1.     Mi trovi su: Homepage #3966268
    Numeri e statistiche dei tre attaccanti 'di riserva' che stanno trascinando Milan, Inter e Juventus

    Non sono partiti con l’idea di un posto fisso da titolare, eppure, via via che le giornate di campionato si sono susseguite, sono stati in grado di ritagliarsi un posto fondamentale, a volte insostituibile all’interno della rosa delle rispettive squadre. Sono i ‘gregari di lusso’ di Milan, Juventus e Inter, i discendenti diretti di quel Daniele Massaro detto ‘Provvidenza’ che quando entrava, pur per pochi minuti, era in grado di risolvere ogni partita. E così Hernan Crespo, Marcelo Zalayeta e Obafemi Martins, che parevano dover restare nell’ombra dei rispettivi titolari, vuoi per motivi di infortunistica che di scelte tecniche sono riusciti a disputare un numero molto alto di incontri. Abbiamo così deciso di analizzare la loro incidenza sul totale delle rispettive squadre, dato che va comparato con le diverse esigenze di squadra, roster e necessità che le tre ‘big’ si sono trovate man mano ad affrontare.

    Cominciamo da Hernan Crespo: per lui 22 presenze e 8 reti, secondo miglior marcatore in casa Milan, di cui ha realizzato il 17% delle reti, con 1693 minuti sul groppone, ovvero 77 di media-partita. Quasi un titolare fisso, anche se va detto che il suo impiego è stato facilitato di molto dalle assenze di Inzaghi e Shevchenko, dalla scelta di Ancelotti dell’utilizzo dello schema ‘ad albero di Natale’ e dalla cattiva vena stagionale di Tomasson.

    Per Obafemi Martins, scattante nigeriano dell’Inter, si contano quest’anno 8 reti, ma in 21 partite, una in meno di Crespo, e anche una manciata di minuti in meno rispetto al rossonero, 1318, che fanno del nerazzurro un giocatore in campo per 63 minuti ogni gara. Per lui il 16% del totale delle reti interiste, anche se, al contrario del ‘cugino’ argentino con la maglia del Milan, per Obafemi la concorrenza in casa interista è più forte, con Vieri, Recoba e lo stesso Cruz ad alternarsi sul fronte offensivo della formazione di Mancini.

    Infine Marcelo Zalayeta, ‘uomo’ in più, e davvero poco atteso, della Juventus di quest’anno: per lui 20 presenze e 5 reti con 954 minuti giocati, appena 48 per gara, solo l’11% del totale dei bianconeri. Ma con una concorrenza del calibro di quella fornita dai vari Ibrahimovic, Trezeguet e Del Piero, per non parlare di Olivera, trovare spazio sarebbe stato difficile per chiunque.
  2.     Mi trovi su: Homepage #3966271
    crespo quest'anno è stato praticamente titolare martins un po' meno per quanto riguarda zalayeta se non avesse avuto del piero davanti sarebbe gia' esploso......;)
    solo due cose sono infinite l'universo e la stupidita' delle persone
    A. Einstein


    [SIZE=1][I]Il mago fece un gesto e scomparve la fame, fece un altro gesto e scomparve l'ingiustizia, poi un altro ancora e te
  3.     Mi trovi su: Homepage #3966272
    Originally posted by lallo
    crespo quest'anno è stato praticamente titolare martins un po' meno per quanto riguarda zalayeta se non avesse avuto del piero davanti sarebbe gia' esploso......:asd:


    Infatti guarda il gol che ha fatto alla Roma
    :asd:
    DALL'ULTIMA VOLTA IL CALCIO E' CAMBIATO , MA ESSER ULTRAS E' ANCORA REATO.

    Memento Audere Semper
  4.     Mi trovi su: Homepage #3966273
    Originally posted by Bardok
    Infatti guarda il gol che ha fatto alla Roma
    :asd:
    quello non fa' testo quest'anno ci hanno segnato un po' tutti.....:)
    solo due cose sono infinite l'universo e la stupidita' delle persone
    A. Einstein


    [SIZE=1][I]Il mago fece un gesto e scomparve la fame, fece un altro gesto e scomparve l'ingiustizia, poi un altro ancora e te
  5.     Mi trovi su: Homepage #3966276
    Originally posted by Giovanni1982
    :rolleyes:
    vedi che sei prevenuto per una volta era una semplice constatazione non c'era nessuna critica a del pieruccio tuo...:asd:
    solo due cose sono infinite l'universo e la stupidita' delle persone
    A. Einstein


    [SIZE=1][I]Il mago fece un gesto e scomparve la fame, fece un altro gesto e scomparve l'ingiustizia, poi un altro ancora e te

  Crespo, Martins e Zalayeta, da 'gregari' a protagonisti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina