1. Account abbandonato. Fade to black.  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #3444792
    Innanzitutto, grande Montoya a Monza, gara condotta in maniera perfetta dopo le fantastiche qualifiche del sabato... sta veramente diventando quel campione che si prospettava ad inizio stagione. Aspetto al varco Raikkonen il prossimo anno al volante della McLaren, e spero nel ritorno nel 2003 di Hakkinen...

    Per la prima parte del titolo, mi riferisco alla mattinata: dopo ciò che è successo negli USA e ad Alex Zanardi ieri, i piloti nel briefing pre-gara avevano deciso di partire in fila al 1° giro per non creare incidenti (non era il caso...) alla prima chicane. Tutti d'accordo, tranne Villeneuve, che non perde mai occasione di dimostrare la sua idiozia.
    Poi si intromettono i Team manager, che boicottano i loro piloti costringendoli alla partenza normale: sono Craig Pollock della BAR e Flavio Briatore della Benetton.
    Ora, faccio notare questo: prima di essere piloti professionisti, siamo UOMINI. Molta gentaglia non lo ricorda spesso, e cerca di speculare sulle disgrazie per racimolare soldi e sponsor (vero Briatore??).

    Concludo dicendo che Pollock e Briatore dovrebbero VERGOGNARSI e auguro a Villeneuve di non trovarsi MAI nei panni di Zanardi... forse finirebbe di fare lo spaccone a tutti i costi...
    "A te t'ha rovinato il team corse" (C) 2004 AlGaloppo
  2. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #3444793
    D'accordo quasi su tutto Dypa,ma secondo me se c'era un motivo per partire in fila indiana questo è l'incidente del povero Alex.
    La terribile disgrazia in usa rimane tale,ma non penso che il circus dovesse fermarsi per questo.
    fidati di uno che le ha provate tutte, amica chips è la migliore.
  3.     Mi trovi su: Homepage Homepage #3444794
    Secdondo me la storia dell'America la si tira in mezzo a tutto adesso...vedi caso roma:
    Perdono in casa contro il Real, il giorno dopo arrivano dicendo di dover rifare la partita xchè traumatizati da quel che successo in America...anche il Real era traumatizzato!!!
    AnimaminA
  4. Account abbandonato. Fade to black.  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #3444795
    f355 ha scritto:
    D'accordo quasi su tutto Dypa,ma secondo me se c'era un motivo per partire in fila indiana questo è l'incidente del povero Alex.
    La terribile disgrazia in usa rimane tale,ma non penso che il circus dovesse fermarsi per questo.
    Infatti... anche secondo me almeno per Alex era DOVEROSO fare qualcosa... invece certa gente ci specula sopra...
    Alesi su Briatore "E' un criminale, certa gente è pericolosa per la F1..."
    Briatore su Alesi "Non mi interessa l'opinione di Alesi, meno male che l'anno prossimo non correrà + quel vecchietto..."

    Briatore... NO COMMENT.
    "A te t'ha rovinato il team corse" (C) 2004 AlGaloppo
  5. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3444796
    f355 ha scritto:
    D'accordo quasi su tutto Dypa,ma secondo me se c'era un motivo per partire in fila indiana questo è l'incidente del povero Alex.
    La terribile disgrazia in usa rimane tale,ma non penso che il circus dovesse fermarsi per questo.
    La f1 si doveva fermare perche' un pilota ci ha quasi lasciato le penne(mi dispiace per lui ma zanardi prendeva miliardi per rischiare e cmq su quella macchina non è che ci doveva stare per forza)e non feramrsi per 20000 vittime innocenti bruciate vive o schiacciate da un grattacielo che crolla(per non parlare di chi si è gettato dalla finestra)????
    mah....non capisco che valore ha la vita per te...

    Allora fermiamo la f1 ogni volta che il sabato sera muore un ragazzo al ritorno dalla discoteca!

    [Modificato da uriziel il 17/9/2001 17:34]
  6. Deo Gratias  
        Mi trovi su: Homepage #3444797
    KENNY_CH ha scritto:
    Secdondo me la storia dell'America la si tira in mezzo a tutto adesso...vedi caso roma:
    Perdono in casa contro il Real, il giorno dopo arrivano dicendo di dover rifare la partita xchè traumatizati da quel che successo in America...anche il Real era traumatizzato!!!
    Bisogna saper "scremare" le situazioni...oggi sono rimasto avvilito dall'incredibile divisione che è avvenuta all'interno del Circus della Formula1...non me lo sarei mai aspettato...
    :(
    Proud member of Outcast.it
  7. Account abbandonato. Fade to black.  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #3444798
    KENNY_CH ha scritto:
    Secdondo me la storia dell'America la si tira in mezzo a tutto adesso...vedi caso roma:
    Perdono in casa contro il Real, il giorno dopo arrivano dicendo di dover rifare la partita xchè traumatizati da quel che successo in America...anche il Real era traumatizzato!!!
    Perdonami, ma sono due cose diverse, se non altro perchè la Roma cercava con la tregedia USA di giustificarsi e rimediare... direi anche che ci SPECULAVA su un pò... mentre la F1 poteva decidere (e lo stava facendo...) prima della gara, quindi senza interessi in ballo, a parte quelli dell'esimio Briatore.
    E più che per gli USA, almeno ripeto si poteva fare qualcosa per Zanardi.
    "A te t'ha rovinato il team corse" (C) 2004 AlGaloppo
  8.     Mi trovi su: Homepage Homepage #3444799
    KENNY_CH ha scritto:
    Secdondo me la storia dell'America la si tira in mezzo a tutto adesso...vedi caso roma:
    Perdono in casa contro il Real, il giorno dopo arrivano dicendo di dover rifare la partita xchè traumatizati da quel che successo in America...anche il Real era traumatizzato!!!
    e' quello che penso da martedi',ma non l'ho scritto onde evitare polemiche,che adesso non sono dell'animo di fare,ed e' meglio evitare,ma vedi,che se le benetton,o le bar,erano in prima fila,avrebbero detto senza pensare,di si'!
    "il MIO arcobaleno non ti lascera' mai...anche se ogni tanto sembra
    invisibile,sai che non ti lascera'
    mai e poi mai...siamo una cosa sola...l'arcobaleno...tu ed io...sempre insieme
    anche distanti..I FEEL IN MY HEART!"
  9. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3444800
    Dypa77 ha scritto:
    Perdonami, ma sono due cose diverse, se non altro perchè la Roma cercava con la tregedia USA di giustificarsi e rimediare... direi anche che ci SPECULAVA su un pò... mentre la F1 poteva decidere (e lo stava facendo...) prima della gara, quindi senza interessi in ballo, a parte quelli dell'esimio Briatore.
    E più che per gli USA, almeno ripeto si poteva fare qualcosa per Zanardi.
    ma dai! come se non fosse mai successa una disgrazia simile! mi credete insensibile, mi dispiace contraddirvi ma anche a me spiace molto per zanardi e la sua vita che credo sia ormai rovinata (e non sto parlando in ambito professionale), ma mi è sembrato sbagliatissimo prendere quella decisione. i piloti hanno un impegno, è il loro lavoro, hanno firmato un contratto, quando salgono su una monoposto che fa i 350 all'ora non credo che pensino di essere su una lancia y a fare una scampagnata. rischiano le penne ogni volta, molti piloti sono morti e nessuno si è mai fermato, o perlomeno nessuno ha mai preso una decisione di questo genere 1 ora prima della gara. e quelli che hanno pagato il biglietto? e gli interessi delle tv? non capisco.
    se hanno preso quella decisione per la tragedia in usa tanto di cappello, ma come ha detto briatore potevano deciderlo nel briefing di givedì, e cioè 2 giorni dopo il grave fatto, mi sembrava una cosa più onesta, rispettavano in un colpo solo i caduti e il pubblico. non me la sento quindi di dar contro a villeneuve o briatore (anche se come persona mi fa ribrezzo a dire il vero)
  10.     Mi trovi su: Homepage #3444801
    mephisto ha scritto:
    e' quello che penso da martedi',ma non l'ho scritto onde evitare polemiche,che adesso non sono dell'animo di fare,ed e' meglio evitare,ma vedi,che se le benetton,o le bar,erano in prima fila,avrebbero detto senza pensare,di si'!
    Infatti si è visto chi è stato l'unico a causare un incidente alla prima variante... un pilota benetton...

    Riguardo Briatore: si è sempre saputo che è un idiota...
    Riguardo Alesi: come al solito non ha peli sulla lingua!!! ...e chi lo decide che l'anno prossimo non corre quel somaro di Briatore?

    E' assolutamente capibile l'atteggiamento dei piloti "sconvolti" per i fatti americani e ancora di più per l'incidente di Zanardi...
    Però, l'«accordo tra gentiluomini» per evitare una partenza rischiosa sulla pista di Monza, dove le prime due chicane rappresentano uno dei punti più pericolosi della Formula 1 è arrivato un po' tardi e, le ultime modifiche/stupri alla pista (1^ variante) sono stati fatti proprio sulla base delle indicazioni dei piloti che hanno comunque omologato la pista...
    I piloti sono professionisti che vengono pagati tanto e sanno che possono rischiare la vita ad ogni curva... Questo non vuol dire che la devono rischiare a tutti i costi per qualche soldo in più...
    Preferirei rilassarmi in una SPA, invece mi faccio il mazzo in una SRL.
    It's not about how fast you drive, it's about how you drive fast! MSR - DC
  11.     Mi trovi su: Homepage #3444802
    Secondo me l'idea di congelare la partenza doveva essere presentata giovedì, non domenica mattina. Così è stata relegata a proposta buffonata dai piloti stessi, che ci hsnno pensato tardi...
    Se poi ricordo bene, la morte di Jilles Villeneuve, di Senna, l'incidente del pover Ratzenberg(se non ricordo male, il giorno prima della motre di Senna), non hanno impedito lo svolgersi regolare della gara di Imola.
    Perchè fare un'eccezione per Zanardi?
    Chiudo: Briatore cmq Imbecille. Disapprovo Villeneuve, ma comunque ha avuto il coraggio di dire quello che secondo me molti piloti hanno pensato...
    Visto che molti usano la propria foto, io ci metto la mia. Non sono bello?
  12. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3444803
    monrob2 ha scritto:
    Disapprovo Villeneuve, ma comunque ha avuto il coraggio di dire quello che secondo me molti piloti hanno pensato...
    In effetti c'è anche da dire che Michael e Jacques, nella Formula 1 attuale, sono gli unici due piloti ad avere un certo carisma (per quanto, ma questo è un altro discorso, possa essere minore rispetto ai grandi nomi del passato).
    Da un lato, Michael si è fatto portatore dell'idea della partenza, dall'altro Jacques ha contestato. All'autodromo ci hanno detto che praticamente tutti gli altri piloti a parte Villeneuve erano appunto d'accordo con Schumacher, poi a quel punto devono aver prevalso i team manager... Boh.
  13.     Mi trovi su: Homepage #3444804
    monrob2 ha scritto:
    Secondo me l'idea di congelare la partenza doveva essere presentata giovedì, non domenica mattina. Così è stata relegata a proposta buffonata dai piloti stessi, che ci hsnno pensato tardi...
    Se poi ricordo bene, la morte di Jilles Villeneuve, di Senna, l'incidente del pover Ratzenberg(se non ricordo male, il giorno prima della motre di Senna), non hanno impedito lo svolgersi regolare della gara di Imola.
    Perchè fare un'eccezione per Zanardi?
    La proposta di una partenza congelata ha preso piede tra i piloti a seguito dell'incidente di Zanardi! Condivido il discorso relativo agli incidenti di Barrichello, Ratzenberger, Senna del tragico weekend di Imola e altri nella storia che non hanno mai turbato in maniera così grave i piloti.
    Come disse Villeneuve:


    Chiudo: Briatore cmq Imbecille. Disapprovo Villeneuve, ma comunque ha avuto il coraggio di dire quello che secondo me molti piloti hanno pensato...

    ...Sicuramente ha avuto il coraggio di esprimere il proprio parere!!! Dopotutto, anche se nettamente più incapace, :P è sempre il figlio di Gilles!!!

    Resta ignobile il comportamento di alcuni team manager :(
    Preferirei rilassarmi in una SPA, invece mi faccio il mazzo in una SRL.
    It's not about how fast you drive, it's about how you drive fast! MSR - DC
  14. A riposo  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #3444805
    Fermare lo sport...
    Non lo so, ragazzi. Prendendo il discorso in maniera più generale, sono stato assolutamente d'accordo con la reazione (tardiva) dell'UEFA che in momenti difficili ha preferito fermare le partite, ma credo che lo sport abbia anche un potere non indifferente per comunicare delle idee.
    Nel senso che non voglio dire che il GP doveva partire in maniera tradizionale perché bisogna dimostrare che "la vita va avanti" a tutti i costi, ma perché così facendo dimostra che nonostante tutto quello che è successo, nonostante il fatto che un gruppo di terroristi possa rendersi protagonista di cose terribili come quelle cui abbiamo assistito, il nostro mondo, la nostra società non va in crisi: piange, si rimbocca le maniche e riparte. E' quello che ci sta insegnando oggi New York e i suoi favolosi volontari. Quello che potevano fare piloti e scuderie, dal punto di vista degli ideali, è quello che ha fatto la Ferrari: simbolicamente testimoniare il proprio dissenso con un musetto listato a lutto. E' quello che hanno fatto i calciatori di Juventus - Chievo, seguiti poi da tutti gli altri: tenersi per mano, uniti, in un momento veramente toccante e sincero.
    Non far partire la gara non riporta in vita i morti, non ricostruisce le torri gemelle, ma a distanza di un po' di giorni può testimoniare la volontà di dimostrare che, sebbene tutto non potrà mai essere come prima, il mondo non è al tappeto, ma in piedi. Ripeto, sono cose simboliche, quelle che magari si aspettavano i tantissimi spettatori che sono andati a Monza o si sono messi davanti alla tv con l'animo evidentemente toccato dalla tragedia, ma che magari dopo giorni e giorni di immagini terribili, cercavano un momento di evasione.
    Non so se fosse giusto fare una partenza rallentata, probabilmente come dice Villeneuve (che stimo perché dice sempre con estrema chiarezza quello che pensa) sarebbe stato ingiusto nei confronti di chi, nonostante tutto aveva pagato il biglietto. Quello piuttosto che mi lascia perplesso sono i tempi scelti dai piloti. Per concertare un'iniziativa simbolica comune potevano e dovevano muoversi prima. Questo sempre ammesso e non concesso che il motivo di questa iniziativa sia derivata dai tragici avvenimenti americani. Se invece si tratta del povero Zanardi, mi pare assai strana: come qualcuno ha già detto in questo thread, la F1 non si è fermata nemmeno in un wend tragico imolese che ha portato alla morte di due piloti, e uno era un certo Senna.
    Chiudo levandomi il cappello di fronte alla Ferrari. Chi mi conosce sa che è un gesto molto sofferto: detesto il management di Maranello e tutto quanto è legato al marchio Fiat per un'infinità di motivi. Ma la Ferrari nel week end ha dato una lezione di stile a tutti. Complimenti.

    Per quanto riguarda Briatore, non ho parole. Il ragionamento non fa una piega: noi abbiamo un contratto, i piloti sono dipendenti. Ciononostante può tranquillamente andarsene a quel paese.
    http://www.facebook.com/VITSole
  15. Account abbandonato. Fade to black.  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #3444806
    uriziel ha scritto:
    La f1 si doveva fermare perche' un pilota ci ha quasi lasciato le penne(mi dispiace per lui ma zanardi prendeva miliardi per rischiare e cmq su quella macchina non è che ci doveva stare per forza)e non feramrsi per 20000 vittime innocenti bruciate vive o schiacciate da un grattacielo che crolla(per non parlare di chi si è gettato dalla finestra)????
    mah....non capisco che valore ha la vita per te...

    Allora fermiamo la f1 ogni volta che il sabato sera muore un ragazzo al ritorno dalla discoteca!

    [Modificato da uriziel il 17/9/2001 17:34]
    Non paragonerei un morto da discoteca a un pilota gravemente ferito ad un GP della Cart, mi sembra quantomeno forzato.
    Vi ricordo che nel tragico week-end imolese prima nel venerdì Barrichello planò contro le gomme nell'ultima esse prima dei box, il sabato morì Ratzenberger e TUTTI parlarono di incidente causato dallo stacco di un pezzo di monoposto (forse un'ala) e ricordo anche quanto Sennna fosse turbato dalla cosa, come tanti nel paddock. Senna NON VOLEVA correre, ma fu esortato al ripensamento dal box Williams, che lo convinse a partire.
    Vi faccio notare come una mente afflitta da turbamenti e pensieri non possa reggere minimamente la concentrazione necessaria per un GP, rendendo la corsa stessa pericolosa (e la cosa è stata sottolineata anche ieri a Monza).
    E la domenica poi sappiamo tutti com'è finita... cedimento meccanico della Williams ma comunque Senna NON aveva la testa per correre quel GP. Questa cosa la dirò fino alla nausea.

    Tutto questo per dire che ieri almeno un primo giro in parata era DOVEROSO, sia per gli USA con il rischio guerra (e la F1 avrebbe fatto da enorme cassa di risonanza, con gli spettatori che a mio parere non avrebbero avuto nulla da ridire, anche perchè anche il loro stato d'animo ieri era un pò così...) a cui poi si è aggiunta la disgrazia a Zanardi, senza la quale probabilmente nessuno avrebbe preteso nulla. Ma due avvenimenti tragici nella stessa settimana hanno talmente scosso i piloti che NESSUNO aveva molta voglia di correre, ieri.

    E ditemi una cosa, se ieri ci fosse stato un'incidente non dico grave, ma serio (alla Burti, per intenderci), oggi cosa diremmo ?? Che la gara non si doveva fare per i motivi sopracitati ??
    Ragazzi, ok che la vita deve andare avanti, ma un gesto di solidarietà oltre alla straabusata fascia nera al braccio penso che fosse doveroso.

    Questo è il mio pensiero sul fatto, opinabile come tutte le idee.
    Ma non è un caso che sia Villeneuve che Briatore non mi stiano particolarmente simpatici...
    "A te t'ha rovinato il team corse" (C) 2004 AlGaloppo

  F1 ipocrita... - Montoya super...

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina