1.     Mi trovi su: Homepage #3822169
    Poiche',nel ns.piccolo,siamo una parte di varia umanita' di questo Paese: in Parlamento si discute se prorogare o meno la presenza dei nostri militari in Iraq. Le ragioni degli uni e quelle degli altri...
    voi che ne pensate?. Le condizioni iniziali sono ancora tali ?
    E' ancora una "missione di pace" o altro ? Il presidente/operaio ha descritto stamani la situazione di quel Paese molto rosea...ma
    sappiamo che e' ancora " vera guerra"...Giovani... e meno giovani...avete un parere su cui confrontarsi ?
    :053:
    Giorgio
  2.     Mi trovi su: Homepage #3822170
    Originally posted by giorgio
    Poiche',nel ns.piccolo,siamo una parte di varia umanita' di questo Paese: in Parlamento si discute se prorogare o meno la presenza dei nostri militari in Iraq. Le ragioni degli uni e quelle degli altri...
    voi che ne pensate?. Le condizioni iniziali sono ancora tali ?
    E' ancora una "missione di pace" o altro ? Il presidente/operaio ha descritto stamani la situazione di quel Paese molto rosea...ma
    sappiamo che e' ancora " vera guerra"...Giovani... e meno giovani...avete un parere su cui confrontarsi ?
    :053:
    Giorgio

    il mio parere è già noto: sono contrario ad ogni guerra e ad ogni uso di armi e violenza, pertanto.....:rolleyes:
  3.     Mi trovi su: Homepage #3822171
    Dipende da dove partiamo: se andiamo a priori, questa guerra (quale guerra non lo è stata) è stata la piu' grossa BUGIA del padrone alcoolizzato (unico pregio) del mondo! Se mi chiedi ADESSO cosa è meglio, sono del parere che in questa fase non si possa dire :" ok ragazzi, ci vediamo, noi da questo casino ce ne andiamo, ammazzatevi pure quando fate la fila per un etto di burro"! Argomento comunque complessissimo di difficile disquisizione in un forum, d'obbligo una sintesi ingrata alle sensibilità di ognuno di noi!
    "La civilizzazione inizia con la distillazione" -
  4.     Mi trovi su: Homepage #3822175
    argomento delicato,concordo. Noi andammo la' perche'"la guerra era finita"(ci dissero),,quindi era una missione "umanitaria". Aiutare quel Paese a ricostruirsi...etc..
    In realta' la guerra iniziava allora.Da quando la guerra"ufficiale" e' finita ci sono stati piu' morti,il doppio ,della guerra stessa.
    Alcuni dicono che,stando cosi' le cose,venir via sarebbe giusto...altri che sarebbe un affronto ai morti di Nassirya....ma e' innegabile che anche se solitamente gli italiani sono benvoluti in queste operazioni,facciamo parte di quella schiera che gli abitanti considera"occupante". Non dimentichiamo anche che "l'egida"
    non e' quella dell'ONU..ma degli angloamericani.
    A mio parere l'errore e' a monte: aver pedissequamente seguito
    il cow boy Bush in una operazione che grazie al ns, Paese ha messo in crisi l'Europa unita...Vale poco ormai..ma e' all'ONU che tutto deve ritornare...Oggi anchio non saprei che decisione prendere..non vorrei altri ragazzi italiani morti in attentati....
    durante una"missione di pace",.... quale pace ?:confused:

  Missione in IRAQ

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina