1.     Mi trovi su: Homepage #3935489
    Il simbolo antirazzismo contestato per ragioni di sponsor

    LONDRA- Il braccialetto antirazzismo divide, per questioni di sponsor. I giocatori della nazionale inglese sarebbero stati protagonisti di un'accesa lite negli spogliatoi, prima dell'incontro amichevole con l'Olanda mercoledì scorso. La causa, secondo quanto rivela il tabloid britannico “The Mirror”, sarebbe stato un braccialetto bianco e nero prodotto dalla Nike, che i giocatori avrebbero dovuto indossare nell'ambito della campagna contro il razzismo, promossa, tra gli altri, dall'attaccante francese dell'Arsenal, Thierry Henry, e dal difensore del Manchester United, Rio Ferdinand.
    Alcuni nazionali inglesi, come il giovane Wayne Rooney, il cui sponsor tecnico è proprio la Nike, hanno indossato il braccialetto senza problemi, mentre altri compagni di squadra, sponsorizzati da altri marchi dell'abbigliamento sportivo, hanno criticato l'iniziativa dell'azienda statunitense, definendola una mossa puramente commerciale.
    ----------------------------------------------------------------------------------------------------
    Fa molto "bandiera della pace" reperibile a 10€ su tutte le bancarelle.
    Speculare su qualsiasi cosa è la vera moda del nuovo millennio ;)
  2.     Mi trovi su: Homepage #3935490
    Originally posted by LaBiRiNtO
    Il simbolo antirazzismo contestato per ragioni di sponsor

    LONDRA- Il braccialetto antirazzismo divide, per questioni di sponsor. I giocatori della nazionale inglese sarebbero stati protagonisti di un'accesa lite negli spogliatoi, prima dell'incontro amichevole con l'Olanda mercoledì scorso. La causa, secondo quanto rivela il tabloid britannico “The Mirror”, sarebbe stato un braccialetto bianco e nero prodotto dalla Nike, che i giocatori avrebbero dovuto indossare nell'ambito della campagna contro il razzismo, promossa, tra gli altri, dall'attaccante francese dell'Arsenal, Thierry Henry, e dal difensore del Manchester United, Rio Ferdinand.
    Alcuni nazionali inglesi, come il giovane Wayne Rooney, il cui sponsor tecnico è proprio la Nike, hanno indossato il braccialetto senza problemi, mentre altri compagni di squadra, sponsorizzati da altri marchi dell'abbigliamento sportivo, hanno criticato l'iniziativa dell'azienda statunitense, definendola una mossa puramente commerciale.
    ----------------------------------------------------------------------------------------------------
    Fa molto "bandiera della pace" reperibile a 10€ su tutte le bancarelle.
    Speculare su qualsiasi cosa è la vera moda del nuovo millennio ;)

    Veramente la bandiera della pace costa 5/6 euro che è il costo della produzione+distribuzione. E se ti sembra una speculazione basta solo non prendera ;)
    http://community.videogame.it/forum/t/277854/
  3.     Mi trovi su: Homepage #3935492
    Originally posted by SCA-TTANTE
    Veramente la bandiera della pace costa 5/6 euro che è il costo della produzione+distribuzione. E se ti sembra una speculazione basta solo non prendera ;)

    bastava mettere un lenzuolo bianco con un fiocco rosso legato o qualsiasi altra cosa senza bisogno di ricorrere alla realizzazione con conseguente commercializzazione di una bandiera apposita...
    5/6€ per una banalissima stampa da 1000£ e mi vieni a dire che qualcuno non c'ha speculato sopra ? :)
  4.     Mi trovi su: Homepage #3935493
    Originally posted by LaBiRiNtO
    bastava mettere un lenzuolo bianco con un fiocco rosso legato o qualsiasi altra cosa senza bisogno di ricorrere alla realizzazione con conseguente commercializzazione di una bandiera apposita...
    5/6€ per una banalissima stampa e mi vieni a dire che qualcuno non c'ha speculato sopra ? :)
    Ripeto, non cè nessuna speculazione. Tutte le bandiere sono state realizzate da quattro ditte del veneto (non ricordo i nomi ma se vuoi mi informo). Il costo è stato stabilito prima e queste ditte non hanno guadagnato nulla, nel senso che hanno coperto solo le spese di fabbricazione e di distribuzione (se non mi sbaglio non esiste logo di fabbrica sulle bandiere e questo depone a mio favore). Poi anche altri ne hanno approfittato e ne è nato un mercato parallelo con bandiere di dubbia qualità con costi assurdi (tipo 10 €), ma di questo non si può certo farne una colpa e tantomeno affermare che sia speculazione.... Poi ognuno è libero di pensare quello che vuole, ma se ci si informasse un attimino prima di parlare si eviterebbe di dire cose che poi nei fatti vengono smentite. Io mi sono informato ;)
    http://community.videogame.it/forum/t/277854/
  5.     Mi trovi su: Homepage #3935495
    Originally posted by ScudettoWeb
    Ammazza, poveracci questi imprenditori che hanno costi fissi di 5 euro per un pezzo di stoffa colorata. Ecco perché i vestiti di Armani costano così tanto... :D Scherzi a parte, se si può fare del bene francamente chi ci specula sopra è secondario.
    Da te non me l'aspettavo ... :(
    http://community.videogame.it/forum/t/277854/
  6.     Mi trovi su: Homepage #3935497
    Originally posted by LaBiRiNtO
    Il simbolo antirazzismo contestato per ragioni di sponsor

    LONDRA- Il braccialetto antirazzismo divide, per questioni di sponsor. I giocatori della nazionale inglese sarebbero stati protagonisti di un'accesa lite negli spogliatoi, prima dell'incontro amichevole con l'Olanda mercoledì scorso. La causa, secondo quanto rivela il tabloid britannico “The Mirror”, sarebbe stato un braccialetto bianco e nero prodotto dalla Nike, che i giocatori avrebbero dovuto indossare nell'ambito della campagna contro il razzismo, promossa, tra gli altri, dall'attaccante francese dell'Arsenal, Thierry Henry, e dal difensore del Manchester United, Rio Ferdinand.
    Alcuni nazionali inglesi, come il giovane Wayne Rooney, il cui sponsor tecnico è proprio la Nike, hanno indossato il braccialetto senza problemi, mentre altri compagni di squadra, sponsorizzati da altri marchi dell'abbigliamento sportivo, hanno criticato l'iniziativa dell'azienda statunitense, definendola una mossa puramente commerciale.
    ----------------------------------------------------------------------------------------------------
    Fa molto "bandiera della pace" reperibile a 10€ su tutte le bancarelle.
    Speculare su qualsiasi cosa è la vera moda del nuovo millennio ;)


    senz'altro così han fatto ancora più pubblicità alla nike
  7. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #3935498
    Originally posted by SCA-TTANTE
    Da te non me l'aspettavo ... :(


    Se un pezzo di stoffa colorata costa più di 30 centesimi è un furto, su questo concorderemo (altrimenti la bandiere che regalano con riviste da 2,5 euro ai Mondiali sarebbero da sole in grado di abbattere il mercato editoriale...). Diciamo che in un camion ce ne stanno 10.000 e che a una manifestazione per la pace ne distribuisci circa 8.000. Il camion, con camionista, mi costa in una giornata circa 200 euro se lo devo prendere apposta, massimo 60 se è un dipendente. Nella peggiore delle ipotesi, siamo a 32 centesimi a pezzo. Poi c'è la bancarella: diciamo che per vendere 10.000 pezzi ci vogliono due bancarelle da una persona l'una? Costo di una persona al giorno, se non è un dipendente ma un semplice venditore da "stand": 80 euro. Siamo a 33 centesimi a bandiera. 2.000 bandiere come si diceva ti restano su gobbone: hai un revenue lordo di 40.000 euro, una spesa di circa 3300 euro di materiale venduto, più altri 600 euro se mandi al macero le bandiere. Magari sbaglio a fare i conti, qualcuno mi può indicare dove. Però ripeto non capisco il problema: se chi vende bandiere ci guadagna, e chi le compra è contento e può portare avanti quello che considera un valore importante, qual è il problema?
  8.     Mi trovi su: Homepage #3935499
    Originally posted by LaBiRiNtO
    Il simbolo antirazzismo contestato per ragioni di sponsor

    LONDRA- Il braccialetto antirazzismo divide, per questioni di sponsor. I giocatori della nazionale inglese sarebbero stati protagonisti di un'accesa lite negli spogliatoi, prima dell'incontro amichevole con l'Olanda mercoledì scorso. La causa, secondo quanto rivela il tabloid britannico “The Mirror”, sarebbe stato un braccialetto bianco e nero prodotto dalla Nike, che i giocatori avrebbero dovuto indossare nell'ambito della campagna contro il razzismo, promossa, tra gli altri, dall'attaccante francese dell'Arsenal, Thierry Henry, e dal difensore del Manchester United, Rio Ferdinand.
    Alcuni nazionali inglesi, come il giovane Wayne Rooney, il cui sponsor tecnico è proprio la Nike, hanno indossato il braccialetto senza problemi, mentre altri compagni di squadra, sponsorizzati da altri marchi dell'abbigliamento sportivo, hanno criticato l'iniziativa dell'azienda statunitense, definendola una mossa puramente commerciale.
    ----------------------------------------------------------------------------------------------------
    Fa molto "bandiera della pace" reperibile a 10€ su tutte le bancarelle.
    Speculare su qualsiasi cosa è la vera moda del nuovo millennio ;)


    1 quoto
    2... fa un po ridere.. non costa così tanto e il materiale + distribuzione non li regala nessuno...
  9.     Mi trovi su: Homepage #3935500
    Originally posted by ScudettoWeb
    Se un pezzo di stoffa colorata costa più di 30 centesimi è un furto, su questo concorderemo (altrimenti la bandiere che regalano con riviste da 2,5 euro ai Mondiali sarebbero da sole in grado di abbattere il mercato editoriale...). Diciamo che in un camion ce ne stanno 10.000 e che a una manifestazione per la pace ne distribuisci circa 8.000. Il camion, con camionista, mi costa in una giornata circa 200 euro se lo devo prendere apposta, massimo 60 se è un dipendente. Nella peggiore delle ipotesi, siamo a 32 centesimi a pezzo. Poi c'è la bancarella: diciamo che per vendere 10.000 pezzi ci vogliono due bancarelle da una persona l'una? Costo di una persona al giorno, se non è un dipendente ma un semplice venditore da "stand": 80 euro. Siamo a 33 centesimi a bandiera. 2.000 bandiere come si diceva ti restano su gobbone: hai un revenue lordo di 40.000 euro, una spesa di circa 3300 euro di materiale venduto, più altri 600 euro se mandi al macero le bandiere. Magari sbaglio a fare i conti, qualcuno mi può indicare dove. Però ripeto non capisco il problema: se chi vende bandiere ci guadagna, e chi le compra è contento e può portare avanti quello che considera un valore importante, qual è il problema?


    clap clap
  10.     Mi trovi su: Homepage #3935501
    Originally posted by ScudettoWeb
    Se un pezzo di stoffa colorata costa più di 30 centesimi è un furto, su questo concorderemo (altrimenti la bandiere che regalano con riviste da 2,5 euro ai Mondiali sarebbero da sole in grado di abbattere il mercato editoriale...). Diciamo che in un camion ce ne stanno 10.000 e che a una manifestazione per la pace ne distribuisci circa 8.000. Il camion, con camionista, mi costa in una giornata circa 200 euro se lo devo prendere apposta, massimo 60 se è un dipendente. Nella peggiore delle ipotesi, siamo a 32 centesimi a pezzo. Poi c'è la bancarella: diciamo che per vendere 10.000 pezzi ci vogliono due bancarelle da una persona l'una? Costo di una persona al giorno, se non è un dipendente ma un semplice venditore da "stand": 80 euro. Siamo a 33 centesimi a bandiera. 2.000 bandiere come si diceva ti restano su gobbone: hai un revenue lordo di 40.000 euro, una spesa di circa 3300 euro di materiale venduto, più altri 600 euro se mandi al macero le bandiere. Magari sbaglio a fare i conti, qualcuno mi può indicare dove. Però ripeto non capisco il problema: se chi vende bandiere ci guadagna, e chi le compra è contento e può portare avanti quello che considera un valore importante, qual è il problema?
    Dimentichi la qualità della stoffa, non è certo quella delle riviste ad essere paragonabile, e la lavorazione (in quelle vere sono diverse strisce ad essere unite tra loro), e non è una stampa come in quelle false. Comunque molliamola quì, xchè non credo che sia così importante. Sono d'accordo con la tua chiosa finale ;)
    http://community.videogame.it/forum/t/277854/
  11.     Mi trovi su: Homepage #3935502
    Originally posted by ScudettoWeb
    Se un pezzo di stoffa colorata costa più di 30 centesimi è un furto, su questo concorderemo (altrimenti la bandiere che regalano con riviste da 2,5 euro ai Mondiali sarebbero da sole in grado di abbattere il mercato editoriale...). Diciamo che in un camion ce ne stanno 10.000 e che a una manifestazione per la pace ne distribuisci circa 8.000. Il camion, con camionista, mi costa in una giornata circa 200 euro se lo devo prendere apposta, massimo 60 se è un dipendente. Nella peggiore delle ipotesi, siamo a 32 centesimi a pezzo. Poi c'è la bancarella: diciamo che per vendere 10.000 pezzi ci vogliono due bancarelle da una persona l'una? Costo di una persona al giorno, se non è un dipendente ma un semplice venditore da "stand": 80 euro. Siamo a 33 centesimi a bandiera. 2.000 bandiere come si diceva ti restano su gobbone: hai un revenue lordo di 40.000 euro, una spesa di circa 3300 euro di materiale venduto, più altri 600 euro se mandi al macero le bandiere. Magari sbaglio a fare i conti, qualcuno mi può indicare dove. Però ripeto non capisco il problema: se chi vende bandiere ci guadagna, e chi le compra è contento e può portare avanti quello che considera un valore importante, qual è il problema?


    scud... io ho venduto bandiere per mesi per strada. non mi ha pagato nessuno ne ci ho guadagnato mezzo Euro.
  12. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #3935503
    Originally posted by Canemacchina
    scud... io ho venduto bandiere per mesi per strada. non mi ha pagato nessuno ne ci ho guadagnato mezzo Euro.


    Bene, si abbassano i costi. :) Quello che voglio dire è che secondo me stiamo a fare le pulci a cose che non ne hanno bisogno. Se Bill Gates dona una barca di soldi ai bambini orfani tanti dicono che è tutta una manovra pubblicitaria... E chi se ne frega? L'importante è che dei bambini orfani abbiano di più per il loro futuro. Idem per le bandiere: se qualcuno ci lucra, chi se ne frega? Facevo semplicemente notare che non si può pensare che un pezzo di stoffa colorata e distribuita in scatoloni possa costare più di 40-50 centesimi se va male al suo produttore. Ma questo per essere tutti più coscienti di come funzionano le cose, non certo per gettare fango, come dicevo, su iniziative lodevoli.

  Inghilterra,Nazionali litigano per braccialetto

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina