1.     Mi trovi su: Homepage #3448706
    Matteo Camisasca ha scritto:
    Ciao,
    chiudiamo questo mese con il tradizionale appuntamento dell'Editoriale.

    Lo trovate come sempre in homepage in basso a sinistra.

    Ciao
    Mat
    Nella prima riga c'è scritto "editiorale".

    Non è che ti ritieni troppo ottimista ? Quel giorno nero di cui temi i sinistri presagi è già trascorso. Il mercato, si sa, ama i giochi cloni; bisognorebbe educare il pubblico a riconoscere la qualità ma è un compito troppo arduo per la nuova console Nintendo.

    Spero vivamente di essere smentito.

    [Modificato da Emanuele Gesuato il 30/9/2001 18:12]

    [Modificato da Emanuele Gesuato il 30/9/2001 18:12]
  2.     Mi trovi su: Homepage Homepage #3448707
    Matteo Camisasca ha scritto:
    Ciao,
    chiudiamo questo mese con il tradizionale appuntamento dell'Editoriale.

    Lo trovate come sempre in homepage in basso a sinistra.

    Ciao
    Mat
    Ottime argomentazione, IMHO è stato però tralasciato un elemento non ininfluente: il Giappone è in piena recessione economica, la prima da 18 anni a questa parte (a memoria, anno più anno meno).

    In un paese come il Giappone secondo me non è poco.

    P.S.
    Vorrei sbagliarmi ma penso che ciò successo il fatidico 11 Settembre poco c'entra con la voglia di giocare dei Giapponesi.

    [Modificato da Matt il 2/10/2001 16:38]
    "Sono convinto che un Dio esista ...
    ... ma Lui è al corrente della nostra esistenza?"
  3. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #3448708
    Matteo Camisasca ha scritto:
    Ciao,
    chiudiamo questo mese con il tradizionale appuntamento dell'Editoriale.

    Lo trovate come sempre in homepage in basso a sinistra.

    Ciao
    Mat
    Clicco (corro) a leggere :).

    Ho letto l'Editoriale:
    Ottimo come sempre :)-.

    [Modificato da linkadvance il 2/10/2001 22:05]
    linkadvance
  4. Fondatore  
        Mi trovi su: Homepage #3448710
    Matt ha scritto:
    P.S.
    Vorrei sbagliarmi ma penso che ciò successo il fatidico 11 Settembre poco c'entra con la voglia di giocare dei Giapponesi.
    Penso che tu abbia ragione in merito alla recessione, ma continuo cmq a pensare che l'11 settembre sia stato troppo grave, globalmente, per non essere influente.

    Ciao e grazie per il msg
    Mat
    "Oro e fiamme"
  5.     Mi trovi su: Homepage Homepage #3448711
    Matteo Camisasca ha scritto:
    ma continuo cmq a pensare che l'11 settembre sia stato troppo grave, globalmente, per non essere influente.
    Continuo ad essere scettico a questo riguardo, come dimostrazione dell'idiozia di molti Gamers (di tutto il mondo o quasi) potrei citarti l'ultima moda in ambito di "personalizzazione" (che tu ben conoscerai) ossia quello dell'utilizzo di Skin (questo nel gioco "The Sims" quanto nei moderni FPS come Quake III) "ispirate" al Califfo "Virtuale" (DeMichelis docet) del terrore.

    Non sono moralista, questo no, ma pensare che mentre in medio-oriente ci sono ragazzi che si preparano alla guerra - quella vera intendo - per motivi più o meno opinabili, mentre qui da noi ci si diverte a fare morire Bin Laden di dissenteria ... beh ... mi fa un po' riflettere.
    Mi fa pensare al fatto che forse tutta questa spettacolarizzazione di quanto accaduto ci fa veramente perdere la sensibilità, il metro di giudizio, su ciò che è effettivamente successo e sta succedendo tuttora. E così come in un qualsiasi Tie-In giochiamo a ridicolizzare il "cattivone di turno" e ad infliggergli punizioni simboliche inseguendolo per la mappa di gioco e piazzandogli Rocket in mezzo agli occhi.
    Per molti ragazzi (e non) Osama Bin Laden non è altro che l'icona del male che c'è nel mondo e in quanto tale non è poi così reale ma è semplicemente una idealizzazione di tutto quanto c'è di marcio in questa terra, perciò si gioca a far soffrire il simbolo del male e per questo ci si sente con la coscenza in pace perchè in fondo la Terza Guerra mondiale non ci sarà e noi, in fondo, stiamo combattendo un nemico mediatico con delle armi multimediali.
    Ergo, il gicatore medio si dice: "Continuo a giocare, perchè in fondo tutto questo non mi tocca più e forse non mi ha mai toccato direttamente: è solo questione di spettacolo, la situazione non è poi così grave, la RAI non fa più una diretta 24h su 24."

    Ho riletto tutto e non ci ho capito nulla, spero che almeno voi, con la vostra arguzia, riusciate ad afferrare il concetto del mio discorso sconclusionato.

    Ciao.

    [Modificato da Matt il 3/10/2001 15:04]
    "Sono convinto che un Dio esista ...
    ... ma Lui è al corrente della nostra esistenza?"
  6. Fondatore  
        Mi trovi su: Homepage #3448714
    Matt ha scritto:
    Ergo, il gicatore medio si dice: "Continuo a giocare, perchè in fondo tutto questo non mi tocca più e forse non mi ha mai toccato direttamente: è solo questione di spettacolo, la situazione non è poi così grave, la RAI non fa più una diretta 24h su 24."
    L'uso delle skin che citi, concordo, è idiota e di cattivo gusto.

    Su quest'ultima cosa: sarà anche tristemente vero, ma penso che continuare a giocare possa anche essere un'epressione del desiderio di affermare che siamo vivi e che amiamo la vita con tutto quanto contiene, gioco compreso e nonostante quanto accade che ci tocca, altrochè ci tocca e ci scuote nel profondo.

    La situazione è grave ed è gravemente concreta, ma penso che sia meglio vivere, lavorare, informarsi, ragionarci sopra, soffrirci, riflettere, discutere e anche giocare, piuttosto che cedere al terrore e all'immobilismo.

    Il fantoccio che citavi questo vuole, scatenare la paura. Io penso che ho una vita, una sola vita da vivere per amare, da vivere con la testa sulle spalle, parte di quanto accade ovunque, ma comunque e oltretutto da vivere. E fin che siamo vivi non è tempo perché sia GAME OVER.

    Mat
    "Oro e fiamme"

  ► Online l'Editoriale di Settembre

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina