1. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #3414579
    Scusate che linguaggio di programmazione mi consigliate per iniziare? io avrei pensato al pascal ma... premetto che conosco solo un po di html e conoscenze scarse di tutto ciò che riguarda hardware. Perfavore consigliatemi anche un libro possibilmente sotto le 50k.
    Alice sorrise: “Non ha senso tentare”, disse, “non si possono credere cose impossibili” “Direi piuttosto che non hai molta pratica”, disse la Regina, “quando ero più giovane, lo facevo sempre per mezzora al giorno. Alcune volte ho creduto fino a sei
  2. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3414580
    Pascal e basic sno linguaggi semplici, buoni per imparare i concetti base, ma tendono a castrare la creatività.
    Se vuoi ottenere qualcosa di bello e funzionante subito, prova con Visual Basic o Delphi.

    Java e il nascituro C# sono buoni per imparare la programmazione ad oggetti, e fanno sempre bene sul curriculum.

    PHP e Perl sono facili, veloci ed ottimi per applicazioni web. Probabilmente l'inizio migliore.

    C e C++ ti costringono a gestire la memoria ed i tipi - un massacro, specie all'inizio. Meglio lasciarli perdere.

    Python come linguaggio didattico è meraviglioso. Ha tutto e ti costringe a fare le cose per bene. Però non fa uso di parentesi ;)


    Molto dipende da cosa vuoi fare.
  3. Deo Gratias  
        Mi trovi su: Homepage #3414582
    Se ti serve per lavoro(tipo aziende) allora ti consiglierei di imparare il Visual Basic integrato però ad Access. Difatti l'integrazione dei 2 ti permette di gestire al meglio eventuali archivi e dati. Ricordati di studiare bene la teoria(soprattutto quella riguardanti i data-base), che risulta molto importante.

    Altro linguaggio che io, personalmente, definisco come un "buon fornitore di strutture mentali per la programmazione"(con l'uso veramente pesante di Flow-chars, cioè di schemi logici) è C++...ma sappi che è pesantino, nonchè utilissimo.

    Di Visual Basic posso consigliarti "Programmare in Visual Basic"( autori Julia C.Bradley-Anita Millspaugh, edito da Mc Graw Hill) che costo all'incirca 40.000 lire.
    Per eventuali testi per imparare le basi di qualsiasi programma tu decida di affrontare, ti consiglio di rivolgerti alla collana Mc Graw Hill, che forniscono di solito dei trattati semplici, abbastanza completi e di facile comprensione(sono testi scolastici delle superiori).
    Ma ricordati che soprattutto...ti ci vorrà molta molta passione e pazienza! Solo provando e riprovando capirai bene le strutture che stanno alla base di tali programmi. E l'esperienza in questo campo vale davvero molto.
    Prima di partire a raffica studiati bene la teoria che è importantissima!!!!!!!!!!!
    Ciao, spero di esserti stato utile. :)
    Proud member of Outcast.it
  4. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #3414583
    Filippo Caprioli ha scritto:
    Python come linguaggio didattico è meraviglioso. Ha tutto e ti costringe a fare le cose per bene. Però non fa uso di parentesi ;)
    Scusa cos'è il phyton?
    Alice sorrise: “Non ha senso tentare”, disse, “non si possono credere cose impossibili” “Direi piuttosto che non hai molta pratica”, disse la Regina, “quando ero più giovane, lo facevo sempre per mezzora al giorno. Alcune volte ho creduto fino a sei
  5.     Mi trovi su: Homepage #3414584
    il linguaggio piu semplice è il basic (visual basic) io cominciai con quello, ma poi per lavoro sono passato al delphi che usa un dialetto del pascal. Linguaggio che si propone bene per il futuro è l'asp per servizi in internet...
    libri sorry ma non ne conosco e non ti so consigliare...
  6. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3414585
    Dirty Joker ha scritto:
    Scusa cos'è il phyton?
    Linguaggio di scripting (quindi interpretato e non compilato), abbastanza affermato. Per unix, il suo ambiente naturale, e windows. Completamente gratuito.
    Il suo punto di forza è l'essere molto elegante e flessibile; ci puoi fare un po' di tutto, anche se manca un IDE per disegnare le interfacce grafiche (tipo Delphi o VisualBasic per intenderci). Gestisce automaticamente memoria e tipi di dati. Supporta la programmazione ad oggetti, o quella procedurale, come si preferisce.
    Come linguaggio didattico è probabilmente il migliore, nel senso che ti costringe da subito a prendere delle buone abitudini, come indentare a dovere il codice; chiaramente, è più difficile di un visual basic, o del pascal.

    http://www.python.org/

    Come detto, dipende molto dalle intenzioni che hai: se ti basta fare dei programmini semplici semplici, VB e Delphi sono ottimi; se vuoi un IDE per disegnare interfacce grafiche e imparare un linguaggio "vero", Java è una buona strada; Per imparare a fare cose belle o di qualità superiore, si tratta di abituarsi a fare le cose a mano con un editor semitestuale, e poi spostarsi verso un IDE. In questo caso i linguaggi di scripting sono ottimi.
  7. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #3414586
    Filippo Caprioli ha scritto:
    Dirty Joker ha scritto:
    Scusa cos'è il phyton?
    Linguaggio di scripting (quindi interpretato e non compilato), abbastanza affermato. Per unix, il suo ambiente naturale, e windows. Completamente gratuito.
    Il suo punto di forza è l'essere molto elegante e flessibile; ci puoi fare un po' di tutto, anche se manca un IDE per disegnare le interfacce grafiche (tipo Delphi o VisualBasic per intenderci). Gestisce automaticamente memoria e tipi di dati. Supporta la programmazione ad oggetti, o quella procedurale, come si preferisce.
    Come linguaggio didattico è probabilmente il migliore, nel senso che ti costringe da subito a prendere delle buone abitudini, come indentare a dovere il codice; chiaramente, è più difficile di un visual basic, o del pascal.

    http://www.python.org/

    Come detto, dipende molto dalle intenzioni che hai: se ti basta fare dei programmini semplici semplici, VB e Delphi sono ottimi; se vuoi un IDE per disegnare interfacce grafiche e imparare un linguaggio "vero", Java è una buona strada; Per imparare a fare cose belle o di qualità superiore, si tratta di abituarsi a fare le cose a mano con un editor semitestuale, e poi spostarsi verso un IDE. In questo caso i linguaggi di scripting sono ottimi.
    Scusate conoscete per caso qualche libro?
    Alice sorrise: “Non ha senso tentare”, disse, “non si possono credere cose impossibili” “Direi piuttosto che non hai molta pratica”, disse la Regina, “quando ero più giovane, lo facevo sempre per mezzora al giorno. Alcune volte ho creduto fino a sei

  ► Perfavore rispondetemi al più presto.

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina