1.     Mi trovi su: Homepage #3987232
    Io non ho paura...

    C’è un tempo per tutto nella vita. Spero che sia giunto quello di ripulire il nostro calcio da quei delinquenti e ignoranti che riempiono i nostri stadi da tanto troppo tempo. Quelli per cui la partita non conta un cazzo e quindi in uno stadio a vederla non ci dovrebbero nemmeno stare. Quelli che nella vita si sentono forti solo se appartengono a un gruppo che gli dia quei valori che non hanno ricevuto o saputo cogliere dalla famiglia e dalla società. Non quella calcistica ma quella civile, che resta di gran lunga la maggioranza. Quelli che presi singolarmente non sanno distinguere un condizionale da un congiuntivo, un romanzo da un fumetto e che poi criticano i giornalisti schiavi del potere, non capendo quasi mai quel che scrivono. Naturalmente questi che non hanno altro palcoscenico in cui sentirsi protagonisti hanno connivenze ai più alti livelli, specie in politica, dove molti rappresentanti di maggioranza e opposizione sviliscono nel dibattito parlamentare ogni normativa anti violenza che preveda misure speciali per debellare questo fenomeno. Insomma barattano la sicurezza negli stadi con qualche migliaio di voti, spacciandola come bandiera di libertà per evitare uno stato di polizia. Proprio per questo non mi illudo che le cose possano cambiare, trattandosi in grande maggioranza di curve di estrema destra, anche se quelle di sinistra non danno esempi migliori. E’ ora che la politica, che dal calcio ha sempre preso molto e dato niente, intervenga nell’ unico modo possibile per evitare che il primo passatempo nazionale sia messo alla berlina dalla Uefa, cosa di cui non mi stupirei in caso di ulteriori incidenti nelle prossime partite, come quella di stasera tra Juve e Liverpool. La repressione, specie quella delle forze di polizia, esasperate dall ‘essere mandate al massacro ogni domenica e che poi trascendono nell’ uso della forza che diventa abuso come è stato verso i livornesi solo qualche giorno fa, non è mai un bene necessario, specie in una democrazia. Ma, trovandoci di fatto in una situazione di emergenza, è bene cominciare con normative anti hooligans sul modello del calcio inglese, perché di questo si tratta ormai. Hooligans meno ubriachi e più politicizzati e per questo più pericolosi. In attesa che si formi una cultura sportiva e si combatta la sottocultura del risultato a ogni costo. Mi auguro che , parallelamente ad un intervento legislativo, anche chi foraggia questi personaggi, all’ interno delle società, si decida a fare con coraggio un passo indietro. E’ bene ricordare come molti presidenti per evitare di pagare multe salatissime e squalifiche del campo cerchino attraverso canali più o meno ufficiali un accordo con i gruppi organizzati curvaioli. Tu te ne stai buono buono e non mi crei problemi e in cambio ti premio con riduzioni sui prezzi dei biglietti, facilitazioni nelle trasferte, notevoli quantitativi di tagliandi anche per le partite da tutto esaurito, specie in Europa. Non è molto diverso dalla protezione che garantisce la criminalità organizzata in cambio del pizzo. Per questo quando leggo dichiarazioni di personaggi che entrano in questo mondo per moralizzarlo e poi vedo decine di svastiche e celtiche sugli spalti non posso far altro che tapparmi il naso per non sentire la puzza. Come per le diatribe su diritti tv e moviole: meno conflitto di interessi e più trasparenza per chi da anni governa il carrozzone, evidentemente non essendone capace. Il problema non è solo italiano ma ognuno ha il dovere di fare qualcosa per affrontarlo, anche solo ululando alla luna come sto facendo io oppure denunciando il vicino che lancia un bengala o non spendendo un euro per il sistema calcio in generale. Dallo stadio alla partita in tv. Buttiamoli fuori a calci nel sedere o lasciamoli giocare da soli. Nessun alternativa. Mi piacerebbe sentire non demagogia pura come quella di chiudere gli stadi o sospendere la partita al primo lancio di oggetti, dandola vinta a chi non aspetta altro. Mi piacerebbe non leggere sui siti dei gruppi organizzati minacce di ritorsioni rivolte ai tifosi del Liverpool o dichiarazioni di apprezzamento di chi ieri sera ha ritrovato la vera Curva Nord. Mi piacerebbe farmi una risata per gli striscioni ironici e le spettacolari coreografie senza pensare che le due aste le usino per caricare i celerini. Mi piacerebbe che un presidente, magari proprio Moratti, acquistasse la prossima stagione tutti i biglietti della curva e li regalasse ai ragazzi delle scuole milanesi. Una curva di bambini, che risposta sarebbe!

    Chicoloco75
    http://mondofootball.iobloggo.com
    Manager Atletico ma non troppo Lega Mondofootball
  2.     Mi trovi su: Homepage #3987234
    Originally posted by chicoloco75

    Il problema non è solo italiano ma ognuno ha il dovere di fare qualcosa per affrontarlo, anche solo ululando alla luna come sto facendo io oppure denunciando il vicino che lancia un bengala o non spendendo un euro per il sistema calcio in generale. Dallo stadio alla partita in tv. Buttiamoli fuori a calci nel sedere o lasciamoli giocare da soli. Nessun alternativa.


    Già, anchi'io la penso così, ma purtroppo non ci arriveremo mai...
    Ci sono due cose che compromettono tutto: una si chiama omertà, l'altra è il dio denaro...
  3.     Mi trovi su: Homepage #3987236
    Originally posted by chicoloco75
    Quelli che presi singolarmente non sanno distinguere un condizionale da un congiuntivo, un romanzo da un fumetto


    A parte il classico luogo comune da ignorante e superficiale
    Se fosse così, li ritieni persone peggiori degli altri perchè non hanno studiato o non l'hanno potuto fare?
    Ma non ti vergogni di quello che dici?
  4.     Mi trovi su: Homepage #3987237
    Originally posted by RECO
    A parte il classico luogo comune da ignorante e superficiale
    Se fosse così, li ritieni persone peggiori degli altri perchè non hanno studiato o non l'hanno potuto fare?
    Ma non ti vergogni di quello che dici?

    perchè dovrebbe vergognarsi più di te ?
    tu lo fai ? spessissimo dici più vaccate di lui, come ad esempio quando attacchi i romani in base ai luoghi comuni... ma per favore... sparisci va :asd:
  5.     Mi trovi su: Homepage #3987238
    Originally posted by LaBiRiNtO
    perchè dovrebbe vergognarsi più di te ?
    tu lo fai ? spessissimo dici più vaccate di lui, come ad esempio quando attacchi i romani in base ai luoghi comuni... ma per favore... sparisci va :asd:


    E' una domanda
    Quando ho attaccato i romani per luoghi comuni?
    Gli ordini li dai a tua sorella
  6.     Mi trovi su: Homepage #3987241
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    bravi ragazzi, così si risolve il tutto!! Se non foste su un forum e se foste faccia a faccia vi mettereste le mani addosso! Vedo che è un buon metodo per evitare quello che è successo l'altra sera a san siro...

    Io sono tranquillo;)
    Non ho mai litigato su un forum, figuriamoci se lo faccio adesso;)

  Buttiamoli fuori dagli stadi!

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina