1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #3995067
    Il procuratore dello svedese attacca

    Il procuratore di Zlatan Ibrahimovic interviene a difesa del suo assistito giustificandone il gesto che ha portato alla squalifica come una reazione ai continui insulti ricevuti. "Mihajlovic non ha fatto altro che insultarlo fin dall'inizio - ha riferito ad Antennatre - lo ha ripetutamente insultato, in maniera anche molto pesante". "Rajola è solo un bravo pizzaiolo. Con me non attacca", la risposta di Mihajlovic.

    Il procuratore del giocatore juventino non intende così giustifcare la reazione di Ibra, ma semplicemente dare una spiegazione a quelle che potevano apparire, sia nei confronti dello stesso Mihajlovic e di Cordoba, delle reazioni spropositate. Alla base, insomma, ci sarebbe stata una tenuta nervosa provata dalle continue provocazioni. "Con lui sono sempre stato molto critico - ha proseguito Rajola - gli ho sempre detto che non deve reagire, soprattutto quando in Olanda gli era capitato di avere a ridire con gli arbitri. Perciò il mio intervento non tende ad assolverlo, anche se sono certo che Zlatan uscirà maturato da questa esperienza".

    Dietro gli screzi che hanno visto protagonisti Ibrahimovic e Mihajlovic ci sarebbero poi le tensioni e le divisioni tra serbi e bosniaci che si perdono nelle notte dei tempi e che negli anni '90 hanno provocato una delle guerra più sanguinose del secolo. "Zlatan ha subito una serie incredibile di provocazioni - spiega Rajola - Mihajlovic dal 4' ha incominciato a dirgli di tutto e in maniera deliberata. L'interista lo ha punto sul vivo pronunciando frasi irripetibili sulla sua religione (Ibrahimovic è di origine bosniaca e nella sua famiglia ci sono cattolici e musulmani - ndr) e sulla moralità di sua madre, senza contare le offese personali".

    La risposta di MIhajlovic non si è fatta attendere: "Non posso stare zitto davanti alle accuse, gratuite, del signor Rajola, l'agente di Ibrahimovic, con il quale non posso neanche parlare di calcio. Lo conosco soltanto come un bravo pizzaiolo... Lo invito volentieri a casa mia, ho un bel forno, così lui mi può insegnare come si fanno le pizze. Quando avrò imparato, potrò parlare con lui di pizze e lui con me di calcio. In tutta la carriera mi sono sempre assunto le responsabilità degli errori commessi, quando ho sbagliato ho parlato in prima persona e ho pagato. Ora non mi va mi essere accusato di qualcosa solo per consentire ad altri di difendersi da una squalifica. Con me non attacca. E non ho altro da aggiungere".





    Cordinamento I.N.S.I (Io Non Sono Interista)

    -Simo_Juve-Tony Manero-Giovanni1982-Knaz-Kaiserniky-Massituo-SCA-TTANTE-Joey (gemell.
  2.     Mi trovi su: Homepage #3995068
    Mihajlovic è serbo, ti arrabbi per i presunti insulti razzisti di Mihajlovic, quando sei il primo a dire qualcosa di simile
    Non ci sono prove
    Se aveva qualcosa da dire, lo doveva fare subito
    Il procuratore di Ibrahimovic è intervenuto in una TV privata con il tipico tono di arroganza di Moggi e dei suoi colleghi, in perfetto stile Juventus
    Queste cose rimangono in campo
    E' sostanzialmente giusta la punizione di Ibrahimovic, io non farei queste sceneggiate
  3.     Mi trovi su: Homepage #3995069
    Originally posted by Simo_Juve
    Il procuratore dello svedese attacca

    Il procuratore di Zlatan Ibrahimovic interviene a difesa del suo assistito giustificandone il gesto che ha portato alla squalifica come una reazione ai continui insulti ricevuti. "Mihajlovic non ha fatto altro che insultarlo fin dall'inizio - ha riferito ad Antennatre - lo ha ripetutamente insultato, in maniera anche molto pesante". "Rajola è solo un bravo pizzaiolo. Con me non attacca", la risposta di Mihajlovic.

    Il procuratore del giocatore juventino non intende così giustifcare la reazione di Ibra, ma semplicemente dare una spiegazione a quelle che potevano apparire, sia nei confronti dello stesso Mihajlovic e di Cordoba, delle reazioni spropositate. Alla base, insomma, ci sarebbe stata una tenuta nervosa provata dalle continue provocazioni. "Con lui sono sempre stato molto critico - ha proseguito Rajola - gli ho sempre detto che non deve reagire, soprattutto quando in Olanda gli era capitato di avere a ridire con gli arbitri. Perciò il mio intervento non tende ad assolverlo, anche se sono certo che Zlatan uscirà maturato da questa esperienza".

    Dietro gli screzi che hanno visto protagonisti Ibrahimovic e Mihajlovic ci sarebbero poi le tensioni e le divisioni tra serbi e bosniaci che si perdono nelle notte dei tempi e che negli anni '90 hanno provocato una delle guerra più sanguinose del secolo. "Zlatan ha subito una serie incredibile di provocazioni - spiega Rajola - Mihajlovic dal 4' ha incominciato a dirgli di tutto e in maniera deliberata. L'interista lo ha punto sul vivo pronunciando frasi irripetibili sulla sua religione (Ibrahimovic è di origine bosniaca e nella sua famiglia ci sono cattolici e musulmani - ndr) e sulla moralità di sua madre, senza contare le offese personali".

    La risposta di MIhajlovic non si è fatta attendere: "Non posso stare zitto davanti alle accuse, gratuite, del signor Rajola, l'agente di Ibrahimovic, con il quale non posso neanche parlare di calcio. Lo conosco soltanto come un bravo pizzaiolo... Lo invito volentieri a casa mia, ho un bel forno, così lui mi può insegnare come si fanno le pizze. Quando avrò imparato, potrò parlare con lui di pizze e lui con me di calcio. In tutta la carriera mi sono sempre assunto le responsabilità degli errori commessi, quando ho sbagliato ho parlato in prima persona e ho pagato. Ora non mi va mi essere accusato di qualcosa solo per consentire ad altri di difendersi da una squalifica. Con me non attacca. E non ho altro da aggiungere".


    brutto slavo del .....
    :muhehe:


    Pure se fosse perchè se l'è presa con Cordoba e non con il serbo ?
    DALL'ULTIMA VOLTA IL CALCIO E' CAMBIATO , MA ESSER ULTRAS E' ANCORA REATO.

    Memento Audere Semper
  4.     Mi trovi su: Homepage #3995070
    Originally posted by RECO
    Mihajlovic è serbo, ti arrabbi per i presunti insulti razzisti di Mihajlovic, quando sei il primo a dire qualcosa di simile
    Non ci sono prove
    Se aveva qualcosa da dire, lo doveva fare subito
    Il procuratore di Ibrahimovic è intervenuto in una TV privata con il tipico tono di arroganza di Moggi e dei suoi colleghi, in perfetto stile Juventus
    Queste cose rimangono in campo
    E' sostanzialmente giusta la punizione di Ibrahimovic, io non farei queste sceneggiate
    :approved: :approved: :approved: nn ho nient'altro da aggiungere
    [url=http://userbarmaker.com/][/url]
    [url=http://userbarmaker.com/][img]http://img100.imageshack.us/img100/
  5.     Mi trovi su: Homepage Homepage #3995071
    Originally posted by RECO
    Mihajlovic è serbo, ti arrabbi per i presunti insulti razzisti di Mihajlovic, quando sei il primo a dire qualcosa di simile
    Non ci sono prove
    Se aveva qualcosa da dire, lo doveva fare subito
    Il procuratore di Ibrahimovic è intervenuto in una TV privata con il tipico tono di arroganza di Moggi e dei suoi colleghi, in perfetto stile Juventus
    Queste cose rimangono in campo
    E' sostanzialmente giusta la punizione di Ibrahimovic, io non farei queste sceneggiate
    quoto:D
  6.     Mi trovi su: Homepage #3995072
    adesso tentano di attaccarsi a qualsiasi cosa. Se le cose che ha detto il procuratore sono vere perchè non le ha dette Ibrahimovic in prima persona? Grande la reazione di Mihajlovic, che sarà pure un giocatore di m....a come è vero, ma una cosa su cui non bisogna dire nulla è che ci ha sempre messo la faccia su quello che ha fatto, non si è mai nascosto dietro un dito....

  "Mihajlovic ha insultato Ibra"

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina