1.     Mi trovi su: Homepage #3991107
    Porto: prostitute per gli arbitri

    Aperta inchiesta su corruzione

    Dopo lo scandalo scommesse degli arbitri tedeschi, nubi si affacciano anche sul calcio portoghese. Emergono infatti particolari scottanti dall'inchiesta "Fischietti d'oro": secondo un settimanale lusitano il Porto tentava di corrompere i direttori di gara mettendo loro a disposizione delle prostitute brasiliane. Il dirigente Antonio Araujo avrebbe riservato tale "trattamento" alla terna di Porto-Estrela Amadora.
    Jacinto Paixao

    Tutto il mondo è paese. Dalla Germania al Portogallo, pare che l'ultima frontiera della corruzione arbitrale passi attraverso il mestiere più antico del mondo. In questo caso uno scandalo che coinvolge il Porto e che era finalizzato a sfavorire le sue principali avversarie, Benfica e Sporting Lisbona. Somme di denaro più prostitute a disposizione delle terne arbitrali che dirigevano il Porto, il tutto scoperto grazie a delle intercettazioni telefoniche della polizia giudiziaria, che sarebbe venuta a conoscenza di "chiacchierate scottanti" tra i dirigenti del club e alcuni arbitri.

    Nel novero delle gare "truccate" vi è certamente Porto-Estrela Amadora, del gennaio del 2004, diretta da una terna guidata da Jacinto Paixao. Allora sulla panchina dei lusitani, che poi vinsero titolo e Champions League, c'era l'"integerrimo" Mourinho, che pochi mesi dopo avrebbe a sua volta accusato di combine l'arbitro Frisk ed il Barcellona. Di certo c'è anche che alle giacchette nere fu fatta la proposta (lo hanno ammesso in fase di testimonianza) di alcuni incontri con delle prostitute brasiliane in un hotel di Porto prima della gara. Da parte loro, le donne hanno riferito di avere percepito 150 euro a testa, mentre il presidente del club nega tutto. Jorge Pinto non sarebbe comunque nuovo a questo tipo di vicende: era già stato condannato (e poi scarcerato dietro pagamento di cauzione) per tre episodi di corruzione.

  Bufera sul Porto di Mourinho

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina