1.     Mi trovi su: Homepage #3987745
    Viaggio nell'universo dei tifosi nerazzurri che hanno innescato
    il caos. L'azione rivendicata su internet con orgoglio sprezzante

    Ultrà Nord, missione odio
    "Ora rompiamo il giocattolo"

    Rabbia, faide e slogan nazisti: così la miscela è esplosa. I forum
    "Siamo stufi, roviniamo lo spettacolo a moralisti e spettatori"
    di LUCA FAZZO



    MILANO - Altro che pentimento. "Siamo stufi delle prese per il culo, delle cappellate societarie, dei camminatori in campo, dei giocatori da locali alla moda... Vi roviniamo lo spettacolo a voi cari spettatori di Sky, a voi cari moralisti da stretta di mano sportiva: io ne ho le palle piene e interrompo la partita". Per capire davvero l'aria che tirava martedì sera sui gradoni della Curva Nord di San Siro, basta frugare nel dibattito che il giorno dopo anima i siti degli ultrà interisti. Basta leggere alcuni degli appunti riservati che i carabinieri hanno inviato in queste settimane alla Procura milanese. Basta fare due chiacchiere con chi in quella curva ci vive da anni, con i diffidati, con gli arruffapopolo. E capire che il cocktail esplosivo che si è creato sulla Nord non poteva fare altro che esplodere.

    Perché è un cocktail dove si agitano elementi devastanti: una deriva ideologica sempre più esplicita, la rabbia cocente per i lunghi anni di batoste, il rancore verso la dirigenza della squadra, un po' di concorrenza tra anime della curva dove si intuisce il peso anche degli interessi economici in ballo. E tutto condito da uno spirito quasi repubblichino da ridotto assediato e votato alla sconfitta.

    I rapporti del Viminale dicono che degli ottantamila ultras italiani, almeno ventimila praticano la "doppia appartenenza": sono tifosi ma sono anche militanti politici. E la curva nerazzurra di San Siro è diventata in questi anni il cuore della "doppia appartenenza": mano a mano che invecchiavano i suoi padri fondatori, che si imborghesivano i "duri" degli esordi, a occupare sempre più spazio sono stati i gruppi emanazione diretta di organizzazioni neofasciste e neonaziste.

    Oggi i Boys, il gruppo più antico della Nord, sono in minoranza. A fare la voce grossa sono i Viking e gli Irriducibili. Sono gli Irriducibili a occupare il lato destro della curva, quello che sta proprio sopra il tunnel d'uscita dagli spogliatoi, e da cui è scesa la parte più consistente della pioggia di fuoco di martedì. E gli Irriducibili sono il braccio operativo a San Siro di Azione Skinhead, l'organizzazione neonazi che ha nel centro sociale di via Cannero la sua base milanese. Sul sito degli Irriducibili la scomparsa di un giovane ultrà viene annunciata con lo slogan nazista Sieg Heil. E molti Irriducibili portano tatuato il numero 88, che è la trascrizione cifrata di Heil Hitler.

    Gli ultrà milanesi non si occupano solo di politica e di calcio. Le diffide piovute sulla curva hanno dato vita ad un altro fenomeno su cui le forze di polizia stanno concentrando la loro attenzione, la migrazione verso altri sport: in particolare, a Milano, verso l'hockey su ghiaccio, dove la curva dei Vipers si è resa protagonista di una serie di episodi di violenza. Ma il cuore resta comunque la nord di San Siro con la sua irresistibile alchimia di birra, slogan razzisti e musica Oi. E con i suoi rapporti più o meno confessati e più o meno conflittuali con la società.

    Ufficialmente, l'Inter non ha rapporti con gli ultrà: non concede deleghe sul merchandisising, non affida i servizi d'ordine. Ma a Franco Caravita, capo dei Boys, venne permesso di salire sul pullman della squadra per strigliare i giocatori dopo una sconfitta. E fu davanti a Caravita e ad altri capicurva che Javier Zanetti e Marco Materazzi dovettero sottoporsi ad una sorta di processo pubblico, dopo un'altra sconfitta, per ottenere che venisse tolto l'assedio agli spogliatoi.

    Per questo suo ruolo di interfaccia con la società, Caravita è da tempo sotto tiro da parte dell'ala più radicale del tifo. La sua dichiarazione di condanna dei lanci di martedì sera è stata criticata violentemente ieri sui siti più arrabbiati. "Perché tutti parlano male del caporione ma poi gli danno le pacche sulla schiena e gli baciano il culo? Perché tutti sanno che mangia michette ma che poi quando c'è da telefonare a quelli che contano è lui che ha i numeri giusti". E man mano che cresce la contestazione verso la leadership di Caravita prende forza nella curva l'ala più decisa ad entrare in rotta di collisione frontale con Massimo Moratti, additato (oltre che come "comunista") come il responsabile dello sfascio della squadra.

    È in questi ambienti della curva che ieri si ammette tranquillamente che la contestazione di martedì sera era stata pianificata a tavolino. Se ad un quarto d'ora dalla fine l'Inter si fosse trovata sotto sarebbe comunque iniziata la gazzarra, e il gol annullato a Cambiasso è stato solo la scintilla. Caravita e altri hanno provato a frenare. Ma la curva è stata più forte di loro. Massimo Moratti aveva già abbandonato lo stadio. Ma la pioggia di fuoco, raccontano i siti ultrà, era dedicata a lui.

    (14 aprile 2005)

    da repubblica.it
  2.     Mi trovi su: Homepage #3987747
    Capiscono perchè si radono la testa ... perchè sanno di NON aver bisogno di proteggere quello che è all'interno del cranio, perchè è inutile proteggere il "VUOTO.

    il "Moratti comunista" è stupenda ....

    Una PRemessa: io sono un pacifista convinto.
    Altra premessa, ho delle tendenze politiche assolutamente opposte a questi signori.
    Una premessa ancora: la politica non è avulsa da nulla, è ovunque, quindi non mi stupisco più di tanto.

    Date le premesse, però, io penso che abbiano in parte ragione ... FERMI, CHE nessuno faccia il finto indignato e che, se proprio vuole capire il senso di quello che scrivo, legga anche il resto.

    Anche secondo me il calcio è marcio dalla radice fino alla punta, e quindi sarebbe giusto rompere il giocattolo o tentare di metterlo in discussione.

    Sui METODI e SULLE MOTIVAZIONI che scatenano queste considerazioni, però, io non mi trovo per niente d'accordo con questi esseri.

    SE mi protesti scatenando RISSE e tentando di ferire o uccidere qualcuno allora sei solo uno che cerca il pretesto per comportarsi da decerebrato qual'è.

    E se mi protesti SOLo perchè l'Inter non vince e mi contesti Moratti solo perchè Comunista ( :asd: ) e perchè non fà parte di quel gruppo di potere che gestisce il calcio a suo piacimento, ancora una volta sei solo un decerebrato in cerca di pretesti per comportarsi da decerebrato.
    ---------------------

    Quindi, dato che penso che questi microcefali, come è loro abitudine, si incazzano per motivi sbagliati che, guardacaso, non sono quelli ufficialmente dichiarati; NON ho nulla a che spartire con loro, però dico e ripeto che il Calcio è marcio, molto marcio, e questo è uno dei tanti, possibili, effetti collaterali.
  3. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #3987748
    Originally posted by common
    Una premessa ancora: la politica non è avulsa da nulla, è ovunque, quindi non mi stupisco più di tanto.


    Che io non possa nemmeno vedermi una partita di calcio senza sorbirmi slogan politici, bandierone del Che e striscioni fascisti è francamente stomachevole però. Questa storia della politica che non è avulsa dal nulla ha rotto. La politica deve essere al servizio di tutto, non il contrario, altrimenti finisce il senso della rappresentatività. Senza scomodare teorie sociopolitiche comunque, ribadisco la mia voglia di godermi quattro calci al pallone senza vessilli politici.
  4.     Mi trovi su: Homepage #3987749
    Originally posted by ScudettoWeb
    Che io non possa nemmeno vedermi una partita di calcio senza sorbirmi slogan politici, bandierone del Che e striscioni fascisti è francamente stomachevole però. Questa storia della politica che non è avulsa dal nulla ha rotto. La politica deve essere al servizio di tutto, non il contrario, altrimenti finisce il senso della rappresentatività. Senza scomodare teorie sociopolitiche comunque, ribadisco la mia voglia di godermi quattro calci al pallone senza vessilli politici.
    :approved:
  5.     Mi trovi su: Homepage #3987750
    Originally posted by ScudettoWeb
    Che io non possa nemmeno vedermi una partita di calcio senza sorbirmi slogan politici, bandierone del Che e striscioni fascisti è francamente stomachevole però. Questa storia della politica che non è avulsa dal nulla ha rotto. La politica deve essere al servizio di tutto, non il contrario, altrimenti finisce il senso della rappresentatività. Senza scomodare teorie sociopolitiche comunque, ribadisco la mia voglia di godermi quattro calci al pallone senza vessilli politici.



    SCUDETTO, non è la prima volta che mi sembra di parlare con uno che persegue più UTOPIE di quante ne persegua io.

    E non è la prima nè la millesima volta che si stravolge il senso di quello che scrivo (ma questo può essere anche un mio limite)

    IO HO SEMPLICEMENTE EVIDENZIATO LO STATO DELLE COSE; non ti è parso chiaro? --- Ma se a te piace pensare che la Politica non entra in tutto e che invece è al servizio degli altri, allora fallo pure.

    IO ho evidenziato lo stato delle cose, e su questo credo ci sia poco da discutere, semmai si potrebbe discutere sul come e perchè tentare di modificare lo stato delle cose, ma qui sento che andremmo in campi in cui mi seguiresti meno, perchè ho SPESSO l'impressione che si discute qualcosa solo quando si viene infastiditi personalmente, altrimenti tutto può continuare perchè va bene (questa era una considerazione di carattere generale).


    e magari io potrei ribadire la mia voglia di rivendicare la libertà di portarmi indietro una bandiera del Che, perchè non è una cosa fuorilegge e perchè non è una cosa latrice di un messaggio violento ..
  6.     Mi trovi su: Homepage #3987753
    LA POlitica non è nelle curve, è ovunque, anche quando non te ne accorgi;

    e in Inghilterra non sono di colpo diventati tutti civili, hanno solo paura delle decine di telecamere che riprendono ogni partita, vengono perquisiti a dovere prima di farli entrare e, nelle grandi occasioni, il biglietto di entrata è nominativo.

    Chissà per quale motivo si pensa che queste cose non siano attuabili in Italia .. forse perchè la politica è DIRETTAMENTE interessata al calcio e non vuole inimicarsi alcuni tifosi ?

    pò esse ...
  7. In questo momento stai...  
        Mi trovi su: Homepage #3987755
    Originally posted by common
    SCUDETTO, non è la prima volta che mi sembra di parlare con uno che persegue più UTOPIE di quante ne persegua io.

    E non è la prima nè la millesima volta che si stravolge il senso di quello che scrivo (ma questo può essere anche un mio limite)

    IO HO SEMPLICEMENTE EVIDENZIATO LO STATO DELLE COSE; non ti è parso chiaro? --- Ma se a te piace pensare che la Politica non entra in tutto e che invece è al servizio degli altri, allora fallo pure.

    IO ho evidenziato lo stato delle cose, e su questo credo ci sia poco da discutere, semmai si potrebbe discutere sul come e perchè tentare di modificare lo stato delle cose, ma qui sento che andremmo in campi in cui mi seguiresti meno, perchè ho SPESSO l'impressione che si discute qualcosa solo quando si viene infastiditi personalmente, altrimenti tutto può continuare perchè va bene (questa era una considerazione di carattere generale).


    e magari io potrei ribadire la mia voglia di rivendicare la libertà di portarmi indietro una bandiera del Che, perchè non è una cosa fuorilegge e perchè non è una cosa latrice di un messaggio violento ..



    é vero che la politica entra in tutto, ma nn so quanto possano essere definiti politici (nel senso puro del termine) 4 :O che vanno allo stadio con simboli piu o meno politici senza sapere manco lontamamente cosa rappresentano, io sono cmq tra quelli che come scud preferirebbe vedere bandiere di squadre di calcio allo stadio. Questi "signori" vogliono parlare di politica? Andassero ai comizzi politici...allo stadio x come la penso io ci si va x tifare la propria squadra.
    quando ho pensato di iniziare a capire le donne ho capito che non avevo capito un caxxo
    :azz:

  Viaggio dentro la Nord

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina