1.     Mi trovi su: #3847014
    (repubblica)
    L'idea è semplice: utilizzare la pelle per trasmettere elettricità e dati per far funzionare palmari, telefonini, lettori mp3.
    Quando i nostri corpi saranno diventati computer, quando la nostra pelle avrà sostituito fili elettrici, onde radio e raggi infrarossi, quando insomma distinguere uomo e macchina sarà un inutile sofisma, Bill Gates potrà davvero dirsi padrone di un pezzo delle nostre vite. La sua Microsoft ha infatti brevettato nientemeno che il corpo umano. Registrandolo come "apparato per trasmettere corrente elettrica e dati", come se fosse semplicemente un nuovo tipo di microprocessore.

    Non è un colpo di teatro, l'ultima mossa dell'ex ragazzo di Redmond. Piuttosto un colpo di genio. Per capirlo basta consultare il brevetto numero 6.754.472 del Patent and Trademark Office americano, disponibile su Internet. Dove si spiega, con tanto di disegni e grafici, come funzionerà (in un futuro ancora non definito) l'uomo-computer. Avrà un microfono sul polso destro, indossato come un orologio. Su quello sinistro terrà un display. All'orecchio porterà un auricolare per la riproduzione dei suoni.

    Sull'avambraccio calzerà una tastiera. Nei primi tempi. Poi potrà digitare (o scrivere con una penna ottica) direttamente sulla pelle. Dalla cintura spunteranno il computer palmare e il cercapersone o il telefonino. Sulle scarpe ci sarà invece l'alimentatore che darà corrente a tutti gli altri dispositivi.

    continua l'articolo qui

    non ho parole...già siamo fotografati e radiografati tutti i giorni, ore, minuti da dect, bts di cell, antenne varie......dove andremo a finire....va bene il progresso, ma..................:rolleyes:
    per me era già allucinante quando si è venuto a sapere del completamento del DNA umano e di come volevano utilizzarlo...(e secondo me lo stanno facendo)...........

  Microsoft brevetta il corpo umano....

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina