1.     Mi trovi su: Homepage #3986822
    UN SINISTRO spaventoso di Shevchenko è il sipario calcistico che cala sul derby di Champions. C'è ancora un'ora buona da giocare e bisogna pur giocarla. Ma un razzo che colpisce Dida alla spalla destra. E' il sipario dell'inciviltà che è di casa in tanti nostri stadi, e cancella tutto il resto, buono o cattivo che fosse.

    Il gol di testa di Cambiasso (Merk annulla, per una spintarella di Cruz al portiere, che non pare determinante) era buono, ma non avrebbe cambiato il destino dell'Inter. Il guaio è che la curva non aspettava altro: razzi, accendini, bottiglie piene, ombrelli, una bolgia. In tanti non vedono l'ora di sentirsi perseguitati dall'arbitro, nel caso già indiziato per non aver espulso Shevchenko nei primi minuti (testata a Materazzi).

    A Milano da un po' non succedeva niente di grave, per un tacito patto tra i tifosi. Ma l'Inter in Europa ha precedenti gravi (Alaves) e pagherà pesantemente lo sfogo volgarissimo e autolesionista dei suoi tifosi.

    Inutile, a questo punto, ricordare i buoni propositi espressi in morte del Papa, e quanto poco siano durati.

    Non caschiamo nella trappola emotiva, che pure ha la sua importanza. Stiamo ai fatti: due partite di Champions League sono state sospese quest'anno per intemperanze dei tifosi, una a Roma (Frisk-accendino) e una a Milano (Dida-fumogeno). Bella pubblicità per i nostri stadi, per il nostro calcio, che pure ha chiesto di organizzare gli Europei 2012.

    E San Siro non è un'isola rovente in mezzo a un mare calmo. Ci sono stati incidenti notevoli domenica a Roma, lo stadio era foderato di striscioni inneggianti al fascismo e al nazismo, le foto delle svastiche all'Olimpico hanno fatto il giro del mondo.

    Questo succedeva domenica, lunedì il ministro Pisanu ha dichiarato che non è da escludere una chiusura degli stadi. La risposta, martedì, è questa, non possiamo ignorare che la risposta è questa e che il livello di feroce stupidità è sempre molto alto, sempre più alto.

    Ne farà le spese l'Inter: è stata una corsa consapevole verso la squalifica del campo, quella dei suoi tifosi. Merk non ha arbitrato bene, ma è irrilevante. Ha sospeso la partita per 17' mandando i giocatori negli spogliatoi, non ha voluto saperne di invertire il campo perché il regolamento non lo prevede. E' vero, purtroppo non prevede nemmeno che negli stadi ci siano spettatori come quelli di ieri sera, della curva dell'Inter, già celebre per aver buttato di sotto un motorino. Acqua fresca.

    In Italia un paio di volte, davanti a indecorosi tirassegno sul portiere, il campo è stato invertito (il primo fu Collina). Abbiamo gli stadi, ci dicono, più blindati. Si lamentano perché alla partita non vanno le famiglie coi bambini. A Udine Pozzo sta per annunciare che le barriere divisorie saranno abbattute: è un meraviglioso lusso che Udine si può permettere. Forse lo imiterà Zamparini a Palermo. Ma sono fiammelle nel buio più tetro, che è il buio dell'arroganza, della sopraffazione, dell'ottusa inciviltà.

    L'Inter esce sconfitta dal campo e sarà colpita duramente, c'era tutta una curva a buttare giù di tutto, non solo uno o due esagitati. Ma con l'Inter esce sconfitta la speranza che si possa andare allo stadio normalmente, a vedere una partita che non è e non può essere una guerra in miniatura.

    C'è da sospettare che la manovra fosse premeditata. Merk ha consentito a che la partita ricominciasse a patto che nulla più piovesse in campo. L'altoparlante lo ha ripetuto tre volte. Abbiati ha sostituito Dida. Pochi secondi e arriva un fumogeno. Stop definitivo. Anche questo dettaglio fa pensare che in curva ci fosse la precisa volontà di fermare la partita.

    Con l'Inter e la speranza di un calcio normale, che non dev'essere così difficile da ottenere perché in quasi tutti i paesi del mondo è normale, esce sconfitto anche il sistema del nostro calcio. Sardanapalesco nelle spese inutili, riluttante quando si tratta di prevenire, di dialogare, di capire e di far capire.

    E' davvero una gran brutta storia, quella di San Siro, e potrebbe anche indurre Massimo Moratti a gesti clamorosi (ma perfettamente comprensibili). Il pallone rimbalza veloce, alle immagini delle svastiche di Roma si sovrappongono, e vanno per il mondo, quelle di Dida, colpevole solo di fare il portiere e bene, e di essere il bersaglio più vicino. Una meraviglia, si vedono anche le scintille. Il lanciatore l'appenderà dietro al suo letto e dormirà sonni tranquilli. Quando mai ne identificano uno?

    Gianni Mura
    da Repubblica.it
  2.     Mi trovi su: Homepage #3986824
    non ci sono parole di fronte a ciò che è successo.
    se anche a livello tecnico ci potrebbe essere qualcosa da ridire sia nei confronti di Mancini sia nei confronti dell'arbitro, nulla toglie che fatti del genere non possono e non devono accadere.

    quei poveri p...a che hanno combinato questo macello meriterebbero una bella fine (3/4 mesi di carcere ma a pane ed acqua e una fila di botte tutti i giorni, in più quando escono accesso vietato in qls stadio) non fare come oggi che li tengono in questura una notte e poi il giorno dopo li mollano xè "non c'era il tappo sulla bottiglia e non si ritiene oggetto contundente" ( a parte che stavolta è stato il fumogeno e non ci sarebbero scusanti).
    Il fatto è che in realtà non interessa a nessuno tenerli lontani perchè tanto dicono "sono una minoranza"; ho capito ma se sta minoranza porta danni agli altri allora bisogna eliminarla (e col pugno di ferro se occorre).

    Il discorso società poi quelli manco lo capiscono: fanno contestazione a moratti in un modo stupido che danneggia oltre che l'inter anche loro stessi. che pensino: se moratti decide di vendere perchè è stufo (e lo comprendo), intanto bisogna vedere chi acquista (e non è cosa da poco) poi bisogna vedere se in realtà cambia in positivo. di sicuro se lascia moratti lascia pure Provera e quindi un mare di milione di €, e poi........ (sempre per quei poveri p...a)mi auguro e non è poco, che la situazione peggiori così i TIFOSI RIBELLI si rendono conto cosa vuoldire cacciare l'unica persona che in 10 anni ha speso e continuerebbe a spendere tutti quei soldi per cercare di vincere qlcs..........
    oh che vince o che perde l'inter, alla mattina devi andare lo stesso al lavoro
  3.     Mi trovi su: Homepage Homepage #3986831
    Originally posted by ivolalas
    ok ma chi compra?? e i soldi di provera dove li mettiamo!?
    bisogna vedere ivo:) una società di svariati miliardi nn si vende dall'oggi al domani....cmq se la mette ufficialmente in vendita penso che nn farà fatica a trovare chi la compra;)
  4.     Mi trovi su: Homepage #3986832
    Originally posted by Popov
    si parla che al posto di Moratti arrivi Tronchetti Provera... a me nn sembra male voi che dite?

    Capitano andiamo in c anche con lui? :)
    a dire il vero io ho letto tra le righe dei vari articoli che se lascia moratti, provera lo segue a ruota.......
  5.     Mi trovi su: Homepage #3986833
    Originally posted by massituo
    bisogna vedere ivo:) una società di svariati miliardi nn si vende dall'oggi al domani....cmq se la mette ufficialmente in vendita penso che nn farà fatica a trovare chi la compra;)
    secondo me non è così semplice.........e cmq io preferirei rimanesse. piuttosto taglierei tutti i vari branca, oriali, i 7/8 soci del CDA (quelli di minor conto) e rimarrei con moratti e provera che mettono i soldi, facchetti che ci mette la faccia (stile galliani e giraudo) e prenderei Baldini che mi sembra a Roma abbia dimostrato di essere uno di poche parole e molti fatti (vedi i vari cassano,emerson,chivu,samuel che sono arrivati sotto la sua gestione manageriale)
  6.     Mi trovi su: Homepage Homepage #3986834
    Originally posted by ivolalas
    secondo me non è così semplice.........e cmq io preferirei rimanesse. piuttosto taglierei tutti i vari branca, oriali, i 7/8 soci del CDA (quelli di minor conto) e rimarrei con moratti e provera che mettono i soldi, facchetti che ci mette la faccia (stile galliani e giraudo) e prenderei Baldini che mi sembra a Roma abbia dimostrato di essere uno di poche parole e molti fatti (vedi i vari cassano,emerson,chivu,samuel che sono arrivati sotto la sua gestione manageriale)

    branca è in società perchè amico del figlio di moratti o qualcosa del genere....io cmq lo eliminerei(nn chiedetemi in che senso:D )e mi riprenderei mazzola e suarez i migliori dirigenti da quando c'è moratti....in particolare mazzola
  7.     Mi trovi su: Homepage #3986836
    certo che dite così ora, ma anche Branca ha portato in Italia un certo Cambiasso a parametro zero, abbiamo preso Van Der Meyde che a me piace tantissimo e punterei tutto su di lui l'anno prossimo, ha ottenuto il prestito di Veron...insomma non ha fatto tutto male, sia chiaro. Mazzole e company hanno portato in Italia Silvestre, Gilberto, Caio e compagnia varia...insomma ognuno ha luci e ombre

  Un mondo a parte nel buio dell'inciviltà

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina