1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #3505086
    Tantissime le pagine divorate dal vostro killer Mantovano nella quindici giorni in quel di Marina di Massa.
    Tutto sommato positivo il giudizio complessivo delle opere, a parte qualche caso.

    Ecco le mia personale analisi:

    "La fredda lama della notte" di Peter Robinson


    Produzione atipica di Peter Robinson (apprezzato autore Americano famoso in Italia per la saga dell'ispettore Banks)che ci propone un thriller psicologico che racconta la lenta e crescente sete di vendetta di una vittima sopravvissuta all'aggressione di un assassino seriale.
    Nonostante il soggetto sulla prospettiva dalla parte della vittima sia affascinante e trattato con uno stile originale con flashback spazio temporali, purtroppo, per larga parte del romanzo, la noia regna sovrana.
    E' mia impressione che Robinson avrebbe potuto costruire un ottimo racconto lungo ma nella costruzione di un intero romanzo la storia si trascina stancamente con passaggi davvero da caduta della prostata.
    Alla fine ho comunque scoperto che Robinson ha dato alle stampe questo romanzo successivamente al successo della serie con l'ispettore Banks, cosa che mi fa supporre che l'autore in origine ci avesse creduto poco pure lui.
    Consigliato solo a chi fa fatica ad addormentarsi.....
    VOTO: 5.5/10

    "Un piano semplice" di Scott Smith.


    Eccezionale opera prima dell'autore di "Rovine" che racconta la discesa nell'abisso di un gruppo di persone che trova una valigia piena di soldi; un evento che li porterà progressivamente ad azioni estreme.
    Scott Smith scrive in maniera divina e la caratterizzazione dei personaggi è veramente fenomenale; un acquisto assolutamente consigliato a tutti i lettori di nextgame. Davvero un grandissimo romanzo.
    Per dovere di cronaca segnalo che dal presente romanzo è stato tratto un riuscitissimo film con la regia di Sam Raimi (Soldi sporchi)
    Vi lascio con una frase del libro che mi ha fatto molto riflettere:
    "Non vi è uomo che cerchi il male in quanto tale; lo confonde semplicemente con la felicità, con il bene cui egli anela"
    Meditate gente......
    VOTO: 9/10

    "Collezionista di morte" di Mark Billingham


    Poche parole per questo mediocre thriller che più ordinario non si può.
    Situazioni scontate e soprattutto tanta, tanta noia
    Per quel che mi riguarda la delusione maggiore dell'estate.
    Girate al largo
    VOTO: 4/10

    "La ragazza che giocava con il fuoco" di Stieg Larsson.

    La seconda attesissima parte della Millenium Trilogy, il sequel dello splendido best-seller "Uomini che odiano le donne" 
    Un maestosa opera uscita postuma (l'autore è morto d'infarto prima di dare pubblicazione ai romanzi)
    Che dire? C-A-P-O-L-A-V-O-R-O ASSOLUTO!!!!
    Certamente prolisso in qualche parte (ricordiamo che è un polpettone di 700 e rotte pagine) ma assolutamente incalzante e avvincente. Lisbeth, la protagonista mi ha rubato il cuore, è un bellissimo personaggio.
    La storia ti tiene assolutamente inchiodato, ora l'attesa per l'ultimo capitolo è snervante e insostenibile.
    Larsson è un maestro di suspence.
    Punto.
    VOTO: 9,5/10

    "Il giuramento" di Jean Cristophe Grangè


    A parte un finale leggermente sottotono e convenzionale, ritengo questo romanzo assolutamente riuscito. Cattivo, macabro, appassionante. Non siamo ai livelli de "L'impero dei lupi" ma dopo le ultime prove sottotono di "Il concilio di pietra" e "La linea nera" sicuramente un deciso passo avanti.
    Anni a luce avanti rispetto al simile (a livello di tematiche) "Il vangelo secondo satana" di Patrick Graham, in confronto un libretto da educande.
    Il maestro è tornato.
    Chapeau.
    VOTO: 8/10

    Per ora è tutto....le vacanze del killer comunque continuano (seppure in terra di Virgilio), di conseguenza mi riservo ulteriori commenti per le prossime letture (tra cui Deaver)
      

    [Modificato da sillkill il 08/08/2008 19:17]

    a.k.a. "Il killer Mantovano" il giocatore più scarso di Nextgame
    L'esperto di thriller di Nextgame. Il topo di biblioteca di materiale malato.
    Festivaletteratura di Mantova 2009: Donato Carrisi e il killer Mantovano
  2.     Mi trovi su: Homepage #3509352
    Sill approfitto del topic per chiedere... ma di una certa Mo Hayder hai letto qualcosa?Io ho visto per caso online un riassunto de Le Notti di Tokyo e lo voglio TROPPO. E pure Birdman pare sbavoso...
    si tratta di abbaglio o son letture che conosci mio caro? 

    Leggo la risposta a settembre che sto partendo... 
    Il Generale Shark così parlò: "...mi dia tempo e il mondo userà i pollici solo per suonare il campanello di casa."
    *Oo RimaNi Col Dubbio oO*
    ..:: BLoOd Is My AvAtaR ::..
  3.     Mi trovi su: Homepage Homepage #3509476
    Mdk7 ha scritto:
    Sill approfitto del topic per chiedere... ma di una certa Mo Hayder hai letto qualcosa?Io ho visto per caso online un riassunto de Le Notti di Tokyo e lo voglio TROPPO. E pure Birdman pare sbavoso...
    si tratta di abbaglio o son letture che conosci mio caro? 

    Leggo la risposta a settembre che sto partendo... 
      Innanzitutto buone vacanze Marco

    Mo Hayder è una scrittrice statunitense che ha dato alle stampe già cinque romanzi di cui 4 pubblicati in Italia.
    A dirti la verità a me non fa impazzire, opere imho troppo artefatte e costruite per colpire...insomma ho letto decine di thriller su questa falsariga.
    Resta comunque il fatto che dei 4 Birdman è sicuramente il migliore.
    Boh...secondo me a te non piace.
    a.k.a. "Il killer Mantovano" il giocatore più scarso di Nextgame
    L'esperto di thriller di Nextgame. Il topo di biblioteca di materiale malato.
    Festivaletteratura di Mantova 2009: Donato Carrisi e il killer Mantovano
  4.     Mi trovi su: Homepage #3521259
    sillkill ha scritto:
    Innanzitutto buone vacanze Marco

    Mo Hayder è una scrittrice statunitense che ha dato alle stampe già cinque romanzi di cui 4 pubblicati in Italia.
    A dirti la verità a me non fa impazzire, opere imho troppo artefatte e costruite per colpire...insomma ho letto decine di thriller su questa falsariga.
    Resta comunque il fatto che dei 4 Birdman è sicuramente il migliore.
    Boh...secondo me a te non piace.
     Son tornato adesso... nel mentre poi domani scrivo di un FOTTUTO CAPOLAVORO che ho letto al mare, "La scomparsa dell'Erebus" di tale Dan Simmons.Che bomba ragazzi. 
    Il Generale Shark così parlò: "...mi dia tempo e il mondo userà i pollici solo per suonare il campanello di casa."
    *Oo RimaNi Col Dubbio oO*
    ..:: BLoOd Is My AvAtaR ::..
  5.     Mi trovi su: Homepage Homepage #3521636
    Mdk7 ha scritto:
    Son tornato adesso... nel mentre poi domani scrivo di un FOTTUTO CAPOLAVORO che ho letto al mare, "La scomparsa dell'Erebus" di tale Dan Simmons.Che bomba ragazzi.
     Parlamene Marco.
    E' uno di quei libri che sono assolutamente indeciso nell'acquistare. Non conosco Simmons e non mi è chiaro di che cosa si tratta: stiamo parlando di un horror o di cosa???
    a.k.a. "Il killer Mantovano" il giocatore più scarso di Nextgame
    L'esperto di thriller di Nextgame. Il topo di biblioteca di materiale malato.
    Festivaletteratura di Mantova 2009: Donato Carrisi e il killer Mantovano
  6.     Mi trovi su: Homepage #3521971
    Ecco quello che invece ho letto io ultimamente...Rigorosamente in ordine di tempo:




    Che fine ha fatto Mr. Y?

    Un confuso pasticcio che mescola in modo poco convinto (e poco convincente perché il tutto non è per nulla coeso...) Alice Nel Paese delle Meraviglie, Matrix, certe cose di Poe, una spruzzatina di Harry Potter e non ultima una dose massiccia di filosofia... Al di là della sbalorditiva cover art (con tanto di pagine rilegate in nero e fascetta civettuola che allude furbamente ad una maledizione del libro stesso, finendo di fatto con lo strizzarti l'occhio mentre ti inchiappetta senza vaselina...) un libro evitabilissimo, che inizia in maniera anche affascinante salvo poi perdersi alla deriva di idiozie e deliri vari.
    Lasciate perdere...


    Voto: 4




    Virus

    Thriller a mio avviso ingannevole, nel senso che -a dispetto della promessa del titolo e delle intenzioni dell'autrice stessa- qui di fatto non si parla di un virus.
    E visto che io mi aspettavo contagi, pandemie, quarantene e gnégnégné ammetto di non avere apprezzato particolarmente il tutto, essendomi trovato alla fine dei conti al cospetto di un thriller vagamente soprannaturale confezionato in maniera puntuale senza né picchi né significative cadute.
    Veramente BELLI IMHO -e la cosa non fa che accrescere ulteriormente i rimpianti- il primo e l'ultimissimo capitolo.

    Voto: 6




    La Scomparsa dell'Erebus

    [url]http://community.videogame.it/forum/t/247225/
    Voto: 9.5



    I prossimi sulla rampa di lancio sono Le notti di Tokyo di Mo Hayder (che volevo disperatamente prima dell'ammosciante report di Sill, ma vabbé... mi sa che lo prendo comunque...) o Grotesque di Kirino Natsuo (di cui non so nulla a parte che mi garbano la copertina e le mignotte pornojappe come tema in generale... nessuno ne sa qualcosa?). 
    Buona lettura!! 

    [Modificato da Mdk7 il 01/09/2008 01:31]

    Il Generale Shark così parlò: "...mi dia tempo e il mondo userà i pollici solo per suonare il campanello di casa."
    *Oo RimaNi Col Dubbio oO*
    ..:: BLoOd Is My AvAtaR ::..

  L'angolo del Sill (TM): Le letture del killer Mantovano sotto l'ombrellone!!!!

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina