1.     Mi trovi su: Homepage #3968306
    Sott'accusa anche il tecnico Mourinho e il secondo Clarke

    L'Uefa ha aperto una procedura disciplinare contro il Chelsea, il tecnico Mourinho e il secondo Clarke e un ufficiale della sicurezza. Il provvedimento riguarda l'andata degli ottavi di Champions al Camp Nou vinta dal Barcellona 2-1. In un comunicato la Federazione continentale afferma di aver aperto la procedura ''per false dichiarazioni'' rese dai protagonisti. Secondo l'Uefa il Chelsea avrebbe fatto pressione sulla terna arbitrale.
  2.     Mi trovi su: Homepage #3968307
    Dirigente Gaillard accusa tecnico per 'false accuse'

    Il direttore della comunicazione dell'Uefa, William Gaillard, ha confermato l'apertura di un'inchiesta disciplinare dell'Uefa su Mourinho. 'C'e' stata una serie di false accuse con lo scopo di alterare la realta'' ha detto Gaillard, riferendosi alla partita Barcellona-Chelsea. Secondo il dirigente Uefa, ora l'allenatore del Chelsea rischia una pesante punizione e il Chelsea l'esclusione dalla Champions League.
  3.     Mi trovi su: Homepage #3968309
    Uefa apre procedimento disciplinare

    Il Chelsea potrebbe essere escluso dalla Champions. Lo si apprende dalle parole del direttore del settore comunicazione della Uefa, William Gaillard, che sul procedimento disciplinare aperto nei confronti del club e di Mourinho dopo le accuse all'arbitro Frisk (Barcellona-Chelsea) ha detto: "Mourinho rischia la squalifica, il Chelsea la partita persa o la sospensione dalla Champions". Il caso sarà esaminato il 31 marzo.

    Sarebbe una decisione senza precedenti e forse per questo alla fine non se ne farà nulla. Ma adesso il club di Roman Abramovich ha tutti i motivi per aprovare una sottile inquietudine. L'accusa è di aver creato, con le accuse lanciate dopo la gara del Nou Camp un clima di veleno e tensione tale da alterare il corretto svolgimento della partita di ritorno. E di avere anche dichiarato il falso al momento della protesta ufficiale nei confronti di Rijkaard, che a dire di Mourinho, nell'intervallo di Barcellona-Chelsea si sarebbe intrattenuto nello spogliatoio con Frisk. Mourinho allora nel dopo gara non parlò, ma il 27 febbraio dichiarò polemicamente: "Quando ho visto Rijkaard entrare nello spogliatoio dell'arbitro Frisk non credevo ai miei occhi, la successiva espulsione di Drogba non è stata una sorpresa. Qualcosa mi dice che a dirigere il ritorno a Londra coi sarà Collina, il migliore al mondo, di personalità e personalità".

    Ed ecco la risposta dell'Uefa: "Abbiamo aperto un procedimento disciplinare contro Mourinho, il suo vice (Steven Clark), il Chelsea e il responsabile della sicurezza del club - ha spiegato Gaillard - Abbiamo un dossier abbastanza ricco che dimostra come ci sono state delle false accuse fatte dal Chelsea allo scopo di alterare la psicologia della partita di ritorno, di influenzare la partita di ritorno".

    Il dirigente Uefa ha parlato della situazione intervenendo alla rubrica di Gr Parlamento "La politica nel pallone". "Ci sono due dichiarazioni fatte dal vice di Mourinho e dal capo della sicurezza in cui si dice che Rijkaard sarebbe entrato nello spogliatoio dell'arbitro nell'intervallo - ha spiegato - Ebbene, sappiamo che da dove stavano era impossibile vedere quell'entrata, quindi è falso. Poi c'è un articolo scritto da Mourinho per una rivista portoghese in cui riferisce di aver visto Rijkaard entrare nello spogliatoio dell'arbitro e invece anche lui si trovava dove non era possibile vedere quell'entrata. Poi ci sono state altre cose gravi. C'è anche la testimonianza del nostro direttore dell'avvenimento, che dice esattamente la stessa cosa che si trova nel rapporto dell'arbitro, ovvero che alla fine dell'intervallo Mourinho ha quasi gridato a Frisk, in modo aggressivo 'posso entrare anch'io nel suo spogliatoio?'".

    Se tutto questo fosse provato, il Chelsea rischierebbe grosso. "Ci sono tanti possibili provvedimenti - spiega Gaillard - Il Comitato di disciplina e controllo dell'Uefa comunque è indipendente, è una vera e propria corte di giustizia. In ogni caso Mourinho rischia la squalifica, il Chelsea la partita persa a tavolino o la sospensone dalla Champions. Il Comitato può pero' anche decidere di non procedere. Una decisione verra' presa il 31 marzo. Si tratta comunque di un episodio grave. Stiamo parlando di dichiarazioni scritte e poi mandate a noi 15 giorni dopo la partita. Mourinho ha scritto il suo articolo sei giorni dopo la partita, non stiamo quindi parlando di una dichiarazione a caldo. Per questo riteniamo che e' stato un tentativo di influenzare sia gli arbitri che la squadra avversaria per condizionare la partita di ritorno". Nel caso in cui il Chelsea dovesse essere escluso dalla Champions, ipotesi comunque improbabile, verrebbe ripescato il Barcellona, eliminato proprio dagli inglesi agli ottavi.



    Fonte: Tgcom

  Uefa: aperta procedura sul Chelsea

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina