1. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #3507806


    Tra immondizia, topi e insetti, al buio, nonostante avesse solo 10 giorni di vita. Una
    neonata è stata trovata così in un garage di Afragola, in provincia di Napoli,
    dove viveva con i genitori e cinque fratelli più grandi, di età compresa tra i 5
    e i 15 anni. La piccola presentava piaghe sul corpo ed era gravemente denutrita
    ma oggi, dopo una settimana, è fuori pericolo.

    Una segnalazione anonima è giunta il 6 agosto scorso al 114, il numero di emergenza
    del Telefono azzurro attivo 24 ore su 24.
    Sul posto sono arrivati i carabinieri che alla vista quasi non
    credevano ai loro occhi: otto persone che vivevano in un garage, tra gatti
    morti, topi e pidocchi. La neonata, apparsa in pessime condizioni, è stata
    subito portata al Pronto soccorso di un ospedale napoletano. Con lei sono stati
    controllati anche i cinque fratelli. La più grande, 15 anni, ha dichiarato di
    essere lei ad occuparsi, di solito, dei bambini, e data la gravità della
    situazione sono stati attivati i servizi sociali. La madre, 38 anni, è
    disoccupata, il padre, 40 anni, lavora solo occasionalmente.
    Sarebbe stata dunque la povertà a costringerli a far vivere i figli in un tugurio.

    I cinque fratelli più grandi, come spiegano dal Telefono azzurro, si trovano ora in un centro
    d'accoglienza, in attesa che il tribunale per i minori di Napoli decida
    se toglierne o meno l'affidamento ai genitori, sistemandoli presso eventuali
    parenti.

    [Modificato da killer7 il 13/08/2008 22:23]

  2. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #3507808
    killer7 ha scritto:


    Tra immondizia, topi e insetti, al buio, nonostante avesse solo 10 giorni di vita. Una
    neonata è stata trovata così in un garage di Afragola, in provincia di Napoli,
    dove viveva con i genitori e cinque fratelli più grandi, di età compresa tra i 5
    e i 15 anni. La piccola presentava piaghe sul corpo ed era gravemente denutrita
    ma oggi, dopo una settimana, è fuori pericolo.

    Una segnalazione anonima è giunta il 6 agosto scorso al 114, il numero di emergenza
    del Telefono azzurro attivo 24 ore su 24.
    Sul posto sono arrivati i carabinieri che alla vista quasi non
    credevano ai loro occhi: otto persone che vivevano in un garage, tra gatti
    morti, topi e pidocchi. La neonata, apparsa in pessime condizioni, è stata
    subito portata al Pronto soccorso di un ospedale napoletano. Con lei sono stati
    controllati anche i cinque fratelli. La più grande, 15 anni, ha dichiarato di
    essere lei ad occuparsi, di solito, dei bambini, e data la gravità della
    situazione sono stati attivati i servizi sociali. La madre, 38 anni, è
    disoccupata, il padre, 40 anni, lavora solo occasionalmente.
    Sarebbe stata dunque la povertà a costringerli a far vivere i figli in un tugurio.

    I cinque fratelli più grandi, come spiegano dal Telefono azzurro, si trovano ora in un centro
    d'accoglienza, in attesa che il tribunale per i minori di Napoli decida
    se toglierne o meno l'affidamento ai genitori, sistemandoli presso eventuali
    parenti.
       E come al solito al sud c'è la disoccupazione.
    Io toglierei al volo l' affidamento ai genitori ma non per qualcosa contro di loro, per carità, ma perchè un bambino non può vivere in un garage tra schifezze varie...è inammissibile.

    [Modificato da theskorpion il 13/08/2008 22:31]

  3. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #3507853
    theskorpion ha scritto:
    Non sono rimasto molto sorpreso da questo accaduto, poichè al sud il lavoro NON C'E' (ed è da qui che partono tutti i problemi di questo genere).
     secondo me è da modificare sto mito del lavoro mancante al sud.
    Al sud non c'è il buon lavoro che c'è al nord(fabriche in primis) ma c'è.
    Ci sono gli agognati call center che specialmente al sud danno da mangiare almeno per qualche mese a tante persone.
    Ci sono lavori come badanti
    Ci sono lavori molto ma molto modesti e magari pagati meno, ma il lavoro(occasionale) c'è.
    Ed è meglio un lavoro occasionale e pagato poco che stare senza lavoro. Almeno posso garantire un secondo piatto ai miei figli, invece di un pranzo completo, ma comunque mangiano in attesa di sostegni maggiori.
    Quando non c'è via di scampo, si impara a piangere con il sorriso sul voltoCosa c'è qui dentro? Mentre decidi ogni premio e ogni castigo,mentre decidi se son buono o son cattivo,fa che la morte mi trovi vivo,e se questo avverrà io ti prometto,che mille e mille volte ti avrò benedetto!
  4. tira una brutta aria...  
        Mi trovi su: Homepage #3507859
    ZeRoLiFe ha scritto:
    secondo me è da modificare sto mito del lavoro mancante al sud.
    Al sud non c'è il buon lavoro che c'è al nord(fabriche in primis) ma c'è.
    Ci sono gli agognati call center che specialmente al sud danno da mangiare almeno per qualche mese a tante persone.
    Ci sono lavori come badanti
    Ci sono lavori molto ma molto modesti e magari pagati meno, ma il lavoro(occasionale) c'è.
    Ed è meglio un lavoro occasionale e pagato poco che stare senza lavoro. Almeno posso garantire un secondo piatto ai miei figli, invece di un pranzo completo, ma comunque mangiano in attesa di sostegni maggiori.
     ho avuto modo di parlare con un tecnico che fa manutenzione alle macchine da stampa dove lavoro,e si occupa ovviamente di assistenza in tutta Italia.
    a sentire lui il lavoro c'è al sud,il punto è che è quasi totalmente sommerso..mi ha parlato di una tipografia a Napoli dove lavorano circa 25 persone,e di queste solo 2 sono in regola,gli altri sono in nero e devono sottostare a condizioni piuttosto vessatorie..
    tanto,dice il titolare,se uno si licenzia fuori c'è la fila per prendere il suo posto...
    nella vita fai quel che pensi
    perchè altrimenti potresti trovarti a pensare a quel che fai
    R.I.P. man on the silver mountain
  5. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #3507860
    ZeRoLiFe ha scritto:
    secondo me è da modificare sto mito del lavoro mancante al sud.
    Al sud non c'è il buon lavoro che c'è al nord(fabriche in primis) ma c'è.
    Ci sono gli agognati call center che specialmente al sud danno da mangiare almeno per qualche mese a tante persone.
    Ci sono lavori come badanti
    Ci sono lavori molto ma molto modesti e magari pagati meno, ma il lavoro(occasionale) c'è.
    Ed è meglio un lavoro occasionale e pagato poco che stare senza lavoro. Almeno posso garantire un secondo piatto ai miei figli, invece di un pranzo completo, ma comunque mangiano in attesa di sostegni maggiori.
      
    Scusa, ma io ritengo tutto ciò alquanto orribile e senza giustificazioni in una nazione civilizzata e democratica

    Per i sostegni, ti conviene andare a pregare in chiesa.

    [Modificato da killer7 il 13/08/2008 23:48]

  6. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #3507861
    matly ha scritto:
    a sentire lui il lavoro c'è al sud,il punto è che è quasi totalmente sommerso..mi ha parlato di una tipografia a Napoli dove lavorano circa 25 persone,e di queste solo 2 sono in regola,gli altri sono in nero e devono sottostare a condizioni piuttosto vessatorie..
    tanto,dice il titolare,se uno si licenzia fuori c'è la fila per prendere il suo posto...
     
    Hai centrato il problema... e non è solo al Sud.
  7. tira una brutta aria...  
        Mi trovi su: Homepage #3507871
    killer7 ha scritto:
    Hai centrato il problema... e non è solo al Sud.
     no,non è solo al sud,ma qui da noi è difficile trovare una fabbrica piena di operai in nero..
    ci sono problemi simili in edilizia ed agricoltura,ma riguardano quasi esclusivamente manodopera extracomunitaria,spesso clandestina..
    ma italiani che lavorano in nero non ne conosco molti,al massimo qualche pensionato che vuole arrotondare..
    ciauz
    nella vita fai quel che pensi
    perchè altrimenti potresti trovarti a pensare a quel che fai
    R.I.P. man on the silver mountain
  8. Videospiel macht frei  
        Mi trovi su: Homepage #3507877
     Mi è capitato di venire a sapere che una azienda del milanese con una settantina di dipendenti, faceva ampio uso del lavoro nero, sia direttamente essa stessa che tramite cooperative varie. Subito non ci volevo credere.
    Se capita qui non oso immaginare al sud.
    Ed egoisticamente posso dire che mi dà un po' fastidio pagare le tasse anche per quelli che non le pagano.
    Se le pagassero tutti gli imprenditori grandi e piccoli come si deve io credo che un bel 100 euro in più al mese me li potrei anche portare a casa.
    Ora vediamo che è sto federalismo fiscale (ona boiata, probabilmente).
    Tra Half-Life e Haunting Ground, mi tengo Haunting Ground senza pensarci un secondo / Chi pensa di sapere tutto, o anche solo qualcosa, su Silent Hill clicchi qui / Io li boicotto, voi fate un po' come volete / NEXT EVIL Guida per i nuovi utenti / Zeru dignità / Xbox Live: MyauTheReal Playstation Network: MyauTheReal
  9. tira una brutta aria...  
        Mi trovi su: Homepage #3507878
    Myau ha scritto:
    Mi è capitato di venire a sapere che una azienda del milanese con una settantina di dipendenti, faceva ampio uso del lavoro nero, sia direttamente essa stessa che tramite cooperative varie. Subito non ci volevo credere.
    Se capita qui non oso immaginare al sud.
    Ed egoisticamente posso dire che mi dà un po' fastidio pagare le tasse anche per quelli che non le pagano.
    Se le pagassero tutti gli imprenditori grandi e piccoli come si deve io credo che un bel 100 euro in più al mese me li potrei anche portare a casa.
    Ora vediamo che è sto federalismo fiscale (ona boiata, probabilmente).
     il punto è che il ricorso al lavoro nero genera pure una concorrenza ad armi impari
    dove lavoro io stampiamo etichette adesive (per vino,detersivi,scatole di pelati etc etc) e i prezzi devono tenere ovviamente conto del fatto che tutti i dipendenti sono in regola
    è chiaro che una azienda che fa lavorare 15 operai in nero ha dei costi molto minori,e ovviamente lo stesso prodotto lo può far pagare meno,creando problemi a chi opera in maniera corretta.
    in effetti i dati sul sommerso sono sconcertanti,i sindacati vengono da noi a elemosinare 22 euro per il rinnovo del contratto,ma in quelle fabbriche ovviamente non mettono piede...
    nella vita fai quel che pensi
    perchè altrimenti potresti trovarti a pensare a quel che fai
    R.I.P. man on the silver mountain
  10. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #3507880
    Parlo da napoletano: Napoli è PIENA di lavoro..zeppa...di tutti i tipi (non proprio, ma in moltissimi settori). Vuoi un lavoro?? 5 minuti e te lo trovo. Ah, ma cerchi un lavoro regolare....mmmhhh...spiacente ce ne sono pochissimi. Questa è la verità. La maggior parte dei giovani a Napoli è in nero (a partire dai ristoranti, passando per i bar, i pub, l'edilizia, elettricità, idraulica, tipografie, oreficerie etc.) questo perchè costa assumere qualcuno e poi è un problema con la dichiarazione dei redditi. Varie volte mi proposero di lavorare in vari ambiti, ma quando dicevo, "ok, dove firmo il contratto?" la risposta era "Contratto??? Quale contratto? No, facciamo cosi...ti tengo in prova a tempo indeterminato e poi vediamo". Purtroppo il tempo indeterminato è veramente indeterminato e quindi ti ritrovi a stare sempre al nero. Ho un sacco di amici e amiche che lavorano in nero in ristoranti, bar e pub e per loro ormai è diventato normale. Una volta entrarono gli ispettori dell'ASL con la Finanza penso e fecero i controlli in uno di questi bar...quando videro che lavoravano 3 persone non in regola dissero "E loro???" alchè il proprietario "No, sono in prova. Sono arrivati ieri e hanno ancora 2 settimane di prova, poi chi va bene lo assumo". Ovviamente nessuno torno e le persone non furono messe in regola. Dopo circa un anno ritornarono i controlli e, per pura coincidenza, erano gli stessi "controllori" dell'anno precendete. Alla domanda "ma questi ancora qua stanno??? E non sono ancora in regola???" la risposta fu "Sapete com'è... a volte lavorano bene e a volte no....ancora devo decidere." Nessuna multa, nessuna cosa...nulla. Il lavoro nero, a Napoli, è radicato nella cultura... poi ci sono quelli che fanno i part time come call center e anche loro non se la passano molto bene, visto che un paio di amici che ho hanno ricevuto l'altro ieri i soldi di Giugno!!! Da parte mia sono contentissimo di esser partito da Napoli...non avevo la stessa mentalità, la stessa cosa di dire "Vabbuò, andiamo avanti cosi poi si vedrà"...cacchio NO...aspiro a meglio nella vita. Non voglio esser "schiavo" per anni al nero con i problemi poi della pensione etc.

    A Napoli una sola cosa bisognerebbe cambiare...la testa della gente. Se si riuscisse a cambiare quella si avrebbe una impennata mostruosa in tutti i settori...ma purtroppo "Chi nasce quadrato non muore tondo".....ma io continuo a sperare
  11. Videospiel macht frei  
        Mi trovi su: Homepage #3507890
    Si vabbè, ma allora anche lo stipendio a quelli della Guardia 'e Finanza sono soldi buttati.
    Se queste città, queste realtà sociali, vogliono essere un "mondo a parte" a me sta bene. Non mi sta bene se oltre ad voler essere un mondo a parte e a goderne i benefici (leggi: non pago le tasse) vogliono anche i benefici di uno stato organizzato...scuole, asili, ospedali, prontosoccorso, servizi pubblici di ogni tipo.
    Paghi le tasse -> hai i servizi
    Non paghi le tasse -> non hai i servizi
    Perchè tu ristoratore che ti tieni decine di migliaia di euro che dovrebbero essere della comunità pretendi di avere una sanità impeccabile...o la raccolta della spazzatura? Come puoi pretendere che sia qualcun altro a pagarla per te?
    E non mi dilungo sul vero e proprio scandalo dei contratti di lavoro nazionali, con l'operaio di Catania che prende gli stessi soldi dell'operaio di Milano, finendo col guadagnare alla prova dei fatti il doppio...
    Tra Half-Life e Haunting Ground, mi tengo Haunting Ground senza pensarci un secondo / Chi pensa di sapere tutto, o anche solo qualcosa, su Silent Hill clicchi qui / Io li boicotto, voi fate un po' come volete / NEXT EVIL Guida per i nuovi utenti / Zeru dignità / Xbox Live: MyauTheReal Playstation Network: MyauTheReal
  12.     Mi trovi su: Homepage #3507891
    Myau ha scritto:
    Si vabbè, ma allora anche lo stipendio a quelli della Guardia 'e Finanza sono soldi buttati.
    Se queste città, queste realtà sociali, vogliono essere un "mondo a parte" a me sta bene. Non mi sta bene se oltre ad voler essere un mondo a parte e a goderne i benefici (leggi: non pago le tasse) vogliono anche i benefici di uno stato organizzato...scuole, asili, ospedali, prontosoccorso, servizi pubblici di ogni tipo.
    Paghi le tasse -> hai i servizi
    Non paghi le tasse -> non hai i servizi
    Perchè tu ristoratore che ti tieni decine di migliaia di euro che dovrebbero essere della comunità pretendi di avere una sanità impeccabile...o la raccolta della spazzatura? Come puoi pretendere che sia qualcun altro a pagarla per te?
    E non mi dilungo sul vero e proprio scandalo dei contratti di lavoro nazionali, con l'operaio di Catania che prende gli stessi soldi dell'operaio di Milano, finendo col guadagnare alla prova dei fatti il doppio...
      Che poi è il motivo per cui il federalismo fiscale fa tanto piacere al Nord quanto paura al Sud...  
    "Love looks not with the eyes, but with the mind;
    And therefore is wing'd Cupid painted blind." (W. Shakespeare)
  13. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #3507894
    Myau ha scritto:
    Si vabbè, ma allora anche lo stipendio a quelli della Guardia 'e Finanza sono soldi buttati.
    Se queste città, queste realtà sociali, vogliono essere un "mondo a parte" a me sta bene. Non mi sta bene se oltre ad voler essere un mondo a parte e a goderne i benefici (leggi: non pago le tasse) vogliono anche i benefici di uno stato organizzato...scuole, asili, ospedali, prontosoccorso, servizi pubblici di ogni tipo.
    Paghi le tasse -> hai i servizi
    Non paghi le tasse -> non hai i servizi
    Perchè tu ristoratore che ti tieni decine di migliaia di euro che dovrebbero essere della comunità pretendi di avere una sanità impeccabile...o la raccolta della spazzatura? Come puoi pretendere che sia qualcun altro a pagarla per te?
    E non mi dilungo sul vero e proprio scandalo dei contratti di lavoro nazionali, con l'operaio di Catania che prende gli stessi soldi dell'operaio di Milano, finendo col guadagnare alla prova dei fatti il doppio...
     su queste cose sono perfettamente daccordo. Per quanto riguardo la spazzatura li è un altro concetto che si basa non sulle persone (la tassa sull'immondizia si paga) ma su altri fattori che non sto qui a dire perchè già si conoscono. Il fatto dei contratti di lavoro non lo sapevo, pensavo che gli stipendi fossero diversi da regione a regione. In Italia quant'è lo SMIC?

  Questa è una cosa... cioè... non ho parole.

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina