1.     Mi trovi su: Homepage #3981997
    Boniperti: "Heysel, fine del mondo"
    "Noi non sapevamo come reagire"

    A poche ore dalla sfida contro il Liverpool, Giampiero Boniperti ricorda la tragedia dell'Heysel. "E' stata una tragedia allora inenarrabile - ha raccontato l'allora presidente della Juventus - Ero lì sotto gli spogliatoi, avevamo la televisione, vedevo quello che stava succedendo: era la fine del mondo. Non non sapevamo come reagire. I miei giocatori li ho tenuti chiusi negli spogliatoi per non far vedere e non far sapere".

    A vent'anni di distanza dalla strage che costò la vita a 39 tifosi bianconeri, i ricordi nella mente di Boniperti sono ancora indelebili. "La gendarmeria di Bruxelles si è comportata in modo non corretto e poi anche l'Uefa: non si sceglie uno stadio così per fare una finale di Coppa dei Campioni con gli inglesi, si sapeva che quelli quando venivano devastavano l'Europa. I giocatori avranno capito qualcosa, ma non hanno visto tutto, non sapevano bene. Nessuno pensava a una tragedia del genere. Andai subito negli spogliatoi per non far entrare nessuno, c'era anche il figlio dell'avvocato Agnelli, Edoardo". A quanti parlano di Coppa maledetta, Boniperti però risponde: "No. E' stata una brutta coppa, ma noi siamo arrivati fin lì facendo le nostre partite. Poi abbiamo trovato questa gentaglia che ha reso quella giornata una tragedia. Restituire quella Coppa? E perché? Per me fu una partita vera, ne ho parlato anche con Ian Rush. Loro vennero a giocare la partita per vincere".

    Poi, messi da parte ricordi e dolore, si torna a parlare della sfida di oggi: "Spero che Del Piero giochi a Liverpool e faccia gol. Rappresenta la continuità. E' un giocatore che vale la pena conoscere e apprezzare. Ha molte qualità, non solo calcistiche ma anche umane. Sta per superarmi in quanto a gol realizzati in bianconero? Sono contento che ne faccia tanti e ancora tanti di più. Io i miei 178 gol li ho fatti tutti nella Juventus. Del Piero l'ho acquistato io".


    I giocatori sapevano tutti, Boniperti è stato smentito oggi sulla Gazzetta Dello Sport
    I giocatori hanno visto i tifosi farsi sanguinanti e terrorizzati negli spogliatoi, sapevano dei morti
    Sapevano tutto
  2.     Mi trovi su: Homepage #3981999
    Originally posted by RECO
    Boniperti: "Heysel, fine del mondo"
    "Noi non sapevamo come reagire"

    A poche ore dalla sfida contro il Liverpool, Giampiero Boniperti ricorda la tragedia dell'Heysel. "E' stata una tragedia allora inenarrabile - ha raccontato l'allora presidente della Juventus - Ero lì sotto gli spogliatoi, avevamo la televisione, vedevo quello che stava succedendo: era la fine del mondo. Non non sapevamo come reagire. I miei giocatori li ho tenuti chiusi negli spogliatoi per non far vedere e non far sapere".

    A vent'anni di distanza dalla strage che costò la vita a 39 tifosi bianconeri, i ricordi nella mente di Boniperti sono ancora indelebili. "La gendarmeria di Bruxelles si è comportata in modo non corretto e poi anche l'Uefa: non si sceglie uno stadio così per fare una finale di Coppa dei Campioni con gli inglesi, si sapeva che quelli quando venivano devastavano l'Europa. I giocatori avranno capito qualcosa, ma non hanno visto tutto, non sapevano bene. Nessuno pensava a una tragedia del genere. Andai subito negli spogliatoi per non far entrare nessuno, c'era anche il figlio dell'avvocato Agnelli, Edoardo". A quanti parlano di Coppa maledetta, Boniperti però risponde: "No. E' stata una brutta coppa, ma noi siamo arrivati fin lì facendo le nostre partite. Poi abbiamo trovato questa gentaglia che ha reso quella giornata una tragedia. Restituire quella Coppa? E perché? Per me fu una partita vera, ne ho parlato anche con Ian Rush. Loro vennero a giocare la partita per vincere".

    Poi, messi da parte ricordi e dolore, si torna a parlare della sfida di oggi: "Spero che Del Piero giochi a Liverpool e faccia gol. Rappresenta la continuità. E' un giocatore che vale la pena conoscere e apprezzare. Ha molte qualità, non solo calcistiche ma anche umane. Sta per superarmi in quanto a gol realizzati in bianconero? Sono contento che ne faccia tanti e ancora tanti di più. Io i miei 178 gol li ho fatti tutti nella Juventus. Del Piero l'ho acquistato io".


    I giocatori sapevano tutti, Boniperti è stato smentito oggi sulla Gazzetta Dello Sport
    E HANNO FESTEGGIATO LA VITTORIA
    I giocatori hanno visto i tifosi farsi sanguinanti e terrorizzati negli spogliatoi, sapevano dei morti
    E HANNO FATTO PURE IL GIRO DEL CAMPO
    Sapevano tutto
    E SONO SCESI DALL'AEREO A BRACCIA ALZATE CON LA LORO COPPA SPORCA DI SANGUE


    e chi gli dice nulla ai giocatori bianconeri, dei signori
  3.     Mi trovi su: Homepage #3982000
    Originally posted by RECO
    Boniperti: "Heysel, fine del mondo"
    "Noi non sapevamo come reagire"

    A poche ore dalla sfida contro il Liverpool, Giampiero Boniperti ricorda la tragedia dell'Heysel. "E' stata una tragedia allora inenarrabile - ha raccontato l'allora presidente della Juventus - Ero lì sotto gli spogliatoi, avevamo la televisione, vedevo quello che stava succedendo: era la fine del mondo. Non non sapevamo come reagire. I miei giocatori li ho tenuti chiusi negli spogliatoi per non far vedere e non far sapere".

    A vent'anni di distanza dalla strage che costò la vita a 39 tifosi bianconeri, i ricordi nella mente di Boniperti sono ancora indelebili. "La gendarmeria di Bruxelles si è comportata in modo non corretto e poi anche l'Uefa: non si sceglie uno stadio così per fare una finale di Coppa dei Campioni con gli inglesi, si sapeva che quelli quando venivano devastavano l'Europa. I giocatori avranno capito qualcosa, ma non hanno visto tutto, non sapevano bene. Nessuno pensava a una tragedia del genere. Andai subito negli spogliatoi per non far entrare nessuno, c'era anche il figlio dell'avvocato Agnelli, Edoardo". A quanti parlano di Coppa maledetta, Boniperti però risponde: "No. E' stata una brutta coppa, ma noi siamo arrivati fin lì facendo le nostre partite. Poi abbiamo trovato questa gentaglia che ha reso quella giornata una tragedia. Restituire quella Coppa? E perché? Per me fu una partita vera, ne ho parlato anche con Ian Rush. Loro vennero a giocare la partita per vincere".

    Poi, messi da parte ricordi e dolore, si torna a parlare della sfida di oggi: "Spero che Del Piero giochi a Liverpool e faccia gol. Rappresenta la continuità. E' un giocatore che vale la pena conoscere e apprezzare. Ha molte qualità, non solo calcistiche ma anche umane. Sta per superarmi in quanto a gol realizzati in bianconero? Sono contento che ne faccia tanti e ancora tanti di più. Io i miei 178 gol li ho fatti tutti nella Juventus. Del Piero l'ho acquistato io".


    I giocatori sapevano tutti, Boniperti è stato smentito oggi sulla Gazzetta Dello Sport
    I giocatori hanno visto i tifosi farsi sanguinanti e terrorizzati negli spogliatoi, sapevano dei morti
    Sapevano tutto



    che signori................pagliacci

  Boniperti Non Dice La Verità Sull'Heysel

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina