1.     Mi trovi su: Homepage #3932404
    Giudice, un turno a Bojinov e Delli Carri

    Oltre ai due viola squalificati altri nove giocatori

    MILANO - Solo una giornata di squalifica per Valeri Bojinov e Daniele Delli Carri, i due giocatori espulsi direttamente dopo appena 10' di gioco nel corso di Sampdoria-Fiorentina, anticipo giocato lo scorso sabato. Lo ha deciso il Giudice sportivo, che ha anche fermato per un turno D'Agostino (Messina), Materazzi (Inter), Sicignano (Lecce), Couto e A. Filippini (Lazio), Bonera (Parma), Dacourt (Roma), Langella (Cagliari), Semioli (Chievo).
  2.     Mi trovi su: Homepage #3932409
    Fiorentina: stangata a Lucchesi

    Il dg inibito fino al 30 giugno

    Mentre in casa viola si temeva una dura sanzione per Delli Carri e Bojinov (una giornata di stop), è arrivata la stangata per il del dg Lucchesi, inibito fino al 30 giugno e sanzionato con 10mila euro di multa. Il dirigente, si legge nel comunicato, "inveiva contro l'arbitro, rivolgendogli numerose frasi di tenore irriguardoso e una di tenore minaccioso". Lucchesi ha preannunciato ricorso: "Alcuni fatti e parole attribuitemi non corrispondono a verità".

    Qualche minuto di furore possono costare caro a Fabrizio Lucchesi, che il giudice sportivo ha inibito a svolgere ogni attività in seno alla Figc a ricoprire cariche federali ed a rappresentare la società nell'ambito federale a tutto il 30 giugno 2005 ed ammenda di 10.000 euro, in seguito alle polemiche per l'arbitraggio di Dondarini nella gara Sampdoria-Fiorentina. "Quale dirigente non inserito in distinta - si legge nel comunicato - entrava durante l'intervallo nello spogliatoio arbitrale, senza esserne autorizzato e dopo aver spinto il dirigente della Società avversaria addetto all'arbitro. Nonostante l'invito rivoltogli dal direttore di gara ad uscire, rimaneva nello spogliatoio e, nel contesto di una continua protesta, inveiva contro l'arbitro, rivolgendogli numerose frasi di tenore irriguardoso ed una di tenore minaccioso. Di nuovo spintonava il dirigente della società avversaria che, su richiesta dell'arbitro, cercava di farlo uscire dallo spogliatoio. Si tratteneva ancora per alcuni minuti continuando a protestare e bestemmiando; prima di uscire, rompeva con gesto rabbioso un piatto contro una parete dello spogliatoio".

    Comunicatagli la sanzione del giudice Laudi, il dg del club toscano ha annunciato ricorso. "Alcuni fatti e parole a me attribuite non corrispondono a verità - ha detto - Tutto si è svolto in una situazione molto concitata e nello spogliatoio arbitrale c'erano diverse altre persone. Sarà pertanto mia intenzione presentare al più presto ricorso".

  Serie A, squalificati

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina