1.     Mi trovi su: Homepage #3452312
    Premessa: non si tratta di un posto nostalgico!
    Mi sono scaricato il MAME per giocare a titoli stupendi quali Pac-Land, Ghosts'n'Goblins, Bubble Bobble, Ghouls'n'Ghosts, Rainbow Island e altri. Ho apprezzato, giocandoci mesi e mesi, Super Mario World e Yoshi's Island. Perchè elenco tutti questi titoli? Il fatto è che i titoli usciti dopo Super Mario 64, titolo eccezionale, sono scarsi quanto a longevità. Mi riferisco sia a giochi prettamente "piattaformeschi" sia a varianti più avventurose.
    L'IA dei giochi 2d era di tipo schematico e sicuramente non raffinata come i giochi moderni, così come la ripetitività degli schemi di gioco. Tuttavia Bubble Bobble ha una longevità che i giochi odierni possono solo lontanamente avvicinare...
    Di qui l'oggetto del post: i piattaforma 3d sono giochi "usa e getta"?

    [Modificato da atchoo il 11/10/2001 15:09]
  2. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3452314
    atchoo ha scritto:
    Premessa: non si tratta di un posto nostalgico!
    Mi sono scaricato il MAME per giocare a titoli stupendi quali Pac-Land, Ghosts'n'Goblins, Bubble Bobble, Ghouls'n'Ghosts, Rainbow Island e altri. Ho apprezzato, giocandoci mesi e mesi, Super Mario World e Yoshi's Island. Perchè elenco tutti questi titoli? Il fatto è che i titoli usciti dopo Super Mario 64, titolo eccezionale, sono scarsi quanto a longevità. Mi riferisco sia a giochi prettamente "piattaformeschi" sia a varianti più avventurose.
    L'IA dei giochi 2d era di tipo schematico e sicuramente non raffinata come i giochi moderni, così come la ripetitività degli schemi di gioco. Tuttavia Bubble Bobble ha una longevità che i giochi odierni possono solo lontanamente avvicinare...
    Di qui l'oggetto del post: i piattaforma 3d sono giochi "usa e getta"?
    Non tutti. Di sicuro giochi dove è obbligatorio raccogliere tutti gli oggetti possibili, magari girando a vuoto in zone dove si è preso tutto quanto hanno vita piuttosto corta.
  3. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3452315
    Non è tanto una questione di 2D/3D o team di programmazione. Enon è una questione solo dei platform.
    Il punto è che i giochi moderni sono concepiti per essere consumati e finiti in un'arco di tempo abbastanza ampio, e per questo hanno un fattore di rigiocabilità prossimo allo zero (e questa cosa viene ricercata dai produttori,in modo che il giocatore cerchi sempre nuovi prodotti). Invece i vecchi classici hanno la caratteristica di poter essere completati in una sola sessione, e quindi anche una volta finiti può essere piacevole riprenderli per una partita veloce o per migliorare il proprio record personale.
    E' il caso di Bubble bobble, Ghosts'n'goblins, Super mario land e compagnia.
  4. Account abbandonato. Fade to black.  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #3452316
    E' anche una questione di ricavi delle softhouse: qualche anno fa imperavano i platform 2D e c'erano case di sviluppo che in pratica creavano solo giochi di questo genere (cito la Titus, ad esempio... ma ce ne sarebbero altri...).
    Questo oggi è impossibile: i platform odierni non permettono agli sviluppatori un ritorno economico sicuro come anni fa, quindi a parte le case irriducibili (la saga Mario NON PUO' decadere, e la Ubisoft ne crea uno periodicamente, ultimo Evil Twin...), le altre sono costrette a rivolgersi ad altri generi, più lucrosi.
    E' un dato di fatto anche che i platform creati devono essere i più belli possibile ma anche il meno lunghi possibile (attenzione, non "i più corti possibile", c'è differenza...) in modo tale da invogliare il giocatore all'acquisto del seguito o dei cloni vari.
    E' vero anche che al giorno d'oggi un platform 2D non sopravviverebbe ai ragazzini cresciuti a pane e Geforce...
    "A te t'ha rovinato il team corse" (C) 2004 AlGaloppo
  5.     Mi trovi su: Homepage Homepage #3452317
    Secondo me i platform al giorno d'oggi stanno andando nel patetico con seguiti uguali ai predecessori...vedi Crash.
    Io essendo da sempre un "platformniano" puro inizio a rimpiangere solo i Mario 1, 2 e 3 del grande NES, quelli erano giochi lunghi e divertenti.
    Cmq la Nintendo è l'unica casa capace di concepire un plaform-game degno di questo nome per ora, speriamo che Jak & Daxter x PS2 sia il capolavoro che tutti annunciano.
    AnimaminA

  Platform 3d: esperienza "usa e getta"?

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina