1.     Mi trovi su: Homepage #3553292
    [color=#333333; font-family: Tahoma; font-size: 12px; line-height: 17px]
    Australia: ragazza non vedente tre giorni su sette
    Una ragazza australiana di 21 anni è affetta da una strana malattia che la rende cieca tre giorni alla settimana. I suoi occhi infatti si chiudono e la poverina non riesce più ad aprirli. Il ciclo è regolare: dopo tre giorni di vista normale, le si chiudono gli occhi per altri tre giorni ed è del tutto incapace di aprirli. Un vero rompicapo che per ora i medici non riescono a risolvere.
    Si è ammalta a 17 anni - L’involontaria protagonista di questo mistero della medicina si chiama Natalie Adler, e racconta di essersi “ammalata” quando aveva 17 anni. “ Mi sono svegliata una domenica mattina e mi sono accorta che i miei occhi erano gonfi. Era il giorno prima dell’esame di inglese”. Dice Natalie che aggiunge anche “I miei occhi hanno cominciato a chiudersi a intermittenza anche se a casaccio, poi però nel giro di poche settimane si sono chiusi per tre giorni di seguito”.
    Non si riesce a capire la causa degli spasmi - Per gli specialisti del Royal Victoria Eye e del Ear Hospital, la situazione della signora Adler è veramente sconcertante e unica al mondo. “Non riusciamo a fare una diagnosi”, ha spiegato il professor Justin O'Day del dipartimento di oftalmologia dell’ospedale. O’Day ha continuato dicendo:”E’ inusuale vedere qualcuno con questo disturbo specialmente a questa età. Sempre secondo il professore, gli spasmi delle palpebre possono essere la causa involontaria della chiusura degli occhi, ma non spiegano perché questo accada ciclicamente.
    Per tre giorni intravede da una fessura - La poverina, quando i suoi occhi sono chiusi, è praticamente cieca, ed è in grado solo di intravedere qualcosa attraverso una piccola fessura nell’occhio sinistro. Nei giorni in cui gli occhi sono aperti, è in grado di vedere abbastanza bene, anche se la sua palpebra sinistra tende ad afflosciarsi. Per quasi due anni i medici l’hanno curata praticandole delle ibiezioni di Botox intorno agli occhi che hanno permesso a Natalie di riuscire a tenere aperti gli occhi cinque giorni su sei, ma il trattamento non risolve il problema.
    "Cieca" per i 18 anni - Lei però è ottimista e confida molto sul fatto che la stimolazione elettrica possa esserle d’aiuto. La vita di Natalie naturalmente è organizzata in base ai giorni in cui vede, ma è dispiaciuta per non aver potuto vivere alcuni momenti importanti. “Per il mio diciottesimo compleanno avevo gli occhi chiusi, ma per i 21 anni invece erano aperti e ho potuto festeggiare. Purtroppo però non posso seguire il calcio o vedere i miei amici quanto vorrei”.
    [/color]
  2.     Mi trovi su: Homepage #3554402
    se avessi io una malattia del genere non sarei poi tanto ottimista, perché è vero che la medicina progredisce sempre di più ma ci sono quelle malattie e sindromi che ancora non si possono curare, e di alcuni di questi non si conosce neanche la causa
    Che cosa é verità? Inerzia;l'ipotesi che ci rende soddisfatti;il minimo dispendio di forza intellettuale.(F.Nietzsche)
    "Quanto manca alla vetta?" "Tu sali e non pensarci!" (F.Nietzsche)

  E inverosimile!

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina