1.     Mi trovi su: Homepage #3443452
    Premesso che sono in lutto per tutti i morti innocenti (migliaia), ciò che mi inquieta è altro.

    E' IMPOSSIBILE che terroristi da quattro soldi abbiano fatto una simile strage e SOPRATTUTTO E' IMPOSSIBILE DISTRUGGERE IL PENTAGONO, OSSIA UNO DEGLI EDIFICI PIU' PROTETTI DEL MONDO SENZA UN SERIO APPOGGIO LOGISTICO DI SERVIZI SEGRETI MILITARI di un grosso paese straniero (o, e la cosa sarebbe tremenda, ma credo troppo dietrologica, di parti della stessa CIA).

    This is a fact. Period.
    Quasi un ex. videogamer
  2. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3443453
    A. Skywalker ha scritto:
    Premesso che sono in lutto per tutti i morti innocenti (migliaia), ciò che mi inquieta è altro.

    E' IMPOSSIBILE che terroristi da quattro soldi abbiano fatto una simile strage e SOPRATTUTTO E' IMPOSSIBILE DISTRUGGERE IL PENTAGONO, OSSIA UNO DEGLI EDIFICI PIU' PROTETTI DEL MONDO SENZA UN SERIO APPOGGIO LOGISTICO DI SERVIZI SEGRETI MILITARI di un grosso paese straniero (o, e la cosa sarebbe tremenda, ma credo troppo dietrologica, di parti della stessa CIA).

    This is a fact. Period.
    Chi allora? La verità è che non si aspettavano un attacco di simili proporzioni. Pensavano a grossi attentati contro obbiettivi americani in oriente, non nel cuore della nazione.
  3.     Mi trovi su: Homepage #3443454
    A. Skywalker ha scritto:
    Premesso che sono in lutto per tutti i morti innocenti (migliaia), ciò che mi inquieta è altro.

    E' IMPOSSIBILE che terroristi da quattro soldi abbiano fatto una simile strage e SOPRATTUTTO E' IMPOSSIBILE DISTRUGGERE IL PENTAGONO, OSSIA UNO DEGLI EDIFICI PIU' PROTETTI DEL MONDO SENZA UN SERIO APPOGGIO LOGISTICO DI SERVIZI SEGRETI MILITARI di un grosso paese straniero (o, e la cosa sarebbe tremenda, ma credo troppo dietrologica, di parti della stessa CIA).

    This is a fact. Period.
    La penso come te, ho postato nel forum dove sono moderatore una mezz'oretta fa la stessa cosa che pensi tu, aspettiamo e vediamo, non ci vorrà molto a scoprire qualcosa IMHO
    Stefano"Latin Lover"Russo
    Icq number:46941491 E-mail: latinlover@libero.it
    *****************************************************
    News provider e redattore di www.joypad.it
    ******************************************************
    Redattore di www
  4.     Mi trovi su: Homepage #3443455
    A. Skywalker ha scritto:
    E' IMPOSSIBILE che terroristi da quattro soldi abbiano fatto una simile strage e SOPRATTUTTO E' IMPOSSIBILE DISTRUGGERE IL PENTAGONO, OSSIA UNO DEGLI EDIFICI PIU' PROTETTI DEL MONDO SENZA UN SERIO APPOGGIO LOGISTICO DI SERVIZI SEGRETI MILITARI di un grosso paese straniero (o, e la cosa sarebbe tremenda, ma credo troppo dietrologica, di parti della stessa CIA).
    Non hanno 4 soldi. Se veramente è lo sceicco, i soldi e i mezzi li possiede. Soprattutto possiede i soldi per assodare mercenari, ex agenti in grado di suggerirgli e organizzargli un attentanto simile. Di anti-americani è pieno il mondo. Lui ha denaro e uomini folli che lo seguono. Se l'ipotesi ventilata è vera, questo genere di attentato è stato pianificato da anni.
    Inquanto gli attentatori non erano stranieri ma naturalizzati americani. I fatto hanno dimostrato che è possibile distruggere il pentagono. E' ovvio che la sicurezza americana ha una falla, sopratutto ci si chiede come mai non è scattato l'allarme antiaereo, visto che lo spazio aereo sopra il pentagono è inviolabile. Il quarto aereo era diretto sulla casa Bianca (ufficialmente è stato dichiarato: su un obiettivo a Washington), è stato abbattuto dalla air force. Direi che è un po' da Fox Moulder pensare subito al complotto interno.
  5.     Mi trovi su: Homepage #3443456
    Complotto interno l' ho detto tanto per dire una cosa al limite dell' inverosimile, al più non si ha avuto il coraggio di colpire i presunti responsabili prima dell' accaduto, cmq RIBADISCO che è impossibile che un gruppo di terroristi possa avere le conoscenze elettroniche e logistiche per farsi beffe dei sistemi radar degli USA .

    Se non mi credete, andate qui (è un sito strategico della CIA):

    stratfor.com

    tutto ruota su CHI sono gli stati che hanno aiutato i teroristi.

    [Modificato da A. Skywalker il 12/9/2001 12:18]
    Quasi un ex. videogamer
  6.     Mi trovi su: Homepage #3443457
    Non mi pare che il Pentagono sia uno degli edifici più protetti del mondo. La struttura esterna ospita per lo più uffici amministrativi. Pensa che, incredibilmente, è persino consentito il sorvolo da parte del traffico aereo civile e c'è un grosso areoporto civile vicinissimo.
    Trattandosi poi di un aereo civile/commerciale anche quello degli attentatori, non vedo come quelli del Pentagono avrebbero potuto difendersi efficacemente.
    La Casa Bianca, che invece è una delle "no fly zone" interne al paese (non può essere sorvolata), ha addirittura ospitato l''atterraggio" di un Piper qualche anno fa: il pilotà si ammazzo nell'atterrare, ma come sicurezza c'è poco da stare allegri!
    E dire che nel giardino della Casa Bianca ci sono due rampe mobili di missili Patriot Aria-Aria...
    La verità è che mai e poi mai - proprio in linea generale - gli USA avrebbero pensato di essere attaccati in casa loro. Figurarsi in luoghi del genere...
    Sono un orgoglione.
  7.     Mi trovi su: Homepage #3443458
    Per quanto mi risulta i radar civili funzionano sulla base del medesimo principio degli altri radar, e una traccia non si perde semplicemente spegnendo un transponder. I transponder sono quegli affari che segnalano dati informativi sul volo, tipo numero del volo, velivolo, quota e via dicendo. Ma la traccia sul radar appare comunque.
    Io in questi giorni ho sentito dire che il Pentagono NON è una "no fly zone" e anzi viene regolarmente sorvolato dal traffico aereo di un vicino aereoporto. Di più nin zo...
    Sono un orgoglione.
  8.     Mi trovi su: Homepage #3443459
    Come organizzazione non è detto!!!
    In fondo buttarsi sul pentagono in pichhiata con un aereo civile non è impossibile. Cosa avrebbero dovuto fare, abbatterlo ammazzando tutti...
    In ogni caso quando l'obiettivo è stato chiaro era troppo tardi!!!
    Anche come costi attentati del genere non sono esorbitanti. Bastavano un paio di armi a bordo e 4 terroristi suicidi per prendere tutto il necessario.
    In ogni caso l'idea è l'organizzazione così su vasta scala dimostrano che qualcuno di grosso si è mosso!!
    IL DENARO......
    può comprare un orologio
    ma non il tempo....

    AC:Name:"lugeta" City:"nabu"
  9.     Mi trovi su: Homepage #3443460
    A. Skywalker ha scritto:
    Complotto interno l' ho detto tanto per dire una cosa al limite dell' inverosimile, al più non si ha avuto il coraggio di colpire i presunti responsabili prima dell' accaduto, cmq RIBADISCO che è impossibile che un gruppo di terroristi possa avere le conoscenze elettroniche e logistiche per farsi beffe dei sistemi radar degli USA .

    Se non mi credete, andate qui (è un sito strategico della CIA):

    stratfor.com

    tutto ruota su CHI sono gli stati che hanno aiutato i teroristi.

    [Modificato da A. Skywalker il 12/9/2001 12:18]
    Beh basta portate l'aereo sotto una certa quota e il radar non lo rivela più e il controllore di volo che vede l'aereo sparire dal radar non ha più idea di dove sia.
    Tenete presente che inizialmente avranno pensato ad un dirottamento come tanti altri in cui gli attentatori vogliono andare da qulche parte o chiedono soldi. Chi se lo aspettava che quei maledetti psicopatici avevano intenzione di distuggere le twin tower e il pentagono. :'(
  10. Demotivato dal troppo entusiasmo  
        Mi trovi su: Homepage #3443461
    andymase ha scritto:
    Non mi pare che il Pentagono sia uno degli edifici più protetti del mondo. La struttura esterna ospita per lo più uffici amministrativi. Pensa che, incredibilmente, è persino consentito il sorvolo da parte del traffico aereo civile e c'è un grosso areoporto civile vicinissimo.
    Trattandosi poi di un aereo civile/commerciale anche quello degli attentatori, non vedo come quelli del Pentagono avrebbero potuto difendersi efficacemente.
    La Casa Bianca, che invece è una delle "no fly zone" interne al paese (non può essere sorvolata), ha addirittura ospitato l''atterraggio" di un Piper qualche anno fa: il pilotà si ammazzo nell'atterrare, ma come sicurezza c'è poco da stare allegri!
    E dire che nel giardino della Casa Bianca ci sono due rampe mobili di missili Patriot Aria-Aria...
    La verità è che mai e poi mai - proprio in linea generale - gli USA avrebbero pensato di essere attaccati in casa loro. Figurarsi in luoghi del genere...
    Uhm, da quanto mi risulta anche il Pentagono fa parte delle zone No-Fly interne agli Stati Uniti, come la Casa Bianca e almeno altri 4-5 "obbiettivi sensibili". Mi sembra che l'abbiano pure detto in questi giorni durante i TG, per quanto può valere.

    Inoltre, trovo difficile che davanti alla Casa Bianca ci siano postazioni per missili ARIA-aria (sono hovercraft?) ma questa è ovviamente una typo =)
  11. A riposo  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #3443463
    aleZ ha scritto:
    Uhm, da quanto mi risulta anche il Pentagono fa parte delle zone No-Fly interne agli Stati Uniti, come la Casa Bianca e almeno altri 4-5 "obbiettivi sensibili".
    Si risulta anche a me. E, se non sbaglio, la casa bianca e il pentagono sono anche piuttosto vicini tra loro, cosa che mi fa immaginare che tutta l'area WH,Pentagono, Campidoglio sia sotto una unica NoFly Zone.
    http://www.facebook.com/VITSole
  12. Demotivato dal troppo entusiasmo  
        Mi trovi su: Homepage #3443464
    KatanaKgb ha scritto:
    il radar * aerei civili credo funzioni diversamente, ovvero sull'aereo c'è un trasmettitore che manda pachetti di dati ai vari radar civili. forse basta staccare in qualche modo il ricevitore per perdere le tracce di un aereo.
    Non è questione di radar, magari sui radar gli aerei sono pure comparsi, il problema è che l'attacco è giunto totalmente inatteso e basta ricordare i primi minuti di incendio nella torre Nord per vedere come i soccorsi si trovessero in panne.

    La prima regola del terrorismo è infatti colpire nel momento di massima tranquillità.
  13. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3443465
    andymase ha scritto:
    Per quanto mi risulta i radar civili funzionano sulla base del medesimo principio degli altri radar, e una traccia non si perde semplicemente spegnendo un transponder.
    Io in questi giorni ho sentito dire che il Pentagono NON è una "no fly zone" e anzi viene regolarmente sorvolato dal traffico aereo di un vicino aereoporto. Di più nin zo...
    Si, è vero, la traccia radar appare, ma questa va identificata nel caos aereo degli stati uniti, e alla fin fine l'unico modo è mandargli un caccia vicino. Quando gli attacchi sono avvenuti, praticamente tuti gli aereoporti degli usa scoppiavano di aerei in atterraggio o in attesa di atterrare per rispettare il divieto di volo, compreso quello di Washington. Se all'improvviso uno di questi fa una brusca virata, non resta che ammirare in diretta radar l'attacco...

    Per quanto ne so pentagono, casa bianca, campidoglio et similia sono no fly zone, specie dopo il vecchio "attentato" alla casa bianca (il chessna schiantatosi in giardino), ma molto ristrette, praticamente sui soli edifici, proprio per la vicinanza della città. Praticamente, come se non ci fossero.

  La mia piccola opinone sull' ATTENTATO

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina