1.     Mi trovi su: Homepage #3958638
    Serve ok dell'International Board

    Porte elettroniche, doppio guardalinee e moviola in campo? Al momento non sono attuabili, poichè ogni modifica alle 17 regole del calcio deve essere autorizzata dall'International Board. Lo ha annunciato la Fifa stessa, sottolineando che "si tratta di modifiche strutturali alla regole". La prossima riunione è fissata per il 4 marzo del 2006 in Germania ed eventuali modifiche saranno possibili solo dalla stagione 2006/07.

    Nessuna sperimentazione, dunque, sarà possibile senza l'assenso dell'International Board, composto da otto membri (4 della Fifa e 4 delle Federazioni britanniche, cioè Inghilterra, Scozia, Galles e Irlanda del Nord). L'Italia potrà avanzare la propria richiesta di poter sperimentare i giudici di porta, due guardalinee in più e la moviola in campo, ma una decisione non verrà presa prima del marzo 2006 e non sarà attuabile prima della stagione 2006/07. L'appello del presidente di Lega Adriano Galliani rischia di non avere nessun effetto. "Il gol di ieri sera (domenica, ndr) era difficilissimo da capire: la palla colpisce la traversa, va in gol, riprende la traversa e ricade fuori dalla linea bianca - aveva spiegato Galliani lunedì sera - In questi casi può intervenire la moviola, ma almeno la porta elettronica é il minimo. Siamo nel 2005 e che non si sia ancora arrivati a questo mi sembra assurdo: si eliminerebbe almeno un argomento del contendere".

    Tempi lunghi anche per il pallone con microchip: se tutto andrà per il verso giusto, l'innovativo pallone sarà utilizzato ai prossimi Mondiali del 2006 in Germania. Intanto Lars-Christer Olsson, direttore generale dell'Uefa, ha ribadito il proprio no alla moviola in campo, mentre si è detto favorevole agli aiuti tecnologici per l'arbitro. "Sono favorevole - ha detto - ma soltanto a quelle che non rallentano il gioco. No alla moviola. Agli arbitri va riconosciuta centralità nella decisione e diritto all'errore". Un ragionamento che non fa una grinza, purché a smenarci non siano sempre le cosiddette "piccole" a vantaggio delle "grandi". E finché si farà carriera non danneggiando i potenti, questo trend non cambierà mai.


    Fonte: Tgcom

  Gol-fantasma, la Fifa frena

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina