1.     Mi trovi su: Homepage #3983583
    DIDA ( MILAN ) – Sullo 0 – 0 salva due volte il risultato sulla punizione di Mihajlovic e sul tiro insidioso di Cruz. Uno dei segreti del ciclo di vittorie passate e presenti del Milan. E’ un mostro di continuità e sicurezza.

    STAM ( MILAN ) – Nel momento clou della stagione ha dimostrato tutto il suo valore. Segna il primo gol con uno stacco imperioso, disinnesca Martins, sembra un muro invalicabile per chiunque gli capiti a tiro.

    HYYPIA ( LIVERPOOL ) – Non solo il gol che sblocca la partita. In difesa tutti i palloni alti sono suoi e quando Ibrahimovic gli scappa viene graziato dal palo. Nella ripresa gli tocca battagliare con Trezeguet, che non la tocca mai. Un finlandese di ferro.

    CANNAVARO ( JUVENTUS ) – Il migliore della difesa bianconera anche quando nel primo tempo vede gli avversari arrivare dalle sue parti come treni in corsa senza alcun ostacolo a centrocampo. Nella ripresa è il migliore e ha il merito di fare un gol che riapre i giochi per la qualificazione, in una giornata incredibile per i difensori goleador.

    LUIS GARCIA ( LIVERPOOL ) – Un eurogol da 30 metri per questo 28enne fantasista che sta dimostrando a tutti di essere qualcosa in più di una promessa mancata. Affonda da destra travolgendo Zambrotta, è una spina nel fianco per la difesa bianconera. Cala nella ripresa e il Liverpool non punge più.

    LAMPARD ( CHELSEA ) – Un fuoriclasse assoluto, un’ altra prestazione superba impreziosita da due reti che decidono la gara e probabilmente la qualificazione. E’ un leader che fa la differenza, si fa trovare nel posto giusto al momento giusto, non facendo mai mancare il suo apporto in copertura.

    MALOUDA ( LIONE ) – Una delle sorprese della stagione in un ruolo, l’ esterno di centrocampo, povero di grandi interpreti. Segna il gol che apre le danze, spinge e dribbla che è un piacere. Un gioiello che i club italiani non devono farsi sfuggire.

    ZE ROBERTO ( BAYERN ) – I gol li fanno Schwiensteiger e Ballack ma il brasiliano è l’ uomo più pericoloso dei tedeschi. Va più volte vicino alla rete, fa venire il mal di testa a Johnson prima e a Huth poi. Ultratrentenne, ha esperienza e classe per essere ancora molto utile a tante squadre.

    COLE ( CHELSEA ) – L’ assenza di un fuoriclasse come Robben è passata quasi inosservata grazie alle prodezze di un talento che finalmente è sbocciato. E’ in condizioni strepitose e le sue volate sulla fascia per poi convergere palla al piede ed esplodere il suo tiro hanno risolto più di un match dei Blues.

    SHEVCHENKO ( MILAN ) – Fino al momento del gol si segnala solo per aver mancato di un soffio la deviazione volante a due passi dalla porta. Quando sulla punizione di Pirlo si fa trovare libero nel cuore della difesa nerazzurra e in zucca il gol che probabilmente chiude la pratica qualificazione dimostra che l’ infortunio è ormai alle spalle. Nel finale solo Toldo gli nega la gioia della doppietta.

    DROGBA ( CHELSEA ) – Mourinho gli chiede un grande lavoro su tutto il fronte d’ attacco per far da sponda agli inserimenti in corsa dei vari Lampard, Cole, Gudjonsen e Duff e l’ ivoriano non delude le attese. Non è lucidissimo in zona gol ma non manca l’ occasione per lasciare il segno nel tabellino marcatori siglando la quarta rete in mischia.

    ALL. BENITEZ ( LIVERPOOL ) – Firma l’ impresa della giornata battendo la Juventus senza nove titolari e con Baros a mezzo servizio. Indovina l’ approccio tattico e mentale alla gara, sorprendendo gli avversari con un pressing asfissiante e con improvvisi ribaltamenti di fronte. Nella ripresa i suoi calano vistosamente, ma è la papera di Carson a spianare la strada a Cannavaro. Una festa rovinata a metà.
    DALL'ULTIMA VOLTA IL CALCIO E' CAMBIATO , MA ESSER ULTRAS E' ANCORA REATO.

    Memento Audere Semper
  2.     Mi trovi su: Homepage #3983584
    Promossi&Bocciati di Milan-Inter
    06/04/2005 23.20.00
    Dida è grandissimo. Nell’Inter bene Cordoba.
    Pirlo : Gioca sempre con grandissima sicurezza. Mai in sofferenza riesce sempre ad essere lucido in tutti i momenti della partita. Suoi i due assist per i due gol del Milan. Conferma il suo buon momento. Voto 6,5

    Cordoba : Fa tutto quello che può per fermare gli attaccanti rossoneri. Alcuni suoi recuperi in velocità sono spettacolari. In occasione dei due gol è un po’ in ritardo nell’andare a coprire, ma rimane comunque il migliore dei suoi. Voto 7

    Dida : La parata sulla punizione di Mihaijlovic è eccezionale. Vola con grande sicurezza all’incrocio dei pali e nega il gol all’Inter. Ancora bravissimo sul tiro in diagonale di Cruz. Sicuro sempre nelle uscite. Grande. Voto 7,5

    Stam : Imperioso non sbaglia praticamente niente. Era all’esordio in un Derby e lo gioca come se fosse un veterano. Ha il grandissimo merito di segnare il gol del vantaggio Voto 7

    Crespo : Fa veramente poco e appare spesso un po’ fuori dalla partita. Dopo grandi prestazioni un passo falso per l’argentino. Cordoba lo brucia sempre in velocità Voto 5,5

    Cruz : Non riesce ad essere concreto in attacco e in particolare fatica a tenere palla e a fare da sponda per Martins. Fa molto rimpiangere l’assenza di Adriano. Voto 5,5
    DALL'ULTIMA VOLTA IL CALCIO E' CAMBIATO , MA ESSER ULTRAS E' ANCORA REATO.

    Memento Audere Semper
  3.     Mi trovi su: Homepage #3983587
    Promossi&Bocciati di Liverpool-Juventus
    05/04/2005 23.39.00
    Capello cambia la partita inserendo Pessotto, ma Trezeguet lo tradisce.
    Blasi: Gira letteralmente a vuoto. Perde la trebisonda subito e non la ritrova mai. La squadra non lo aiuta perché non accorcia, ma è un gatto che si morde la coda, perché lui non copre e lascia i difensori in balia degli inserimenti dei centrocampisti avversari. Voto 4,5

    Luis Garcia: E' il crack dei primi 25 minuti. Fa semplicemente quello che Camoranesi aveva fatto contro il Real Madrid. Per fortuna dei bianconeri cala alla distanza. Voto 7

    Trezeguet: Nessun pallone toccato in 30'. Se non è un record poco ci manca. Voto 5

    Carson: Un grosso Thanks firmato Cannavaro. Salva la faccia con un bell'intervento su Del Piero nel primo tempo. Voto 5,5

    Thuram&Cannavaro: Tengono da soli in piedi la baracca. Cannavaro si toglie lo sfizio anche del goal importantissimo per il ritorno. Thuram respinge tutti gli assalti, con la solita classe cristallina. Voto 6,5

    Gerrard: E' il baricentro del Liverpool e corre anche per Biscan, che invece passeggia per il campo. Chiude e riparte, s'inserisce e difende, da vero uomo squadra. Il miglior prodotto inglese per il centrocampo insieme a Lampard. Voto 7

    Zebina&Emerson: Il primo si concede le solite amnesie, incluso Hyypia che segna, forse per la prima volta in carriera, addirittura di piede. Passa qualche minuto e, nonostante Capello gli cambi marcatura, perde anche il fantasma di Biscan, che per fortuna è anticipato dal compagno Le Tallec. Il brasiliano, invece, sembra aver patito la gara dal punto di vista fisico, macchiando la prestazione con errori incomprensibili per uno come lui. Voto 5,5
    DALL'ULTIMA VOLTA IL CALCIO E' CAMBIATO , MA ESSER ULTRAS E' ANCORA REATO.

    Memento Audere Semper
  4.     Mi trovi su: Homepage #3983588
    Promossi&Bocciati di Chelsea-Bayern Monaco
    07/04/2005 9.13.00
    Lampard è un’iradiddio, Kahn un lontano ricordo del portiere che fu.
    Ballack: Da tedesco coriaceo non molla mai. Ruvido e caparbio non si da mai per vinto. Ma tutto ciò non basta e viene travolto, assieme a suoi compagni di reparto dal travolgente centrocampo londinese. Nel recupero segna il rigore della speranza. Sconfitto. Voto 6

    Terry: Sovrasta l’attacco bavarese durante la partitea terrorizza Oliver Kahn nelle incursioni sui calci d’angolo, origina il vantaggio londinese, guida il reparto difensivo e lotta da giocatore made in England. Portento. Voto 7

    Ze Roberto: Solo contro tutti. Si danna la vita il brasiliano ex Madrid. Si conquista falli, tira le punizioni, propizia il primo gol bavarese, corre sulla fascia, ma il tutto da solo in mezzo a tante maglie blu. Ammirevole. Voto 7

    Lampard: Se qualcuno celava ancora dei dubbi sul fatto che l’inglese fosse attualmente il centrocampista più forte al mondo, oggi quel qualcuno avrà rimosso quei dubbi e a squarcia gola avrà gridato “Voglio Lampard nella mia squadra”. Ebbene si, è lui il numero uno al mondo a centrocampo e se non ci credete chiedetelo al Bayern. Segna due goal pazzeschi, recupera migliaia di palloni, ringhia su ogni avversario, annichilisce tutta la regione Bavaria e lascia di sasso Kahn e company. Da URLO. Voto 8

    Kahn: Impallinato ripetutamente dagli indemoniati londinesi. Non ha colpe specifiche, ma non fa nulla per meritarsi qualche plauso. I riflessi e le parate che lo resero celebre sono solo un ricordo, il presente ha un altro nome, ripetuto quattro volte: goal, goal, goal, goal. Bucato. Voto 5

    Cole: Apre le marcature con una sventola da fuori area deviata da Lucio, poi corre e recupera palloni. Si propone in avanti frequentemente e macina chilometri su e giù per il campo. Con Duff e Lampard fa ammattire i disperati centrocampisti e difensori tedeschi. Dalla fascia spesso converge al centro e spara legne minacciose per Kahn. Mai Domo. Voto 7

    Schweinsteger: Qualcuno dovrebbe chiedere a Magath perché stava in panchina. Se poi il prescelto è Salihamidzic(voto 5,5) la risposta sicuramente non potrà mai arrivare. Il biondone tedesco ha la stoffa del campione. Firma la rete del pareggio con un tapin su bordata di Ze Roberto, poi alterna grinta e classe, ma il suo ingresso è tardivo. Protagonista mancato. Voto 7

    Drogba: Che torre! Sempe pronto a saltare per spizzicare palloni a tutti gli indemoniati centrocampisti londinesi che da dietro salivano in modo devastante. Oltre ad un prezioso lavoro tattico condito da ripetute sponde, firma il quarto goal londinese. Prezioso. Voto 7
    DALL'ULTIMA VOLTA IL CALCIO E' CAMBIATO , MA ESSER ULTRAS E' ANCORA REATO.

    Memento Audere Semper

  Champions: i Top 11 della settimana

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina