1. eccomi  
        Mi trovi su: Homepage #3447648
    Differenza tra un gioco adulto o per bambini...?

    semplice il gioco only adult è quel gioco che richiede una certa eta' fisica-psichica per essere giocato e compreso (quindi non necessariamente un gioco violento)

    il gioco per bambini è un gioco educativo

    Mario64 è tutto tranne che un gioco per bambini gli strizza l'occhio ma piace ed è adatto a tutti

    tutto qui... ciao
  2.     Mi trovi su: Homepage #3447651
    un gioco adulto ? non esiste...i giochi sono fatti per divertire i bambinetti stupidi..e tra l'altro rincoglioniscono! :)
    Da piccolo sentivo sempre rieccheggiare queste parole...penso anche molti altri giocatori "maturi" di questo forum...
    Per cui non riesco ancora a vedere un videogioco come qualcosa per adulti...scusate :D
    Xbox 360, Wii, PS3...tsk...Armalyte, Retrograde, The Last Ninja 2, Zak McKracken and the Alien Mindbenders...etc...non aggiungo altro!
    C64 RULEZ! :)
  3. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3447652
    Per me i giochi per bambini non esistono!!
    Già con la parola giochi ci si potrebbe già ingannare.Infatti da che mondo è mondo sono i bambini che giocano e non i grandi(così si dice).
    In verità i videogiochi sono una passione un divertimento che ti fanno sognare che ti fanno immaginare, e forse è proprio per questo che c'è l'eticchetta "giochi per bambini";per il semplice mo tivo che i grandi non sognano e non immaginano più.
    W i videogiochi per ora e per sempre :):)
  4.     Mi trovi su: Homepage #3447653
    La mia opinione al riguardo:

    Tanto per inizare, la classificazione tra gioco bambinesco e adulto non è netta ma piuttosto sfumata.
    In secondo luogo ogniuno ha una sua percezione di ciò che è bambinesco e adulto, quindi nel giudizio c'enta molto la soggettività.

    La difficoltà del gioco è la carateristica più importante: tanto più il gioco è difficile tanto meno sarà apprezzato da un pubblico di bambini, tanto più il gioco è semplice tanto meno risulterà una sfida per gli appassionati, che in genere tendono all'età adulta.

    Il soggetto è abbastanza importante: tanto piu il soggetto è aderente alla realtà o ad un'ipotetica realta (come nel caso della fantascienza) tanto più il gioco tenderà ad essere per un pubblico adulto.

    La scelta grafica è altrettanto importante: colori vivaci e sgargianti tendono in genere a piacere piu ai giovani che agli adulti.

    Credo però che le eccezioni a quanto ho detto siano piuttosto frequenti. Al proposito vorrei portare l'esempio di Dark Cloud, che a prima vista è (o sembra) un gioco per bambini ma col succedersi degli eventi diventa un'avventura per molti aspetti decisamente piu complicata e coinvolgente di giochi molto piu "adulti" come Metal Gear Solid.

    [Modificato da maxca il 26/9/2001 18:54]

    [Modificato da maxca il 26/9/2001 21:36]
    Essere conformisti è moda. Essere anticonformisti è moda. Essere alternativi è moda. Non essere alternativi è moda.
    Esiste una categoria anche per "tutti quelli che non rientrano in una categoria".
    E allora? Non c'è soluzione? Come no? Basta fregar
  5.     Mi trovi su: Homepage #3447654
    x me i gioki x bambini esistono...sono quelli della lego tipo:"isola lego"o quelli della barbie o delle hot wheels.questi gioki puntano ad un target di bambini ke si divertono con quelle cose.mario o altri gioki nintendo nn sono x bambini solo xkè hanno la grafica colorata ma sono gioki x tutti,appassionano i grandi e piacciono ai bambini,tutto qui.vorrei ke si incominciasse a lasciare questi pre-giudizi del tipo:"nintendo fa gioki colorati=nintendo fa gioki x bambini" o "nintendo fa pokèmon=nintendo punta a un pubblico x bambini."
    Manuel Calavera: I think we should team up - be partners.
    Domino Hurley: Oh, I would, but I could never be partners with someone who was so much more of a man than me.
    Manuel Calavera: Oh, come on... I've seen your wife.
    Grim Fandango
  6.     Mi trovi su: Homepage #3447655
    a volte penso che i giochi per grandi(definiamoli così) siano il sogno represso dei bimbi che vogliono percepire la realta cruda che avvolge il mondo dei grandi o perche da importanza a colui che ne parla con gli altri (è diventato un bel vandarsi...)
    chi pensa a giocare di fantasia vuole allontanarsi molto dalla realta, cerca di immaginare qualcosa di diverso è questo mi piace molto, perchè accresce l' immaginazione e tiene i vita i sogni...
    alla fin fine chi sceglie un gioco piuttosto che un altro non dovrebbe farlo per moda, ma a secondo del suo stato d' animo, una cosa molto simile come quando si sceglie di ascoltare un brano musicale... in entrambi i casi ogni stile ha il suo fascino...
  7. la seconda ondata  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #3447656
    Se prendo flight simulator e ci metto a giocare la sorella di 9 anni della mia ragazza lei dopo due volte che precipita mi chiede se accendo la PLAYSTATION per giocare a spyro.

    Credo che sia normale che esista una molteplicità di giochi con differenti target ed esigenze.

    Io non credo che sia la grafica o i colori o le pistole o le monetine a decretare se un gioco è per adulti o no, ma sono convinto che la COMPLESSITA' sia la vera discriminante. Un bambino non si metterà mai ad analizzare la partita di ISS PRO sotto il profilo tecnico, anche perchè la conoscenza stessa del calcio reale è ancora vaga, penso che preferiscono vedere nomi e facce simili ai loro idoli originali. Per quanto riguarda la line-up nintendo io non credo che tutti i giochi sono fatti per bambini anche perchè credo che la NINTENDO abbia sempre avuto un concetto di videogame basati sul paradigma fiabesco. Io credo che quello della NINTENDO è veramente soltanto una questione di stile e non di target. Però è chiaro che i videogame si sono indirizzati sempre di più verso la verosomiglianza e la cinematografia e allora per qualcuno lo stile NINTENDo può sembrare "BAMBINO" o "OBSOLETO". E come se una ditta X decida di fare solo ed esclusivamente giochi 2d, per qualcuno potrebbe essere una cosa fantastica per altri pura incapacità di programmare.

    [Modificato da Turrican2001 il 27/9/2001 15:28]
    ...press start button...e la vita non e' stata piu' la stessa...

    "D'altronde gli ossessionati non hanno scelta; in occasioni come queste devono mentire. Se dicessimo sempre la verita', non riusciremmo a mantenere i rapporti con chi vive nel mondo
  8.     Mi trovi su: Homepage #3447658
    Okuyasu ha scritto:
    Hentai? Hard?.....:) ehm...spiegati meglio.......
    Cmq dacci una tua defnizione,tanto per regolarsi.....
    Ok, mi spiego meglio.

    Mario è da bambini perchè raccogli monetine e schiacci funghetti ambulanti mentre Resident Evil è adulto perchè ammazzi gli zombie?

    Mi sembra un po' poco per etichettare un gioco come "bambinesco" o "adulto".

    Ecco, vorrei che mi parlaste dei parametri che vi fanno bollare un gioco come "da bimbi" piuttosto che "da adulti".

    Cla.
    In hoc signo perdes
    La mia collezione di DVD (da aggiornare -.-)
    "È così che muore la libertà: sotto scroscianti applausi."
  9. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #3447659
    Claudio Ghirardi ha scritto:
    Ok, mi spiego meglio.

    Mario è da bambini perchè raccogli monetine e schiacci funghetti ambulanti mentre Resident Evil è adulto perchè ammazzi gli zombie?

    Mi sembra un po' poco per etichettare un gioco come "bambinesco" o "adulto".

    Ecco, vorrei che mi parlaste dei parametri che vi fanno bollare un gioco come "da bimbi" piuttosto che "da adulti".

    Cla.
    Non è abbastanza per dare etichette,ma è già un buon inizio.
    fidati di uno che le ha provate tutte, amica chips è la migliore.

  Cos'è un gioco "adulto"?

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina