1.     Mi trovi su: Homepage #3407236
    Veramente, veramente bello. Forse un pochetto lungo ma sempre molto divertente, con una sceneggiatura intelligente e sottile. Grande Mel Gibson e grande (sebbene la parte sia minore) Hellen Hunt.

    Questo il mio commento d'impatto, poi molte cose salteranno pure fuori, andate a vederlo comunque, altro che Ti presento i miei...
  2. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3407239
    Comi ha scritto:
    Veramente, veramente bello. Forse un pochetto lungo ma sempre molto divertente, con una sceneggiatura intelligente e sottile. Grande Mel Gibson e grande (sebbene la parte sia minore) Hellen Hunt.

    Questo il mio commento d'impatto, poi molte cose salteranno pure fuori, andate a vederlo comunque, altro che Ti presento i miei...
    Veramente, veramente brutto. Senza dubbio un po' troppo lungo, ma sarebbe stato troppo lungo anche se fosse durato 5 minuti. certo, qualche momento divertente c'è (oltretutto sono tutti già visti nei trailer), ma... La sceneggiatura, poi, è il massimo del caciarone, del già visto, del "facciamo vedere quanto è fico Mel Gibson", con momenti patetici e finalino buonista. Mel Gibson gigioneggia dall'inizio alla fine senza esserne in grado e Helen Hunt è brava come sempre, anche in ruoli inutili come questo.
  3.     Mi trovi su: Homepage #3407240
    Comi ha scritto:
    Veramente, veramente bello.
    Guarda... io più ci penso più lo trovo schifoso.
    Non è malaccio l'idea del leggere nella testa alle donne, ma è sfruttata male e realizzata peggio.
    Alcuni momenti sono divertenti, ma a dir la verità per tutto il secondo tempo mi sono rotta le scatole, fino al finale banale affogato nella melassa piena di additivi chimici.
  4.     Mi trovi su: Homepage #3407241
    giopep ha scritto:
    Comi ha scritto:
    Veramente, veramente bello. Forse un pochetto lungo ma sempre molto divertente, con una sceneggiatura intelligente e sottile. Grande Mel Gibson e grande (sebbene la parte sia minore) Hellen Hunt.

    Questo il mio commento d'impatto, poi molte cose salteranno pure fuori, andate a vederlo comunque, altro che Ti presento i miei...
    Veramente, veramente brutto. Senza dubbio un po' troppo lungo, ma sarebbe stato troppo lungo anche se fosse durato 5 minuti. certo, qualche momento divertente c'è (oltretutto sono tutti già visti nei trailer), ma... La sceneggiatura, poi, è il massimo del caciarone, del già visto, del "facciamo vedere quanto è fico Mel Gibson", con momenti patetici e finalino buonista. Mel Gibson gigioneggia dall'inizio alla fine senza esserne in grado e Helen Hunt è brava come sempre, anche in ruoli inutili come questo.
    Chiaramente non sono d'accordo, neanche servisse precisarlo. Il film per quanto mi riguarda è come me lo aspettavo, ne più ne meno. Certo è un po' troppo lungo, come ho scritto, e sicuramente il finale mieloso stomaca ma del resto si tratta di una commedia americana che deve per forza di cose concludersi così, per la gioia delle coppie che sono andate a vederlo.

    Sul fatto che poi il film sia studiato per esaltare gibson vorrei ben vedere, visto la parte che riveste devono necessariamente esaltarlo, non ci vedo nulla di male anche perchè fino a prova contraria è il protagonista. I momenti patetici e il finalino ripeto, sono parte integrante di un genere e, a mio modo di vedere, manco lo critico più tanto so già che ritorna ad ogni nuova uscita.

    Boh, sinceramente per criticarlo dovrei paragonarlo con film divers (che preferisco tra l'altro), molto più impegnativi e meno commerciali ma sarebbe un massacro.
  5. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3407242
    Comi ha scritto:
    giopep ha scritto:
    Comi ha scritto:
    Veramente, veramente bello. Forse un pochetto lungo ma sempre molto divertente, con una sceneggiatura intelligente e sottile. Grande Mel Gibson e grande (sebbene la parte sia minore) Hellen Hunt.

    Questo il mio commento d'impatto, poi molte cose salteranno pure fuori, andate a vederlo comunque, altro che Ti presento i miei...
    Veramente, veramente brutto. Senza dubbio un po' troppo lungo, ma sarebbe stato troppo lungo anche se fosse durato 5 minuti. certo, qualche momento divertente c'è (oltretutto sono tutti già visti nei trailer), ma... La sceneggiatura, poi, è il massimo del caciarone, del già visto, del "facciamo vedere quanto è fico Mel Gibson", con momenti patetici e finalino buonista. Mel Gibson gigioneggia dall'inizio alla fine senza esserne in grado e Helen Hunt è brava come sempre, anche in ruoli inutili come questo.
    Chiaramente non sono d'accordo, neanche servisse precisarlo. Il film per quanto mi riguarda è come me lo aspettavo, ne più ne meno. Certo è un po' troppo lungo, come ho scritto, e sicuramente il finale mieloso stomaca ma del resto si tratta di una commedia americana che deve per forza di cose concludersi così, per la gioia delle coppie che sono andate a vederlo.

    Sul fatto che poi il film sia studiato per esaltare gibson vorrei ben vedere, visto la parte che riveste devono necessariamente esaltarlo, non ci vedo nulla di male anche perchè fino a prova contraria è il protagonista. I momenti patetici e il finalino ripeto, sono parte integrante di un genere e, a mio modo di vedere, manco lo critico più tanto so già che ritorna ad ogni nuova uscita.

    Boh, sinceramente per criticarlo dovrei paragonarlo con film divers (che preferisco tra l'altro), molto più impegnativi e meno commerciali ma sarebbe un massacro.
    Le commedie americane non devono per forza concludersi così. I film fetenti devono per forza concludersi cosi. Ma neanche, nulla deve per forza concludersi così. E cmq non è questione di lieto fine, perchè c'è modo e modo di far finire bene le cose.
    Quanto a Mel Gibson, anche li, il vero problema non è certo che lui sia messo in primo piano, quanto che sia fatto in maniera triste e patetica, con una sceneggiatura di un piatto allucinante.
    Ma poi che vuol dire parte integrante di un genere, ripeto, ci sono modi differenti di trattare le cose, quà non si tratta di sterotipi narrativi tipici della produzione americana, si tratta di mediocrità. Questo film è IMHO, ovviamente, un cesso, al di la di eventuali paragoni con altri film.
    Ah, per favore, le cazzate sui film "impegnati" e "non commerciali" lasciamole ai quindicenni in preda a crisi ormonale che cercano di far colpo sulle compagne di classe.
  6.     Mi trovi su: Homepage #3407243
    giopep ha scritto:
    Ah, per favore, le cazzate sui film "impegnati" e "non commerciali" lasciamole ai quindicenni in preda a crisi ormonale che cercano di far colpo sulle compagne di classe.
    ... e i CD di Laura Pausini che li comprino i quindicenni che vogliono affascinare la patonzina di turno ;)
    e chissà quante altre cose non so
  7.     Mi trovi su: Homepage #3407244
    giopep ha scritto:
    Le commedie americane non devono per forza concludersi così. I film fetenti devono per forza concludersi cosi. Ma neanche, nulla deve per forza concludersi così. E cmq non è questione di lieto fine, perchè c'è modo e modo di far finire bene le cose.
    Quanto a Mel Gibson, anche li, il vero problema non è certo che lui sia messo in primo piano, quanto che sia fatto in maniera triste e patetica, con una sceneggiatura di un piatto allucinante.
    Ma poi che vuol dire parte integrante di un genere, ripeto, ci sono modi differenti di trattare le cose, quà non si tratta di sterotipi narrativi tipici della produzione americana, si tratta di mediocrità. Questo film è IMHO, ovviamente, un cesso, al di la di eventuali paragoni con altri film.
    Ah, per favore, le cazzate sui film "impegnati" e "non commerciali" lasciamole ai quindicenni in preda a crisi ormonale che cercano di far colpo sulle compagne di classe.
    Le commedie americane che ogni anno popolano i cinema e a cui mi riferisco sono quelle fatte per le coppiette felici e, gira e rigira, il lieto fine arriva sempre e comunque. C'è chi le guarda ed esce contento dalla sala, c'è chi non ci mette manco piede.
    Poi ci sono commedie vagamente più intelligenti, con qualcosa di diverso dalla solita trama lui ama lei, lei ama l'altro; What women want per quanto mi riguarda è una di queste. Ciò non toglie però che resta una commedia con il suo bel lieto fine e l'amore che trionfa. E allora? Per quanto mi riguarda mi sono divertito come un matto durante il film, ho riso con gusto e ho tranquillamente sopportato la lunghezza (certo sarebbe stato meglio assai se fosse finito diversi minuti prima ma tant'è).

    Poi guarda, le mie cazzate sui film impegnati e non commerciali da quindicenne sono nate in consequenza al tuo lapidario commento sul film, in perfetto stile Morandini. Ottima idea comunque, proverò anche io a usare i nomi dei film alternativi per far colpo sulle ragazze, un po' in ritardo forse ma chissà che funzioni ancora.
  8. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3407245
    RuMiKa ha scritto:
    giopep ha scritto:
    Ah, per favore, le cazzate sui film "impegnati" e "non commerciali" lasciamole ai quindicenni in preda a crisi ormonale che cercano di far colpo sulle compagne di classe.
    ... e i CD di Laura Pausini che li comprino i quindicenni che vogliono affascinare la patonzina di turno ;)
    e chissà quante altre cose non so
    Beh, se non puoi combatterle trombale.

  What women want <no spoiler="Spoiler"></no>

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina