1. Tombraiderettista.  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #3849462
    Videogiochi, la riscossa delle donne



    Il 39% dei giocatori si è tinto di rosa: secondo il Washington Post, il mercato dei giochi elettronici sara' invaso, sempre piu', da un'ondata femminile :) . Non conta il tipo di gioco, alle ragazze hi-tech interessa la competizione. E la fascia di età si sposta sui trent'anni :D



    Sembrava essere l'ultimo bastione del maschilismo, non scalfibile e inattaccabile. Il mondo dei videogame, feudo di milioni di giocatori rigorosamente uomini, comincia a vacillare. Dal dominio assoluto degli scorsi anni, il settore - pensato quasi esclusivamente per giocatori maschi - inizia a essere travolto dalla 'valanga rosa': il 39% degli appassionati e' donna.

    Lo zoccolo duro degli amanti di Playstation, Gameboy, Xbox e affini, il 61%, e' ancora azzurro, tuttavia - viene fatto notare dagli analisti americani e dal Washington Post che dedica ampio spazio alla vicenda - il mercato dei giochi elettronici sara' invaso, sempre piu', da una ondata femminile destinata a portare il mercato in parita', se non a vantaggio delle ragazze.

    Nonostante la maggior parte dei titoli in commercio - se non la totalita' - veda come protagonisti figure maschili e temi come lo sport, la guerra e le missioni impossibili compiute da immancabili agenti segreti in stile 007, le donne passano sempre piu' tempo davanti a una consolle, senza preoccuparsi minimamente del taglio dei giochi messi in commercio.

    Diversamente dalle loro 'antenate' - le quali giocavano rigorosamente con prodotti femminili come la Barbie - le ragazze hi-tech sembrano non tenere troppo in conto quale tipo di avventura venga loro proposta: esattamente come i ragazzi, l'obiettivo e' quello della pura competizione. Anche perche' - viene fatto notare dall'Entertainment software association di Washington - mentre i videogiochi vengono scelti, in maggior parte, dai ragazzi al di sotto dei 18 anni e meno dai piu' grandi, per le donne accade l'esatto contrario.

    Due terzi delle 'donne da videogame' , infatti, sono ultra-diciottenni, spesso trentenni e particolarmente agguerrite sia nella vita di tutti i giorni sia in quella virtuale. Oltre al divertimento una delle molle che le spinge a giocare - esattamente come le spinge nella quotidianita' - e' lo spirito di competizione: una carta molto interessante anche per i produttori di giochi. Piu' grandi degli appassionati maschi - con quelli piu' piccoli a battere cassa dai genitori - le ragazze hanno più denaro da spendere e appaiono particolarmente affascinate dai nuovi giochi di ruolo che stanno prendendo piede negli ultimi tempi.

    Non a caso 'Sims' (il videogame per pc piu' venduto al mondo con 12 milioni di copie per 2,9 miliardi di dollari nel 2003 in cui il giocatore e' una sorta di demiurgo di una realta' parallela e virtuale) vede il 50% dei giocatori donna, e "Secrets can kill' (prodotto dalla Her interactive), ispirato al popolare libro di Nancy Drew, ha venduto, dal 2000, 1,8 milioni di copie (giungendo alla sua 12esima edizione) a un pubblico quasi esclusivamente femminile.

    Numeri che hanno iniziato a far riflettere i produttori di giochi elettronici i quali cominciano a prendere le distanze - seppure lentamente - dal maschilismo imperante nel settore. "Quello che vende ultimamente - viene segnalato al Wp da una portavoce di Electronics arts, tra le prime societa' mondiali del comparto - sono giochi che riguardano ogni categoria e ogni eta"', giochi che offrano, genericamente, grande divertimento. Nel futuro "ci sara' una ampia gamma di contenuti", tanto che parlare di titoli al maschile o al femminile sara' un non-senso. Lontani, oramai, i tempi di 'Tomb Raider' e della avvenente Lara Croft, la prima eroina a piacere anche alle ragazze, perche' unica donna a comandare in un mondo di uomini.

    (articolo RAI News)
    Admin TRVG - Staff [COLOR=royalblue]ASPIDETR.com[/COLOR] TRLE World - TR-A fan - Spring Demo 2.0 - tombraidercast.net - Staff ANVI smauILP 02/03 - NGI.lan 04 - socio A.A.K.I. - getfirefox.com
  2. Tombraiderettista.  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #3849463
    Per quanto riguarda invece il fenomeno dei giochi per cellulare, nel tessuto statunitense si è verificato un clamoroso sorpasso di genere :) :

    le donne che giocano con il loro dispositivo rappresentano il 58 per cento del totale, contro gli uomini che occupano la quota rimanente (42 per cento)

    Ad acquistare i giochi sono invece maggiormente i maschi (29 per cento dei casi), a fronte del 17 per cento di acquirenti-donne.

    (fonte phonecontent.com)
    Admin TRVG - Staff [COLOR=royalblue]ASPIDETR.com[/COLOR] TRLE World - TR-A fan - Spring Demo 2.0 - tombraidercast.net - Staff ANVI smauILP 02/03 - NGI.lan 04 - socio A.A.K.I. - getfirefox.com
  3. Tombraiderettista.  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #3849465
    Qualche anno fa si era anche aperta la "Caccia alle migliori videogiocatrici italiane" :D



    Un'iniziativa in collaborazione fra AMD e NGI, questo era un'articolo che ne parlava :) :

    "Certo non stupisce la decisione di AMD di intraprendere questa iniziativa: è un dato di fatto la notorietà dell'azienda nel produrre microprocessori dalle elevate prestazioni, stabili ed affidabili in grado di rispondere alle esigenti necessità del mondo del videogioco on-line. Ecco perché l’azienda, nella sua ricerca, si è affidata alla consulenza di NGI SpA, uno tra i maggior Game Server Provider in Europa, che porterà a compimento le varie fasi operative dell'iniziativa.

    "Il fenomeno del videogioco al femminile è supportato da una naturale propensione per le discipline di gioco on-line, che richiedono freddezza e riflessi pronti" - afferma Adso DaMelk
    (il "nostro" Adso :) n.d.B.), co-fondatore di NGI - "caratteristiche che abbinate al fascino che Internet esercita sulle donne, rendono il binomio donne-videogame sicuramente vincente".

    Partecipare a questa particolare iniziativa è molto semplice, basterà scrivere una e-mail all'indirizzo amd@ngi.it con i propri dati, ed includere la propria specialità preferita, rendendosi disponibili ad una serie di incontri (naturalmente virtuali) con avversarie dotate della stessa passione."
    Admin TRVG - Staff [COLOR=royalblue]ASPIDETR.com[/COLOR] TRLE World - TR-A fan - Spring Demo 2.0 - tombraidercast.net - Staff ANVI smauILP 02/03 - NGI.lan 04 - socio A.A.K.I. - getfirefox.com
  4. Tombraiderettista.  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #3849466
    Chissà com'è finita la sfida :D

    E poi ricordate quando la Eidos cercava beta-tester donne per AOD :rolleyes: ? .. che dire, ci stiamo dando da fare ghghgh :asd:

    Cmq a parte che oltre che con la Barbie io giocavo anche con Lego, Robot, macchinine ecc (quando non ero in giro con la "banda" :D ) , sono contenta per il numero di videogiocatrici in aumento, ma non sono molto d'accordo col resto del primo articolo :P

    Originally posted by Roberto-web
    .. comunque qualche volta riceviamo anche videogame in regalo ..


    Mica male quando capita :approved:
    Admin TRVG - Staff [COLOR=royalblue]ASPIDETR.com[/COLOR] TRLE World - TR-A fan - Spring Demo 2.0 - tombraidercast.net - Staff ANVI smauILP 02/03 - NGI.lan 04 - socio A.A.K.I. - getfirefox.com
  5.     Mi trovi su: Homepage #3849467
    Ultimamente sto arricchendo il mio carattere filosofico con tante frasi fatte proposte su questo forum: Le donne amano Lara Croft perchè è l'unica donna a saper comandare su un mondo di uomini. Bellissima :D...
    Comunque io ho sempre considerato i due sessi alla pari: tra gli uomini e le donne le uniche differenze sono fisiche, non obbietto che alla donna piaccia ciò che fa l'uomo e lo stesso per l'uomo che fa azioni a volte femminili (i chitarristi classici, ad esempio, sono costretti ad assumere un atteggiamento più che femminile riguardo alle proprie unghie: per suonare, le prima quattro unghie vanno limate, arrotondate, tenute di una lunghezza media, rinforzate con smalto rinforzante trasparente e, in caso di rottura, rimpiazzate con un'unghia finta limata e tagliata in base alla forma del proprio dito!!!). Quindi... non ci trovo nulla di strano che la donna si adegui alla società ;)...
    "Il limite dell'amore è sempre quello di aver bisogno di un complice. Questo suo amico sapeva però che la raffinatezza del libertinaggio è quella di essere allo stesso tempo carnefice e vittima". (Il Duca Blangis in "Salò o le 120 giornate di Sodoma", di Pier Paolo Pasolini)
  6. Tombraiderettista.  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #3849469
    Originally posted by Riflesso
    .. i chitarristi classici, ad esempio, sono costretti ad assumere un atteggiamento più che femminile riguardo alle proprie unghie: per suonare, le prima quattro unghie vanno limate, arrotondate, tenute di una lunghezza media, rinforzate con smalto rinforzante trasparente e, in caso di rottura, rimpiazzate con un'unghia finta limata e tagliata in base alla forma del proprio dito!!!..


    .. vedo che ce ne intendiamo parecchio, eh? ;)
    Admin TRVG - Staff [COLOR=royalblue]ASPIDETR.com[/COLOR] TRLE World - TR-A fan - Spring Demo 2.0 - tombraidercast.net - Staff ANVI smauILP 02/03 - NGI.lan 04 - socio A.A.K.I. - getfirefox.com
  7.     Mi trovi su: Homepage #3849470
    sono un semplice appassionato :)
    "Il limite dell'amore è sempre quello di aver bisogno di un complice. Questo suo amico sapeva però che la raffinatezza del libertinaggio è quella di essere allo stesso tempo carnefice e vittima". (Il Duca Blangis in "Salò o le 120 giornate di Sodoma", di Pier Paolo Pasolini)
  8.     Mi trovi su: Homepage #3849472
    :D
    "Il limite dell'amore è sempre quello di aver bisogno di un complice. Questo suo amico sapeva però che la raffinatezza del libertinaggio è quella di essere allo stesso tempo carnefice e vittima". (Il Duca Blangis in "Salò o le 120 giornate di Sodoma", di Pier Paolo Pasolini)

  Sempre più donne nel mondo dei videogiochi :)

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina