1.     Mi trovi su: Homepage #3954911
    Bianconeri cercano la rimonta col Real

    Per la Juve è arrivato il momento della verità. I bianconeri sono chiamati ad una mezza impresa: rimontare lo 0-1 dell'andata con il Real Madrid e qualificarsi per i quarti di Champions League. Capello conferma il tridente Del Piero-Ibrahimovic-Zalayeta, con Trezeguet pronto a subentrare dalla panchina. Gli spagnoli recuperano tutti gli infortunati tranne Salgado: in avanti Raul favorito su Owen come spalla di Ronaldo.

    Una sfida che fa venire i brividi anche solo sentendo i nomi delle formazioni coinvolte, e che diventa ancora più delicata se si pensa che in palio c'è la qualificazione ai quarti di finale di Champions League. La Juve, in un "Delle Alpi" tutto esaurito (e non capita tutti i giorni) prova a portare a termine quella che non è certo un'impresa impossibile, ma che comunque è ben più di una passeggiata. Quel gol di Helguera al "Bernabeu" potrebbe pesare come un macigno, soprattutto perchè ora la squadra di Capello non può più permettersi di sbagliare in difesa, visto che un'altra rete potrebbe essere fatale.
    Il tecnico bianconero rilancia il tridente utilizzato sabato con la Roma: Trezeguet, che ancora non ha i 90' nelle gambe, potrebbe essere l'arma in più dalla panchina. A centrocampo, al posto dello squalificato Blasi, c'è Tacchinardi sulla sinistra, insieme ad Emerson e Camoranesi. Il Real, che inizia a vedere la luce in fondo al tunnel della lunga crisi che lo attanaglia da tempo, ritrova tutti i giocatori che sembravano in forse per la partitissima (Zidane su tutti) e rinuncia solo all'infortunato di lunga data Woodgate e a Michel Salgado. Per il resto formazione tipo, con Ronaldo e Raul in avanti, Figo sulla trequarti e Bechkam-Gravesen-Zidane a centrocampo.


    Le parole dei mister:

    Fabio Capello (Juventus): "ccorrerà fare la massima attenzione er non concedere il contropiede al Real Madrid. come una finale e quindi dovremo avere lo stesso atteggiamento che si ha nelle partite uniche. Ho dubbi a centrocampo e in attacco, l'unica sicurezza che ho è la difesa. A centrocampo dipende da come sta Tacchinardi, lunedì ha lavorato a parte mentre oggi ha fatto tutto il lavoro in gruppo. Dipende da come starà nelle prossime ore. In attacco, invece, dipenderà da Trezeguet che non ha i 90' nelle gambe. E' una gara talmente importante che non c'è bisogno di parlare di distrazioni più di tanto. I miei sono concentratissimi da inizio settimana, nessuna delle due pensa né alla Liga né al campionato, ma solo alla Champions League. Ronaldo? Potrebbe essere un giocatore chiave, peccato che il Real sia pieno di giocatori chiave: all'andata tutti parlavano di Raul, Ronaldo, Zidane e invece ha segnato Helguera. Gravesen? Davanti alla difesa ha dato maggior equilibrio alla squadra. Nelle ultime partite l'ho visto giocare anche più avanti. All'andata ha giocato poco, nelle ultime gare ho visto invece che ha migliorato l'intesa con i compagni. Sta diventando un giocatore importante soprattutto perchè essendo il Real una squadra votata all'attacco ha bisogno di uno come lui. Totti? Non voglio più parlare di Roma, adesso c'è il Real Madrid e basta. All'Olimpico è stata una vittoria molto importante per la convinzione della nostra forza ed è stata un'ottima partita soprattutto per l'attenzione che ci abbiamo messo sino alla fine. E questa è la stessa attenzione che dobbiamo metterci contro il Real, fino al 95'".

    Wanderley Luxemburgo (Real Madrid): "Mi aspetto la Juventus di sempre ovvero competitiva e tosta, ma noi non siamo venuti qui per ammirare la Juve bensì per giocarcela fino in fondo. L'importante è segnare in queste gare, più che giocare bene. Sono due squadre molto forti che si affrontano. Il tema sarà simile per entrambe anche se sono due formazioni dalle caratteristiche differenti. Credo che entrambe cercheranno prevalentemente il contropiede. Raul non è al 100% per un attacco febbrile avuto in queste 2 settimane ma giocherà. Zidane invece è a posto. Nessuno. Tutta la squadra".


    Probabili formazioni:

    Juventus (4-3-3): 1 Buffon, 27 Zebina, 21 Thuram, 28 Cannavaro, 19 Zambrotta, 16 Camoranesi, 8 Emerson, 3 Tacchinardi, 25 Zalayeta, 9 Ibrahimovic, 10 Del Piero. (12 Chimenti, 2 Ferrara, 15 Birindelli, 7 Pessotto, 18 Appiah, 24 Olivera, 17 Trezeguet). All. Capello
    Real Madrid (4-3-1-2): 1 Casillas, 15 Bravo, 19 Samuel, 6 Helguera, 3 Roberto Carlos, 10 Figo, 16 Gravesen, 23 Beckham, 5 Zidane, 7 Raul, 9 Ronaldo. (13 Cesar, 22 Pavon, 42 Paredes, 14 Guti, 21 Solari, 11 Owen, 17 Portillo). All. Luxemburgo.

    Arbitro: Merk (Germania).



    Fonte: Tgcom

  La Juve si gioca tutto in una notte

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina