1. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3766137
    ............
    ............
    "Rivelami tra le lacrime esitanti
    tra sorrisi tremanti,
    tra dolore e dolce vergogna,
    il segreto del tuo cuore."
    -----------

    Ogni bambino che nasce
    ci ricorda che Dio
    non e' ancora stanco degli uomini.
    -------------
    ....".Non piangere quando tramonta il sole
    le lacrime ti impedirebbero di vedere
    le stelle."
    Tagore

    :) Giorgio
  2. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3766140
    i miei poeti preferiti sono Emily Dickinson e da Romana come sono! Trilussa! :)

    Se io potrò impedire ad un cuore di spezzarsi
    non avrò vissuto invano -
    Se allevierò il dolore di una vita o allevierò una pena -
    O aiuterò un pettirosso caduto a rientrare nel nido
    Non avrò vissuto invano.

    Emily Dickinson

    Muore la parola
    appena è pronunciata:
    così qualcuno dice.
    Io invece dico
    che comincia a vivere
    proprio in quel momento

    Emily Dickinson

    Ormai me reggo su 'na cianca sola.
    - diceva un Grillo - Quella che me manca
    m'arimase attaccata a la cappiola.
    Quanno m'accorsi d?esse priggioniero
    col laccio ar piede, in mano a un regazzino,
    nun c,ebbi che un pensiero:
    de rivola' in giardino.
    Er dolore fu granne... ma la stilla
    de sangue che sorti' da la ferita
    brillo' ner sole come una favilla.
    E forse un giorno Iddio benedira'
    ogni goccia de sangue ch'e' servita
    pe' scrive la parola Libberta'!

    Trilussa

    LA NINNA-NANNA DE LA GUERRA

    Ninna nanna, nanna ninna,
    er pupetto vò la zinna:
    dormi, dormi, cocco bello,
    sennò chiamo Farfarello
    Farfarello e Gujermone
    che se mette a pecorone,
    Gujermone e Ceccopeppe
    che se regge co le zeppe,
    co le zeppe dun impero
    mezzo giallo e mezzo nero.
    Ninna nanna, pija sonno
    ché se dormi nun vedrai
    tante infamie e tanti guai
    che succedeno ner monno
    fra le spade e li fucili
    de li popoli civili
    Ninna nanna, tu nun senti
    li sospiri e li lamenti
    de la gente che se scanna
    per un matto che commanna;
    che se scanna e che sammazza
    a vantaggio de la razza
    o a vantaggio duna fede
    per un Dio che nun se vede,
    ma che serve da riparo
    ar Sovrano macellaro.
    Chè quer covo dassassini
    che cinsanguina la terra
    sa benone che la guerra
    è un gran giro de quatrini
    che prepara le risorse
    pe li ladri de le Borse.
    Fa la ninna, cocco bello,
    finchè dura sto macello:
    fa la ninna, chè domani
    rivedremo li sovrani
    che se scambieno la stima
    boni amichi come prima.
    So cuggini e fra parenti
    nun se fanno comprimenti:
    torneranno più cordiali
    li rapporti personali.
    E riuniti fra de loro
    senza lombra dun rimorso,
    ce faranno un ber discorso
    su la Pace e sul Lavoro
    pe quer popolo cojone
    risparmiato dar cannone!

    Trilussa
  3. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3766146
    sehkmet:
    @Nefer/Robym nn sentite l'eco che dice 'nn ci sono + le donne d'una volta' ? :rolleyes:
    e per forza se sono "di una volta" come possono esserci ancora? :rolleyes:

    a parte tutto cmq guarda che le donne di una volta aravano la terra a fianco al marito e erano perfettamente in grado di imbracciare un fucile e di usarlo (meno bene di certe cecchine magari..ma cmq wink ) quindi se la tua frase sta per "non ci sono piu i fiorellini di una volta"..ehhe mi sa che hai visto troppi film wink
    Ohe anche chi imbraccia il fucile e comabtte a fianco del suo compagno puo essere dolce e apprezzare alcuni momenti....

  Il vostro poeta preferito?

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina