1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #3404523
    Quote da http://www.peacelink.it/censura/
    ------------------------------
    Finalmente si scoprono le carte. I lavori parlamentari sulla nuova legge in merito alla diffamazione a mezzo stampa sono andati avanti, e tra gli emendamenti sono comparsi i fatidici obblighi di registrazione per i "periodici telematici".
    [...]
    In particolare, se dovessero essere approvate queste modifiche, l'articolo 16 della legge sulla stampa, che stabilisce le sanzioni per la stampa clandestina, diventerebbe il seguente:

    "Chiunque intraprende la pubblicazione di un giornale o altro periodico, ANCHE SE DIFFUSO A MEZZO DI TRASMISSIONI INFORMATICHE O TELEMATICHE, senza che sia stata eseguita la registrazione prescritta dall' art. 5, è punito con la reclusione fino a due anni o con la multa fino a lire cinquecentomila".

    Nella categoria di "periodico" potrebbe essere fatto rientrare a pieno titolo anche qualsiasi sito web aggiornato periodicamente, trasformando questa legge in un possibile grimaldello legislativo che renderebbe di fatto illegale qualsiasi forma di informazione telematica non registrata, imbavagliando i circuiti informativi e il giornalismo di base che costituiscono l'unica alternativa onesta alle grandi concentrazioni editoriali, televisive e mediatiche dei grandi colossi dell'informazione.
    ------------------------------

    Saluti
    "You can dance, you can jive, having the time of your life
    See that girl, watch that scene, dig in the Dancing Queen"
    (Abba)
  2. A riposo  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #3404524
    Il discorso meriterebbe una lunga e dettagliata risposta, cosa che al momento non ho purtroppo il tempo di fare e qui mi limito a alcune considerazioni... di getto!. La legge era lacunosa in passato: semplicemente una testata come Nextgame non poteva essere registrata per quello che era, visto che non era previsto questo mezzo di distribuzione dalla legge. Chi ha registrato testate online lo ha fatto cercando i canonici escamotage all'italiana. Questo, per lo meno, è quello che ci hanno spiegato quando ci siamo informati, più di un anno fa.
    Dal punto di vista nostro, non credo sia un problema, ora che si può, registrarci nelle sedi competenti. Il problema, semmai, è per chi gestisce una webzine amatoriale. Quello è un grosso problema perché rischia di mettere un serio bavaglio alla Rete e impedisce a tanti di fare i primi passi e poi emergere come ha fatto anni fa un gruppetto di "debosciati" (un saluto carissimo a chi ci ha abbandonato per strada) che ha creato GoL, una realtà che è cresciuta fino a diventare Nextgame di oggi.
    D'altro canto va anche detto, però, che la proliferazione di iniziative editoriali unofficial nella forma, ma con parvenza assai ufficiale nella sostanza rischia di portare un'informazione non dico distorta, ma quanto meno poco precisa. Se io domani mettessi su un sitillo sul GameCube e scrivessi che la console sarà pentagonale, inventandomi magari una foto, la notizia sarebbe ripresa da un gran numero di siti in tutto il mondo molto prima che Nintendo possa pubblicare una smentita. E questo, forse, non è il modo più serio di lavorare.

    Non lo so, ci sono luci e ombre nei concetti espressi dalla legge in esame, purtroppo ancora non ho avuto modo di esaminare tutto nel dettaglio. Speriamo che non sia, alla fine, una maialata come quella sul diritto d'autore, fatta per far guadagnare la Siae a svantaggio di tutti i fruitori di materiale originale. Una legge deve essere equilibrata e considerare tutte le parti in gioco e troppo spesso, qui da noi, non è così che vanno a finire le cose.
    http://www.facebook.com/VITSole

  ► Nextgame, AR e gli altri siti sono a rischio chiusura

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina