1. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3754810


    Sale a 18 il numero delle vittime dell'attacco kamikaze contro una delle due palazzine in cui si trovano i carabinieri italiani di stanza a Nassiriya, in Iraq. Sono morti 12 carabinieri (pare provenienti dalla caserma "Federico Guella" di Laives, Bolzano), 4 soldati e due civili. Ma il bilancio potrebbe peggiorare perché si continua a scavare sotto le macerie alla ricerca di altri dispersi. (Le vittime).

    Ingente anche il numero dei militari feriti che sarebbero 15 e, secondo alcune fonti, in totale compresi gli iracheni e il personale civile, almeno 80. Più drammatici i numeri forniti dalla tv Al Jazeera che parla di almeno 30 morti tra gli iracheni. Ovviamente bisognerà attendere ancora per capire quale sia il reale bilancio. Secondo Antonio Martino, in genere in quegli stabili si trovano abitualmente una sessantina di militari italiani, dettaglio questo che fa pensare a numeri ancora in evoluzione.

    Secondo Andrea Angeli, portavoce della coalizione in Iraq, ci sarebbero altri cadaveri da recuperare. La dinamica dell'attentato è confermata da un testimone della scena, di nazionalità portoghese, e dal comandante generale dell'Arma dei Carabinieri Guido Bellini, che si trova al Quirinale per riferire al Capo dello Stato.

    Degli autori dell'attentato ancora non si hanno notizie, ma il ministro della Difesa Martino azzarda l'ipotesi dei "fedayn" di Saddam Hussein.

    Secondo le testimonianze un kamikaze (forse due) a bordo del camion bomba hanno forzato il posto di blocco all'ingresso della base italiana per poi proseguire a forte velocità fino alla vecchia sede della Camera di Commercio, vicino al fiume Eufrate. L'esplosione ha fatto crollare il palazzo e ne ha seriamente danneggiato un altro, mandando a fuoco jeep e altri veicoli militari. Quel che resta dell'edificio è presidiato da carabinieri, uomini della Brigata Sassari e del genio guastatori.

    Intatno proseguono le operazioni di soccorso dei militari rimasti sotto le macerie, i feriti vengono fatti evacuare con gli elicotteri. Si lotta contro le fiamme che si sono estese al deposito di munizioni da cui provenivano forti boati. L'esplosione è avvenuta nella base dei carabinieri che fanno parte della Msu, l'unità multinazionale specializzata, la cui sede si trova presso l'ex Camera di Commercio locale. In tutto sono circa 400 i carabinieri professionisti impiegati nell'Msu, in buona parte provenienti dal reggimento Tuscania. I parenti dei militari possono chiedere notizie dei loro cari attraverso il numero 06.80982152.

    L'attentato di stamattina è il più grave contro le forze della coalizione in Iraq, insieme all'abbattimento dell'elicottero americano Chinhook a Falluja. Le forze britanniche che compongono la coalizione hanno subito finora 19 perdite, ma mai in un unico atto di guerriglia terroristica, come è successo ai marines e ai militari italiani.

    Raga... :( :( :( :( frown
  2. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3754813
    Una Tragedia per tutti . Ci colpisce anche per il fatto che questi uomini erano li per cercare di avviare un processo di democratizzazione dopo il regime di Saddam . Un processo che ovviamente ha i suoi sostenitori ma anche i suoi detrattori che ostacolano in tutti modi che ciò avvenga .

    L'attacco era nell'aria ma evidentemente le precauzioni non sono state sufficienti . Oggi è partito un'altro contingente con 50 carabinieri con il comandante . L'azione che questi uomini continueranno a fare sarà di ammorbidimento delle tensioni , cercando di isolare i più facinorosi , cosa veramente difficile in un paese come l'IRAQ . Rimangono ancora latitanti i due maggiori ispiratori delle vicende terroristiche ..speriamo li scovino al più presto !
  3. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3754814
    sai cosa c'è...?...
    che l'iraq vuole essere lasciato in pace...
    ancora continuano a mandare carabinieri, esercito...ecc....ma non hanno capito che + mandano soldati peggio è....vogliono essere lasciati in pace....

    e allora lasciamoli in pace....xchè alimentare altre stragi frown
  4. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3754815
    robym72:
    sai cosa c'è...?...
    che l'iraq vuole essere lasciato in pace...
    ancora continuano a mandare carabinieri, esercito...ecc....ma non hanno capito che + mandano soldati peggio è....vogliono essere lasciati in pace....

    e allora lasciamoli in pace....xchè alimentare altre stragi :(
    Mi dispiace Roby .
    Non sono convinto che prima della guerra fossero in " pace " . :confused:
  5. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3754816
    noemice:
    Mi dispiace Roby .
    Non sono convinto che prima della guerra fossero in " pace " . :confused:
    mi sono spiegata male....
    non intendevo dire "pace" nel senso che non c'era guerra...anzi e quando mai sono stati in pace!
    volevo dire "lasciati in pace" "lasciati stare"...senza scocciature....

    tanto è inutile, + li si controlla e + si ribellano....... così ci rimettono solo bambini , donne che non centrano nulla...+ i poveri soldati.........

    <small>[ 13.11.2003, 15:46: Message edited by: robym72 ]</small>
  6. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3754817
    noemice:
    Mi dispiace Roby .
    Non sono convinto che prima della guerra fossero in " pace " . :confused:
    Scusami Noemice, forse mi sono perso qualcosa, ma con chi era in guerra prima dell'invasione Anglo\Americana l'Iraq ????? :confused: :confused: :confused:
  7. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3754819
    allo stesso modo robym non ha detto che erano in pace ma che vogliono essere lasciati in pace. Anche qui mia interpretazione....Casi classici di distorsione del processo comunicativo dovuto al mezzo (medium) utilizzato ed al codice....credo.....forse....boh...bah :rolleyes:
  8. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3754821
    diciamo che c'era una dittatura che soffocava nel sangue ogni forma di protesta....e questo non vuol essere un avallo alla guerra anzi....
    ma la notizia del topic era Nassiriya:sono 18 gli italiani uccisi.

    Non mi sembra il caso di fare polemica o cinismo, lascio ai politici questa incombenza e tutte le speculazioni sui morti...ricordo solo che circa 35 anni fa circolava una canzone che nel finale diceva:

    ....ma lei che lo amava
    aspettava il ritorno
    d'un soldato vivo,
    d'un eroe morto
    che ne farà?
    Se accanto, nel letto,
    le è rimasta la gloria
    d'una medaglia
    alla memoria.

    beh, il tempo passa e la storia è sempre la stessa e la STORIA si ripete, con gli stessi errori. A scuola, quando chiedevo perchè dovessi studiare Storia, mi rispondevano: per evitare di compiere gli stessi errori del passato, vivere meglio il presente e cercare di capire il futuro.
    Oggi mi rendo conto (non che non lo sapessi già)di quante persone, che decidono il destino dell'umanità, ignorano la Storia. Sono le stesse persone che in occasioni come questa rispolverano il vocabolario di frasi fatte e la retorica. Tutto ciò è molto triste e per rispetto non dico altro.
  9. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3754822
    Baker, chi decide.. ha da sempre usato la guerra come arma x costruire la storia....la loro storia. :mad:
    La cosa veramente triste Baker, è che chi adesso piange questi morti, e parlo della gente comune, è quella stessa gente che x apatia o che x adesione morale, a avallato questo schifo, dimenticandosi loro sì, quello che effettivamente, a tutti, hanno cercato di insegnarci a scuola una volta. :(

    Vorrei aggiungere anchio una strofa di una canzone di una ventina d'anni fà :

    Spero venga la guerra con i suoi orrori e le sue stragi
    Solo allora capirai che potevi far qualcosa
    Parlano di benessere di pensare al tuo futuro
    Ma sarai soltanto tu a pagare i loro errori

    Bè signori è arrivata......scusatemi il cinismo, ma è arrivata.
  10. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3754823
    Official_Error:
    noemice:
    Mi dispiace Roby .
    Non sono convinto che prima della guerra fossero in " pace " . :confused:
    Scusami Noemice, forse mi sono perso qualcosa, ma con chi era in guerra prima dell'invasione Anglo\Americana l'Iraq ????? :confused: :confused: :confused:
    Se per guerra intendi quella che si dichiara con comunicati, francobolli ecc.ecc. allora hai ragione tu, erano in Pace .
    Se per guerra si intende anche la possibilità di vivere dignitosamente, liberamente ecc.ecc. beh allora erano decisamnte in GUERRA .

  Nassiriya: sono 18 gli italiani uccisi

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina