1.     Mi trovi su: Homepage #3959288
    La manifestazione dei Tifosi Laziali e l'intervento della Polizia: un episodio da approfondire
    16/03/2005 11.23.00
    Tiene banco e suscita le reazioni più diverse l'episiodio di Venerdì 11 marzo che ha coinvolto i Tifosi laziali, in manifestazione di fronte all'agenzia delle entrate, e la Polizia di Roma..
    Malinteso? Forse è l’unica risposta che giustifica i disordini di venerdì 11 marzo sotto la sede dell’agenzia delle entrate a Roma, in Viale Europa.

    Le testimonianze sono contrastanti: tifosi biancocelesti raccontano che l’unico sbaglio è stato occupare per 7 minuti Via Cristoforo Colombo, bloccando il traffico. Le forze dell’ordine sono intervenute e hanno chiesto di rientrare in Viale Europa, dove la manifestazione era autorizzata, i sostenitori della Lazio hanno ubbidito guidati dai capi ultrà. Ma dopo 14 minuti che la Colombo era stata liberata, la Polizia ha caricato i tifosi, colpendo gravemente persone che proprio non hanno l’aspetto da facinorosi, e le immagini girate da Rai 2 mostrano un uomo di circa 60 anni con una ferita aperta sulla fronte e grondante di sangue.

    Tra i vari feriti c’è anche un giornalista conosciuto nell’ambiente laziale e Alvaro, un noto tifoso biancoceleste che è stato colpito da ictus a causa dello spavento, tuttora ricoverato in ospedale.

    Le cariche sono state tre a distanza di tempo, presenti al sit-in c’erano donne con bambini nel passeggino, anziani col bastone, persone di tutte le fasce d’età, giunte all’Eur per manifestare a favore della propria squadra del cuore. Era davvero necessario un intervento della Polizia?

    E' utile però dare anche spazio alla versione della controparte coinvolta. Le forze dell’ordine danno tre giustificazioni: la prima è che l’occupazione di Via Cristoforo Colombo che ha bloccato il traffico, la seconda è la chiara minaccia degli ultras, rei di aver scritto su uno striscione “O salvezza o guerra”, la terza è che le forze dell’ordine sostengono di essere state oggetto del lancio di un fumogeno ed una bottiglia.

    Queste dunque le due diverse posizioni e Roma radio e tv non fanno altro che parlare dell’accaduto in cerca di una soluzione del probabile “malinteso”.

    Da parte delle forze dell'ordine rimangono le diverse spiegazioni per quanto accaduto, da parte dei Tifosi Biancocelesti rimane un unico coro: "Alvaro non mollare, la Nord è con te!"

  Giustizia

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina