1. la seconda ondata  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #3477616
    Ultimamente sto riflettendo sulla questione giochi lunghi e giochi corti. Un tempo molti giochi erano lunghi è difficili da terminare ma è anche vero che la loro realizzazione tecnica era "più semplice" infatti gli staff di programmatori erano ridotti a due o tre persone e in certi casi una!. Nei Platform 2d era più semplice generare livelli anche perchè gli elementi grafici erano anche di meno. Ora fare un buon platform significa prima di tutto creare un mondo (J&D, MARIO 64, SPYRo etc...)e non solo bisogna animarlo e renderlo vivo. Secondo me fare un platform prende molto più tempo e allora mi chiedo: non sarà che si pone enfasi sulla realizzazione tecnica (ormai importante parametro di valutazione di noi giocatori che vogliamo vedere la nostra "cara" console sfruttata al massimo) e si accelerano i tempi dello storyboard (anche perchè più devi tenere impiegati i programmatori e più di costa)? Per esempio MGS2, che pare sia un bel gicone lungo, ha impiegato molto tempo per uscire nei negozi e io credo che la maggior parte del tempo sia stata impiegata a sviluppare graficamente la lunga trama. Che ne pensate?
    ...press start button...e la vita non e' stata piu' la stessa...

    "D'altronde gli ossessionati non hanno scelta; in occasioni come queste devono mentire. Se dicessimo sempre la verita', non riusciremmo a mantenere i rapporti con chi vive nel mondo
  2. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #3477617
    Turrican2001 ha scritto:
    Ultimamente sto riflettendo sulla questione giochi lunghi e giochi corti. Un tempo molti giochi erano lunghi è difficili da terminare ma è anche vero che la loro realizzazione tecnica era "più semplice" infatti gli staff di programmatori erano ridotti a due o tre persone e in certi casi una!. Nei Platform 2d era più semplice generare livelli anche perchè gli elementi grafici erano anche di meno. Ora fare un buon platform significa prima di tutto creare un mondo (J&D, MARIO 64, SPYRo etc...)e non solo bisogna animarlo e renderlo vivo. Secondo me fare un platform prende molto più tempo e allora mi chiedo: non sarà che si pone enfasi sulla realizzazione tecnica (ormai importante parametro di valutazione di noi giocatori che vogliamo vedere la nostra "cara" console sfruttata al massimo) e si accelerano i tempi dello storyboard (anche perchè più devi tenere impiegati i programmatori e più di costa)? Per esempio MGS2, che pare sia un bel gicone lungo, ha impiegato molto tempo per uscire nei negozi e io credo che la maggior parte del tempo sia stata impiegata a sviluppare graficamente la lunga trama. Che ne pensate?
    La risposta alla tua domanda è semplice...adesso vendono solo giochi che hanno una grafica della madonna e quindi bisogna impegnarsi su quello, quindi si trascura la lunghezza anche perchè ogni parte del gioco andrebbe ben curata e quindi il costo dello sviluppo ne risentirebbe.

    Il pubblico a cui si rivolgono i giochi per di più è cambiato quindi magari un gioco lungo lungo che potrebbe piacere all'hardcore gamer, annoia un'altro tipo di giocatore che ormai rappresenta la fetta più grossa del mercato.

    Non hai notato che i giochi sembrano essere diventati più facili? Orami se fai un gioco minimamente impegnativo te lo bollano come frustrante, anche perchè tutti devono credere di essere bravi senza esserlo..mah :D

    ciao
    il ritorno dei castori a fine 2007? perchè no?
  3. la seconda ondata  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #3477619
    aznable-r ha scritto:
    La risposta alla tua domanda è semplice...adesso vendono solo giochi che hanno una grafica della madonna e quindi bisogna impegnarsi su quello, quindi si trascura la lunghezza anche perchè ogni parte del gioco andrebbe ben curata e quindi il costo dello sviluppo ne risentirebbe.

    Il pubblico a cui si rivolgono i giochi per di più è cambiato quindi magari un gioco lungo lungo che potrebbe piacere all'hardcore gamer, annoia un'altro tipo di giocatore che ormai rappresenta la fetta più grossa del mercato.

    Non hai notato che i giochi sembrano essere diventati più facili? Orami se fai un gioco minimamente impegnativo te lo bollano come frustrante, anche perchè tutti devono credere di essere bravi senza esserlo..mah :D

    ciao
    Sono d'accordo con te, ma credo che i giochi difficili non spariranno del tutto (MGS2/PES ne sono la conferma).
    ...press start button...e la vita non e' stata piu' la stessa...

    "D'altronde gli ossessionati non hanno scelta; in occasioni come queste devono mentire. Se dicessimo sempre la verita', non riusciremmo a mantenere i rapporti con chi vive nel mondo
  4.     Mi trovi su: Homepage #3477620
    aznable-r ha scritto:
    Non hai notato che i giochi sembrano essere diventati più facili? Orami se fai un gioco minimamente impegnativo te lo bollano come frustrante, anche perchè tutti devono credere di essere bravi senza esserlo..mah :D

    ciao
    Vero, ma bisogna considerare che imho un gioco ben programmato è un gioco che CHIUNQUE, e ripeto CHUNQUE, pur dopo un grande impegno (quindi diversamente da molti giochi attuali che d' impegno non ne richiedono nulla), possa portare a termine.
    I giochi di oggi sono tutti così, quelli di ieri erano spesso impossibili: forse era una strategia per spillarci più monetine.
    Ciò premesso credo che longevità e facilità siano due cose ben diverse.
    Per me longevità = lunghezza bruta a livello normale (i livelli easy li abolirei dai viggì, da quelli attuali intendo, in quellio vecchi erano impossibili cmq) )+ rigiocabilità + nuovi livelli/personaggi da sbloccare. E nei vg di oggi spesso son dolori.
    Quasi un ex. videogamer

  La longevità è poporzionale a...

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina