di Icewind Dale e Rune. Per non parlare delle musiche elettroniche presenti nella maggior parte dei giochi di guida arcade come Motorhead e Wipeout 2097 (di cui esiste un cd audio edito dalla Sony che presenta tutti i brani presenti all'interno del gioco). Ed ancora, le musiche oniriche di Homeworld o di Sacrifice o la bellissima colonna sonora mista di Grand Theft Auto 1 e 2.
    Insomma la musica è oramai un elemento fondamentale di molti videogiochi, ed è per questo che sono spuntate collaborazioni come quella di David Bowie per Nomad Soul, quella dell'orchestra filarmonica di Mosca per Outcast, il prestito di brani di autori imortanti per giochi come la serie Fifa, Tony Hawk 2, Wipeout 2097, Carmageddon 1 e 2 (le musiche del tdr 2000 fanno pena..), etc..
    Infine devo scusarmi se non ho citato le musiche dei giochi per console ma dato che posseggo solo il Dreamcast e Shen Mue posso solo parlare della fantastica musica del suddetto gioco-esperienza.

    P.S.
    Mi sono dimenticato il bellissimo tema musicale di Deus Ex, veramente bello.
  5.     Mi trovi su: Homepage #3401189
    Quello che dici è tutto (o quasi) bello e allegrotto paciarotto, ma... Ma con colonne sonore intendo colonne sonore coi supercazzi (saluti alla signora), non semplicemente discrete. L'importanza dell'aspetto sonoro di un gioco è assolutamente insospettabile e allo stesso modo innegabile, troppo spesso si finisce per riconoscere come grandiosa e ben fatta una colonna sonora di un videogioco che semplicemente è discreta e NON si perde nel nulla come la quasi totalità del marasma giocoso che esce. Non so quanto vale una colonna sonora come quella di Wip3out (non dei primi due) che ormai (a parte un paio di pezzi tra cui Influence dei Chemical Bros. peraltro manco la loro migliore idea musicale) è un accozzaglia di tracce techno-dance-trance-triphop et similia. Una cura eccezionale è invece presente, per esempio, in Banjo Tooie dove vere e proprie idee musicali vengono sviluppate e accompagnate da variazioni sul tema, da re-interpretazioni con diversi "strumenti" (e sono praticamente dei midi... fate vobis cosa faranno con il Gamecube!).
    La situazione rimane migliore dell'immediato passato, ma ancora INFINITAMENTE ottimizzabile.
  6. che ansia  
        Mi trovi su: Homepage #3401194
    Finalmente si risponde a questo thread per me interessantissimo.
    Do ragione a Ugo'Slave per quanto dice sulle colonne sonore dei giochi citati e poi ripeto la situazione delle colonne sonore nei videogiochi non mi sembra così disastrosa come ne parlava Zave.
    Ho finito gustato i seguenti giochi:
    No One Lives Forever
    Sacrifice
    Giants
    Alice

    Tutti e 4 possiedono una colonna sonora veramente degna di questo nome e consiglio a Zave di giocarci per credere. Se si vuole poi parlare di variazioni su tema e di cambi musicali a seconda delle situazioni di gioco (cosa a cui il mitico iMUSE ci aveva abituato ben 10 annni fà) Giants e No One Lives Forever sono il massimo sotto questo aspetto.

    hello goodbye, you know you made us cry...
  7. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3401196
    Zave ha scritto:
    La musica nei videogiochi, le colonne sonore. Esistono? Sono esistite? Esisteranno? In che forma? Con quale valore? Insomma, voglio correre in Ridge 5 con un pezzo dei Pearl Jam (nel gioco, non nel mio stereo), voglio un gioco commedia, un gioco drammatico, un gioco giallo e un gioco storico, voglio le colonne sonore come nei film. Ma un gioco non è un film, non avremo mai la colonna sonora di Edward Mani di Forbice in un ipotetico "dark-style game". Perché? Perché nei videogiochi occorre stabilire un'interazione e un'interazione è anche un'interruzione narrativa, e una colonna sonora è anche una narrazione. Si riesce? Si è riusciti? Si può riuscire?
    Shenmue e mastro Koshiro han fatto grandi cose, Bubble Bobble pure. Ma fino a dove e in che modalità si può aspirare ad avere una colonna sonora coi controcassettoni in un "gioco"? Quali sono i punti di contatto tra film e giochi, tra regia e gameplay, tra spettacolo a cui assistire e a cui partecipare?
    Fatemi sapere ;)

    Per intanto... mie colonne sonore preferite:

    1) Bubble Bobble
    2) Streets of Rage
    3) Shenmue
    4) Toe Jam & Earl
    5) Jet Set Radio
    6) Altri 100
    Accontentati dei Rage aganist the machine in Tony Hawk 2 :)
    Scherzi a parte, certo le musiche sono importantissime in un gioco, ma solo se si adatto all'atmosfera, nel senso di essere funzionali al gioco. Ad esempio prendiamo un gioco come Silent Hill, ha una sola musica in un momento tristissimo, per il resto è quando passi al mondo dell'incubo una serie di suoni cacofonici che non fanno che aumentare la tensione. Ma il peggio arriva quando c'è il totale silenzio, perchè non sia che cosa diavolo aspettarti.
    Certo i videogiochi hanno una cosa in più dei Film. Ovvero l'interattività e quindi come è possibile fare una colonna snora in un film calibrata e che sia concorde con gli eventi del film. Certo che si può fare anche con i videogiochi a spese però dell'interattività (badate bene stò parlando degli FMV e delle Cut Scene). Sarebbe bello avere un giorno una colonna sonora interattiva che si modifica e cambia a seconda delle azioni del giocatore. Eh cosa? Ah già! Ciavevano già provato con Imuse! Sarebbe bello se si continuasse a sviluppare questo modo di inserire le musiche del gioco.
    Ho paura però di aver travisato il significato originale del ppst di Zave.
  8.     Mi trovi su: Homepage #3401197
    lain ha scritto:
    Zave ha scritto:
    La musica nei videogiochi, le colonne sonore. Esistono? Sono esistite? Esisteranno? In che forma? Con quale valore? Insomma, voglio correre in Ridge 5 con un pezzo dei Pearl Jam (nel gioco, non nel mio stereo), voglio un gioco commedia, un gioco drammatico, un gioco giallo e un gioco storico, voglio le colonne sonore come nei film. Ma un gioco non è un film, non avremo mai la colonna sonora di Edward Mani di Forbice in un ipotetico "dark-style game". Perché? Perché nei videogiochi occorre stabilire un'interazione e un'interazione è anche un'interruzione narrativa, e una colonna sonora è anche una narrazione. Si riesce? Si è riusciti? Si può riuscire?
    Shenmue e mastro Koshiro han fatto grandi cose, Bubble Bobble pure. Ma fino a dove e in che modalità si può aspirare ad avere una colonna sonora coi controcassettoni in un "gioco"? Quali sono i punti di contatto tra film e giochi, tra regia e gameplay, tra spettacolo a cui assistire e a cui partecipare?
    Fatemi sapere ;)

    Per intanto... mie colonne sonore preferite:

    1) Bubble Bobble
    2) Streets of Rage
    3) Shenmue
    4) Toe Jam & Earl
    5) Jet Set Radio
    6) Altri 100
    Accontentati dei Rage aganist the machine in Tony Hawk 2 :)
    Scherzi a parte, certo le musiche sono importantissime in un gioco, ma solo se si adatto all'atmosfera, nel senso di essere funzionali al gioco. Ad esempio prendiamo un gioco come Silent Hill, ha una sola musica in un momento tristissimo, per il resto è quando passi al mondo dell'incubo una serie di suoni cacofonici che non fanno che aumentare la tensione. Ma il peggio arriva quando c'è il totale silenzio, perchè non sia che cosa diavolo aspettarti.
    Certo i videogiochi hanno una cosa in più dei Film. Ovvero l'interattività e quindi come è possibile fare una colonna snora in un film calibrata e che sia concorde con gli eventi del film. Certo che si può fare anche con i videogiochi a spese però dell'interattività (badate bene stò parlando degli FMV e delle Cut Scene). Sarebbe bello avere un giorno una colonna sonora interattiva che si modifica e cambia a seconda delle azioni del giocatore. Eh cosa? Ah già! Ciavevano già provato con Imuse! Sarebbe bello se si continuasse a sviluppare questo modo di inserire le musiche del gioco.
    Ho paura però di aver travisato il significato originale del ppst di Zave.
    Il post era fatto apposta per essere travisato, ovvero voleva dare il via a pensieri sparsi sulle musiche nei videogiochi, quindi va bene così :)
    Appena torno da queste brevi vacanze pre-Natale (sono fuori "sede") provvederò a rispondere in maniera quasi umanoide a quello che hai scritto, che m'intriga anzichenò :)
    It's not over 'till it's over

  Videogiochi, OST, Aa. Vv. (Musica)

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina