1. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3768615
    TGM mese di Marzo 2003 n° 167 ..ci ha regalato sia in versione CD che DVD questo bel gioco della CORE e NOi subito ne approfittiamo per saggiarne le caratteristiche . Quindi inseriamo in questo topic tutti i problemi che possono nascere dal giocare questa avventura da risolvere con 4 personaggi..



    In un futuro da incubo l'umanità vive in torri ipertecnologiche alte centinaia di piani. I ricchi risiedono in alto e possono godere dell'aria pulita e della luce del sole. In basso, lì dove nessuno osa, sopravvivono criminali e diseredati. Ma questa piramide tecnologica sta per partorire un mostro, e solo i membri l'U.P.A. possono fermarlo.

    Lo scenario di Project Eden è descritto in modo sintetico ma indimenticabile nel video in full motion di presentazione: un orsetto di peluche sfugge dalle mani della bionda figlia di una famiglia ricca e dall'empireo dei piani più alti precipita in una caduta che sembra senza fine, attraversando livelli mano a mano sempre più degradati. Quando tocca il fondo, un fondo buio e acquitrinoso, viene raccolto dalla mano deturpata e sanguinante di un disperato, una creatura concepita da un inferno tecnologico.



    I QUATTRO DELL'URBAN PROTECTION AGENCY
    In questo paradossale monumento alla disuguaglianza sociale c'è uno speciale corpo di polizia che vigila sui sogni dorati degli eletti: l'UPA, Urban Protection Agency. Carter è il leader della sua squadra, 36 anni, di colore, nervi d'acciaio, non è certo il tipo che aspetta di raggiungere i quaranta per ritirarsi dietro una scrivania. Il suo secondo, Andre, 32 anni, è un ingegnere fuggito dal suo precedente impiego per troppa noia. Completa la squadra Minoko, 20 anni, orientale, destinata fin da piccola a far parte dell'Urban Protection Agency per via della sua innata attitudine a hackerare qualsiasi sistema informatico, e Amber, ora un cyborg, ma in passato una ragazza salvata dalla tecnologia dell'UPA dai postumi di un incidente pauroso; taciturna e introversa, Amber sta diventando sempre più simile a una macchina, come sembra inevitabile tra le "teste di metallo" della polizia.



    MOLTEPLICI INFLUENZE, CONCEPT ORIGINALE
    Molti di voi avranno riconosciuto in Project Eden elementi dello scenario di Blade Runner e Robocop, e in effetti l'ultima creazione di Core Design non fa nulla per nascondere le sue fonti di ispirazione, attingendo a piene mani dalle rappresentazioni più allucinanti dell'universo cyberpunk: la tecnologia è sporca (non solo metaforicamente) e puzza (vi basterà guardare). Le luci e il lusso dei piani alti ci sono solo per far emergere in modo ancora più stridente lo squallido degrado del sottosuolo. Tra tubi metallici, complessi industriali in semi abbandono e macchinari dall'aspetto sinistro Project Eden sembra in parte prendere qualcosa da Alien 3, e per il resto cerca suggestioni da survival horror precipitando in una oscurità inquietante gli ambienti più sordidi. Ma Core Design cela il suo asso nella manica altrove piuttosto che in un plot interessante ma a suo modo sfruttato: il concept, il modello cooperativo applicato a un incrocio tra adventure game e shooter è la vera chiave interpretativa di questo gioco

    QUESTIONE DI CONTROLLO
    Nonostante ogni aspetto di Project Eden, nella sostanza, sia stato concepito con grande cura e competenza, ce ne è uno dove qualche piccola imperfezione c'è: i comandi. Ad esempio sarebbe stato preferibile che la corsa fosse impostabile dall'utente in qualsiasi momento e non fosse attivata automaticamente dal computer dopo tot secondi di camminata. Differentemente, il passaggio automatico dalla terza persona utilizzata di default nel gioco alla prima (possibile comunque premendo F3) avrebbe giovato alle sequenze di combattimento, dove la presenza del personaggio in mezzo allo schermo costituisce un impedimento alla mira. Anche per ciò che riguarda gli ordini agli altri membri dell'UPA team, sarebbe stata gradita la presenza di qualche comando extra, come "mantieni posizione", "ritirati se attaccato", "concentra il fuoco sul nemico X" oppure "raggiungi il tuo compagno". Queste, intendiamoci, non vogliono essere critiche dirette al nocciolo del gioco, ma suggerimenti per una rifinitura del suo gameplay per un eventuale Project Eden v. 1.5 (o 2).
    Qualche piccolo bug, invece, relativamente al funzionamento di alcuni congegni (se per bug possiamo intendere l'aprire la porta di un bagno e il rimanere schiacciati da quest'ultima neanche fosse una pressa idraulica) e alle battute campionate (in un paio di occasioni i personaggi hanno parlato in inglese nonostante il gioco sia tutto in italiano).
  2. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3768617
    Allora si fa :D

    Era già un po' che pensavo di comprarlo per giocarlo.. ora che con TGM lo danno in regalo (in CD e/o DVD) non potevo lasciarmelo sfuggire wink ..

    L'ho appena preso, lo installo e ti raggiungo Diabolik :) .. magari coinvolgiamo anche tutti gli altri, potremmo avvisarli con un topic sul TRLE, in fondo Project Eden è come TR un prodotto nato dal binomio Core Design/Eidos: una gran bella garanzia wink
  3. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3768618
    mamma mia, i comandi sono davvero duri e faticosi, non mi trovo con il mouse a guardare in giro...a volte il tappettino non basta, uffa, voglio LARA!!!va beh, sono qui anche io, sono per dei corridoi, Diabolik, aspettami, ho appena fatto fuori dei tizi... 009
  4. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3768619
    .. iniziato dopo un po' di peripezie :) : non capivo come mai "non andasse", prima lo vedevo a pezzi con alcune texture arancioni (tipo i personaggi), poi ha iniziato ad andare a scatti rendendo impossibile qualsiasi combattimento :) .. insomma alla fine ho capito che era giunta l'ora di aggiornare i driver della scheda video ghghghgh :D : ora va che è una meraviglia.. è semplicemente favoloso, già mi piace :D

    Sono arrivata più o meno nella zona in cui era ambientato il demo (manca molto per raggiungerti Diabolik?): mi piace com'è strutturato, la possibilità di cambiare al volo personaggi ecc.. ho anche letto che si può giocare via internet in multiplayer (tramite GameSpy o via TCP/IP), ma prima di provare preferisco prendere un po' confidenza con comandi. Le ambientazioni mi piacciono e anche le architetture.. come dicevo a Walrus (che lo ha già giocato) per ora resto della mia idea: il mio preferito è André, l'ingegnere del gruppo wink

    Ah.. all'inizio guardando il primo filmato, quello che mostra lo scenario di questa avventura attraverso il passaggio fra le architetture altissime e aristocratiche e i bassifondi bui e degradati (c'è molto Metropolis/Brazil, Blade Runner e "figli di Blade Runner" come Total Recall, L'esercito delle 12 scimmie, il Quinto elemento, Minority Report ecc) dicevo, guardando il filmato mi è preso un colpo: l'orsacchiotto che cade



    .. è proprio uguale al mio eek! fiocco scozzese (che qui si vede poco) compreso, quasi non ci credevo :D
  5. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3768623
    Praticamente per aggiustare i 'danni' (in questo caso la serratura) devi cliccare col tasto sinistro del mouse: la vedi la barra colorata? Devi lasciare il tasto quando l'indicatore che si muove è sul BLU, se lo lasci prima non hai nessun risultato, ma se va oltre (sul rosso) lo danneggi ancora di più.. :) dopo un po' ci si prende la mano, tranqui :) ..
  6. The Bot
    The Bot  
        Mi trovi su: Homepage #3768628
    La patch funzionaaaaaaaa :D :D :D

    Sono all'inizio del secondo livello :) .. Diabolik, l'ascensore mi si è aperto dopo che ho spedito il pezzettino di carne per l'analisi del DNA attraverso l'ascensorino da cui è arrivato il ROVER.. appena spedito quello "il capo" mi ha detto di andare con tutti gli uomini all'ascensore.. e finalmente si è aperto :)

  Giochiamo Insieme PROJECT EDEN

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina