1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #3983430
    Attraverso un auricolare ha impartito le direttive al preparatore atletico ma l'Uefa non sembra intenzionata a sanzionarlo.


    Non sarà stato dentro allo stadio ma è stato come se lo fosse stato: è mancata solo la sua proverbiale teatralità mimica e il suo cappotto grigio. Siamo nel fitness club del Chelsea Village Hotel, ore 20: Josè Mario Mourinho si appresta a seguire la gara del suo Chelsea, lontano solo qualche decina di metri dallo Stamford Bridge. Non è la prima volta che gli capita di essere squalificato e le altre volte in un modo o nell'altro era riuscito a dirigere la sua orchestra a distanza.

    Questa volta è diverso, ha gli occhi di mezzo mondo addosso e il provvedimento dell'Uefa è stato categorico "Non potrà esser presente allo stadio e non dovrà comunicare in alcun modo con i suoi assistenti".

    Il tecnico lusitano ne sa una più del diavolo e da giorni stava preparando un escamotage per eludere tutti gli sguardi indiscreti. Certo allo stadio non poteva presentarsi ma per il secondo aspetto della reprimenda qualche soluzione alternativa andava inventata. E così Mou ha potuto manovrare a distanza i suoi ragazzi, non a parole certo, ma attraverso una ridda di foglietti che nel corso della partita spuntavano nelle mani di tutto lo staff, nessuno escluso.

    Mourinho nei panni di una sorta di moderno puparo, che muove le proprie marionette a piacimento, quasi telecomandandole dall'esterno. L'uomo chiave della serata non è stato Lampard - autore di una doppietta di rara bellezza - ma è stato il sig. Rui Faria, preparatore atletico della squadra. Cappellino di lana a dispetto della serata primaverile e auricolare nascosto malamente, l'uomo del fitness per una sera si è improvvisato scribacchino al servizio della causa, inondando di carta i due vicari di Mourinho Brito e Clarke.

    Ci sarebbero tutti gli estremi per un'indagine dell'Uefa ma per il momento un portavoce dell'organismo di governo europeo ha smentito ogni possibile strascico disciplinare. "Il comportamento del Chelsea è stato corretto - ha dichiarato Frits Ahlstrom - L'Uefa non ha da riferire incidenti di nessun genere". L'intenzione sembra quella di essere comprensivi con i Blues - già graziati da una sentenza mite per il caso Frisk - ma non è escluso che di fronte a prove schiaccianti Mourinho possa incorrere in una nuova squalifica.

    La presenza di Mourinho aleggiava come un'entità metafisica sullo Stamford Bridge: pur non essendo fisicamente presente e indipendentemente dalle indicazioni trapelate attraverso i suoi collaboratori, la vittoria contro il Bayern ha il suo brand. A Londra qualcuno inizia a pensare che il segreto del suo successo sia il dono dell'ubiquità.



    Cordinamento I.N.S.I (Io Non Sono Interista)

    -Simo_Juve-Tony Manero-Giovanni1982-Knaz-Kaiserniky-Massituo-SCA-TTANTE-Joey (gemell.
  2.     Mi trovi su: Homepage Homepage #3983435
    Originally posted by massituo
    nn vedo lo scandalo...lo fanno tutti


    é scandaloso ke la UEFA non ha punito dopo aver detto ke non poteva aver contatti con la panchina



    Cordinamento I.N.S.I (Io Non Sono Interista)

    -Simo_Juve-Tony Manero-Giovanni1982-Knaz-Kaiserniky-Massituo-SCA-TTANTE-Joey (gemell.

  Mourinho bypassa la squalifica e s'improvvisa puparo a distanza

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina