1.     Mi trovi su: Homepage #3955885
    "Non eravamo i pupilli di Ranieri"

    Stefano Fiore, l’ex giocatore della Lazio, sta vivendo un momento difficile in Spagna, nel Valencia. Trasferitosi durante l’ultimo mercato estivo, insieme agli altri italiani Marco Di Vaio, Emiliano Moretti e Bernardo Corradi, per raggiungere il tecnico Claudio Ranieri e vivere una stagione da protagonista, il centrocampista si è, invece, trovato ben presto a dover lottare per un posto in squadra. Il recente esonero di Ranieri e la brutta annata della squadra non hanno certo migliorato la situazione.

    In un’intervista a Marca.com, Fiore ha provato a dare una sua opinione dei fatti: "E’ un momento in cui non sono felice. Con l’arrivo di Antonio Lopez non ho giocato un solo minuto, ma spero di trovare presto più spazio. Colpa di Ranieri? E’ difficile dare la colpa di questa stagione solo ad una cosa. Ci sono stati molti fattori. Una squadra che ha vinto molto, nell’anno successivo trova sempre maggiori difficoltà. Tutti abbiamo un po` di colpa, ma ha pagato Ranieri, perché è l’allenatore che paga sempre per tutti". Colpa degli italiani? Fiore risponde così: "Questa è la cosa che mi ha dato più fastidio. Sembra che tutte le colpe siano degli italiani. Io e Corradi abbiamo però avuto molti problemi con Ranieri e solo Moretti giocava con frequenza. Non è vero che eravamo i suoi pupilli". Il futuro? "Voglio giocare, non sono qui in vacanza, il cambio in panchina è uno stimolo in più. Non voglio pensare al futuro, ho 30 anni non sono vecchio e voglio vincere ancora tanto, se potrò farlo qui bene, però la mia idea deve incontrarsi con quella del club e dell’allenatore".



    Fonte: datasport.it

  Valencia: Stefano Fiore analizza il difficile momento

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina