1.     Mi trovi su: Homepage #3447522
    INNO AL CUBO
    ovvero
    LA FOLLIA DEL REDATTORE ABRUZZESE

    Oh Cubetto, non ti starò qui a spiegare
    quante belle cose io potrei acquistare
    con tutti questi soldi che mi vieni a costare
    quanti altri bisogni potrei soddisfare

    una bella PS2 ad esempio
    avrei giochi a piacimento!
    Un DC fa molto retrò
    e di molto ancor io godrò

    quanti bei filmoni potrei così guardare
    il mio DVD riuscirei ad utilizzare
    birra, vino, donne a più non posso
    non risalirò mai più da questo fosso

    Ma ora ti guardo mio cubetto
    ti sogno sempre, lì nel letto
    quante sciocchezze vo dicendo
    mi perdoni il reverendo

    davanti alla vetrina del negozio che ti avrà
    la mia mascella un duro colpo subirà
    bava dalla mia bocca scorrerà copiosa
    dal mio cuore uscirà amore a iosa

    tanti anni mi farai divertire
    così per molto potrò gioire
    davanti al caminetto, quando sarò vecchietto
    mi guarderai ancor fedele, sei il mio diletto

    carezze, baci, sullo sfondo un fuocherello
    è quello del camino stupidello
    quanti bei rottami bruciano nel fuoco d'inferno
    ci scalderanno per tutto un inverno

    Ma guarda, erano i tuoi compari
    che un giorno incontrasti nel safari
    è la concorrenza che vi ha uniti
    ma un bel giorno siete fughiti

    PS2, X-scatola, ora rido a più non posso
    siete voi scaldarci come i dannati
    a noi due, belli e innamorati


    Un saluto alla mia ragazza, Zave

    [Modificato da Grifis il 25/9/2001 12:01]
  2.     Mi trovi su: Homepage #3447523
    Grifis ha scritto:
    INNO AL CUBO
    ovvero
    LA FOLLIA DEL REDATTORE ABRUZZESE

    Oh Cubetto, non ti starò qui a spiegare
    quante belle cose io potrei acquistare
    con tutti questi soldi che mi vieni a costare
    quanti altri bisogni potrei soddisfare

    una bella PS2 ad esempio
    avrei giochi a piacimento!
    Un DC fa molto retrò
    e di molto ancor io godrò

    quanti bei filmoni potrei così guardare
    il mio DVD riuscirei ad utilizzare
    birra, vino, donne a più non posso
    non risalirò mai più da questo fosso

    Ma ora ti guardo mio cubetto
    ti sogno sempre, lì nel letto
    quante sciocchezze vo dicendo
    mi perdoni il reverendo

    davanti alla vetrina del negozio che ti avrà
    la mia mascella un duro colpo subirà
    bava dalla mia bocca scorrerà copiosa
    dal mio cuore uscirà amore a iosa

    tanti anni mi farai divertire
    così per molto potrò gioire
    davanti al caminetto, quando sarò vecchietto
    mi guarderai ancor fedele, sei il mio diletto

    carezze, baci, sullo sfondo un fuocherello
    è quello del camino stupidello
    quanti bei rottami bruciano nel fuoco d'inferno
    ci scalderanno per tutto un inverno

    Ma guarda, erano i tuoi compari
    che un giorno incontrasti nel safari
    è la concorrenza che vi ha uniti
    ma un bel giorno siete fughiti

    PS2, X-scatola, ora rido a più non posso
    siete voi scaldarci come i dannati
    a noi due, belli e innamorati


    Un saluto alla mia ragazza, Zave

    [Modificato da Grifis il 25/9/2001 12:01]
    Con che coraggio abbiamo bannato angelo s.d.v.?

    :)

    Cla.
    In hoc signo perdes
    La mia collezione di DVD (da aggiornare -.-)
    "È così che muore la libertà: sotto scroscianti applausi."
  3.     Mi trovi su: Homepage #3447524
    Grifis ha scritto:
    INNO AL CUBO
    ovvero
    LA FOLLIA DEL REDATTORE ABRUZZESE

    Oh Cubetto, non ti starò qui a spiegare
    quante belle cose io potrei acquistare
    con tutti questi soldi che mi vieni a costare
    quanti altri bisogni potrei soddisfare

    una bella PS2 ad esempio
    avrei giochi a piacimento!
    Un DC fa molto retrò
    e di molto ancor io godrò

    quanti bei filmoni potrei così guardare
    il mio DVD riuscirei ad utilizzare
    birra, vino, donne a più non posso
    non risalirò mai più da questo fosso

    Ma ora ti guardo mio cubetto
    ti sogno sempre, lì nel letto
    quante sciocchezze vo dicendo
    mi perdoni il reverendo

    davanti alla vetrina del negozio che ti avrà
    la mia mascella un duro colpo subirà
    bava dalla mia bocca scorrerà copiosa
    dal mio cuore uscirà amore a iosa

    tanti anni mi farai divertire
    così per molto potrò gioire
    davanti al caminetto, quando sarò vecchietto
    mi guarderai ancor fedele, sei il mio diletto

    carezze, baci, sullo sfondo un fuocherello
    è quello del camino stupidello
    quanti bei rottami bruciano nel fuoco d'inferno
    ci scalderanno per tutto un inverno

    Ma guarda, erano i tuoi compari
    che un giorno incontrasti nel safari
    è la concorrenza che vi ha uniti
    ma un bel giorno siete fughiti

    PS2, X-scatola, ora rido a più non posso
    siete voi scaldarci come i dannati
    a noi due, belli e innamorati


    Un saluto alla mia ragazza, Zave

    [Modificato da Grifis il 25/9/2001 12:01]
    AVE :D

    cià
    Burton Snowboards.

  INNO AL CUBO

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina