1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #3401329
    Il mondo di videogiochi è fatto di titoli che escono in sordina e guadagnano poca fama e gloria a causa della scarsa pubblicizzazione, un esempio su tutti e il primo ISSPRO della Komami, di gran lunga superiore algli allora fifa 97 e 98, ma poco conosciuto dai fans dei titoli calcistici ed apprezzato dai soli "addetti" ai lavori.
    Vorrei che voi ricordaste i titoli che secondo voi meritavono maggiore ATTTENZIONE da parte del mondo videoludico e che invece sono passati inosservati. Comincio io con
    TERMINATOR FUTURE SHOCK della gloriosa Betheseda Software. Questo titolo usci nel periodo in cui impazzava Doom e Doom 2. E' stato uno dei primi Shooter interamente in 3d mentre Doom era un finto 3d. Mi ricordo che pur girando su un 486 a 66 Mhz e 8Mb di ram riusciva a fornire una grafica impressionate: ambienti di gioco enormi (mi ricordo un lunghissimo ed appassionate livello in cui con una macchina bisognava raggiungere la base dei ribelli), grande atmosfera da guerra post nucleare (edifici in rovina , fuochi in lontanza, mezzi rovesciati, ponti distrutti, macerie,textures e oggetti all'interno degli edifici in grado di trasmettere il senso di solitudine e distruzione totale), possibilità di guidare mezzi terrestri e aerei,enormi strutture futuristiche, missioni avvincenti, varie e piene di colpi di scena : in poche parole un DEUS EXdell'epoca. Eppure nessuno gli ha dato il giusto spazio che meritava. Qualcuno di voi se lo ricorda?
    Belfis-webmaster di www.videogiocare.com : il sito per chi ama videogiocare
  2. Account abbandonato. Fade to black.  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #3401330
    Il gioco che, secondo me, non ha ricevuto nemmeno 1 milionesimo di riconoscimento per il lavoro svolto dai programmatori, i FU Looking Glass (creatori dei vari Ultima Underworld 1&2, Thief 1&2 e System Shock 1&2 con buona pace di coloro che PIRATANDO se ne sbattono altamente i C.......I) è stato TERRANOVA. Per il periodo in cui uscì, era un'esperienza assolutamente spettacolare e ricordo che molte riviste del settore ne parlarono bene. Purtroppo a tutto questo non corrisposero vendite esaltanti...

    FUCK THE PIRACY, IN THE PAST & IN THE FUTURE...
    "A te t'ha rovinato il team corse" (C) 2004 AlGaloppo
  3.     Mi trovi su: Homepage #3401331
    E difatti se non ricordo male la software house che lo produceva non è fallita quest'estate? (Correggetemi se mi sbaglio, mi pare di averlo letto su qlc giornale tipo TGM o giù di li..)
    "Believe in your dreams...
    destiny calls...
    the crowd are waiting..."
  4. Account abbandonato. Fade to black.  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #3401332
    Non ricordi male... è per questo che Thief 3 lo farà la Ion Storm (quelli di Deus Ex, per intenderci...) e anche se in questa softhouse ci sono molti ex Looking Glass... resta il fatto che la PIRATERIA ha colpito ancora...
    "A te t'ha rovinato il team corse" (C) 2004 AlGaloppo
  5. ehm...  
        Mi trovi su: Homepage #3401333
    Non vorrei sbagliarmi ma credo che questo episodio di Terminator sia stato recensito su un vecchio numero di ZETA, dove veniva anche piuttosto bastonato (si era comunque portato a casa il suo 6).
    Per quanto riguarda giochi usciti in sordina, non posso far altro che citare il CAPOLAVORO che risponde al nome di Knights and Merchands (non ricordo se si scrive esattamente così, scusate l'ora :) ). In sostanza era un gioco di strategia più incentrato sull'organizzazione della propria fazione che sulla battaglia vera e propria. Per procurare il cibo bisognava innanzituto seminare i campi, da cui si ricavava il fieno. In seguito bisognava lavorare il fieno nei mulini, ed ecco arrivare la farina, che andava portata dal panettiere: solo allora erano pronti i panini. Stessa cosa per il vino: seminare, vendemmiare, lavorazione ed ecco le botti di vino. Un capolavoro assoluto che però è praticamente uscito senza lasciare traccia...
  6. Demotivato dal troppo entusiasmo  
        Mi trovi su: Homepage #3401334
    Belfis ha scritto:
    Vorrei che voi ricordaste i titoli che secondo voi meritavono maggiore ATTTENZIONE da parte del mondo videoludico e che invece sono passati inosservati.
    Concordo per Terminator: Future Shock (il secondo però era penoso).
    Anche se c'è da dire che il sistema di controllo e una certa "macchinosità" del tutto mal si sposavano con un periodo in
    cui il massimo di comandi presenti in un FPS erano 4-6. Cmq mi ricordo che dalla stampa estera fu trattato abbastanza bene, non
    vorrei esagerare ma su C+VG prese addirittura un 8 e qualcosa....
  7. Swonzing  
        Mi trovi su: Homepage #3401335
    Jacky ha scritto:
    Non vorrei sbagliarmi ma credo che questo episodio di Terminator sia stato recensito su un vecchio numero di ZETA, dove veniva anche piuttosto bastonato (si era comunque portato a casa il suo 6).
    Per quanto riguarda giochi usciti in sordina, non posso far altro che citare il CAPOLAVORO che risponde al nome di Knights and Merchands (non ricordo se si scrive esattamente così, scusate l'ora :) ). In sostanza era un gioco di strategia più incentrato sull'organizzazione della propria fazione che sulla battaglia vera e propria. Per procurare il cibo bisognava innanzituto seminare i campi, da cui si ricavava il fieno. In seguito bisognava lavorare il fieno nei mulini, ed ecco arrivare la farina, che andava portata dal panettiere: solo allora erano pronti i panini. Stessa cosa per il vino: seminare, vendemmiare, lavorazione ed ecco le botti di vino. Un capolavoro assoluto che però è praticamente uscito senza lasciare traccia...
    Mi ricordo di terminator. Non era malvagio, carina l'idea di manovrare anche mezzi, ma ho ancora impressa nella mente l'ineguagliabile sensazione di non capire mai dove stavamo andado quando guidavamo la jeep, dato che se non sbaglio si poteva comandare contemporaneamente la torretta e l'auto, e ovviamente la visuale era fissa sulla torretta. Se non sbaglio ebbe anche un seguito.

    Comunque personalmente piazzo nella lista WarHammer: Dark Omen, che proprio nell'ombra non è caduto, ma non ha riscosso il successo che doveva avere. Uno strategico intrigante che riusciva a portare su PC e in Real-Time le atmosfere delle battaglie del gioco da tavolo.
  8. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3401336
    Cornova ha scritto:
    Jacky ha scritto:
    Non vorrei sbagliarmi ma credo che questo episodio di Terminator sia stato recensito su un vecchio numero di ZETA, dove veniva anche piuttosto bastonato (si era comunque portato a casa il suo 6).
    Per quanto riguarda giochi usciti in sordina, non posso far altro che citare il CAPOLAVORO che risponde al nome di Knights and Merchands (non ricordo se si scrive esattamente così, scusate l'ora :) ). In sostanza era un gioco di strategia più incentrato sull'organizzazione della propria fazione che sulla battaglia vera e propria. Per procurare il cibo bisognava innanzituto seminare i campi, da cui si ricavava il fieno. In seguito bisognava lavorare il fieno nei mulini, ed ecco arrivare la farina, che andava portata dal panettiere: solo allora erano pronti i panini. Stessa cosa per il vino: seminare, vendemmiare, lavorazione ed ecco le botti di vino. Un capolavoro assoluto che però è praticamente uscito senza lasciare traccia...
    Mi ricordo di terminator. Non era malvagio, carina l'idea di manovrare anche mezzi, ma ho ancora impressa nella mente l'ineguagliabile sensazione di non capire mai dove stavamo andado quando guidavamo la jeep, dato che se non sbaglio si poteva comandare contemporaneamente la torretta e l'auto, e ovviamente la visuale era fissa sulla torretta. Se non sbaglio ebbe anche un seguito.

    Comunque personalmente piazzo nella lista WarHammer: Dark Omen, che proprio nell'ombra non è caduto, ma non ha riscosso il successo che doveva avere. Uno strategico intrigante che riusciva a portare su PC e in Real-Time le atmosfere delle battaglie del gioco da tavolo.
    Io ci metto Alundra. Gioco più lungo e snervane non l'ho mai incontrato. Ti viene volgia non di firlo, ma di farlo volare fuori dalla finestra o di rivenderlo per far disperare qualcun altro.
  9.     Mi trovi su: Homepage #3401337
    Dypa77 ha scritto:
    Non ricordi male... è per questo che Thief 3 lo farà la Ion Storm (quelli di Deus Ex, per intenderci...) e anche se in questa softhouse ci sono molti ex Looking Glass... resta il fatto che la PIRATERIA ha colpito ancora...
    Per quanto riguarda la Looking Glass, è vero che la pirateria ha fatto i suoi danni, ma se fosse solo questo avrebbero chiuso anche tutte le altre software house. Loro hanno pagato a caro prezzo il fatto di aver realizzato dei giochi, e mi riferisco a System Shock 2, pensati non soltanto per vendere, ma con la voglia di realizzare qualcosa di nuovo, qualcosa di speciale. SS2 era qualcosa di speciale, un gioco veramente innovativo, difficile da morire e forse per questo ignorato dal pubblico. Purtroppo a volte paga di più realizzare il solito Tomb Raider o il solito Fifa anzichè buttarsi in un progetto rischioso, ecco perchè siamo bersagliati da seguiti di seguiti che a loro volta avranno ancora per molto tempo sempre i soliti puntualissimi seguiti.
  10.     Mi trovi su: Homepage #3401338
    aleZ ha scritto:
    Belfis ha scritto:
    Vorrei che voi ricordaste i titoli che secondo voi meritavono maggiore ATTTENZIONE da parte del mondo videoludico e che invece sono passati inosservati.
    Concordo per Terminator: Future Shock (il secondo però era penoso).
    Anche se c'è da dire che il sistema di controllo e una certa "macchinosità" del tutto mal si sposavano con un periodo in
    cui il massimo di comandi presenti in un FPS erano 4-6. Cmq mi ricordo che dalla stampa estera fu trattato abbastanza bene, non
    vorrei esagerare ma su C+VG prese addirittura un 8 e qualcosa....
    Ricordo con grande "affetto" Future Shock. E di quei tempi era anche Bad Mojo, un'avventura particolarissima passata quasi inosservata, a mio avviso a torto.
    E' una delle poche avventure che ho trovato davvero "fastidiose" (nel senso buono del termine)tanto era coinvolgente. Il giocatore si ritrovava misteriosamente nei panni di uno scarafaggio, con l'unico obiettivo di scoprire chi era, cosa ci faceva in quello stato, e, magari, ritornare alle forme originarie.
    Ricordo una grafica tra il fotorealismo e l'iperrealismo davvero shoccante (per quei tempi: SVGA 640 x 480).
    La prima recensione che ho scritto per Zeta (non PC Zeta)...Sigh.

    Baci e abbracci
    Andrea
    Sono un orgoglione.

  Caccia al gioco impopolare!!

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina