1.     Mi trovi su: Homepage #3997086
    Persa ormai ogni speranza di vedere in Italia quotidiani che diano delle notizie, dopo aver visto qualche trasmissione televisiva in Romania iniziamo a pensare che anche per quello che riguarda la mentalità degli arbitri e degli addetti ai lavori siamo ormai scesi ai minimi termini. Due giorni fa, il Controcampo (televisivamente parlando) rumeno ha avuto un momento a dir poco incredibile per noi, abituati a vedere le moviole commentate in maniera scontata, Cesari a parte.

    Ebbene accade che due allenatori siano invitati nello studio (Dan Petrescu, ben noto a tutti, uno dei due) e che si discuta dell’ultimo arbitraggio nei confronti delle loro squadre. Il conduttore chiama al telefono niente meno che l’arbitro stesso il quale, udite udite, dice, testuali parole: "Guardando le immagini in televisione mi rendo conto di aver sbagliato e mi scuso. Però solo confrontandomi con voi si riesce a migliorare". Poi hanno continuato a commentare altri episodi della stessa partita e uno dei tecnici ha ricordato un episodio accaduto due settimane prima. L’arbitro stavolta ha risposto che in quel caso era lui ad avere ragione.

    Pare qualcosa di un altro pianeta, invece è la tivù di un paese che fino a quindici anni fa vedeva solo i congressi di Ceausescu e del suo orrido partito (comunista, per la cronaca): possiamo confermarlo, essendo stati ragazzi nella Bucarest dell'epoca, che qualcuno rimpiange (forse perchè ha avuto la fortuna di nascere a Parma). La domanda è solo una: in Romania, un paese che non è esattamente la culla della libera stampa, hanno fatto passi da gigante o in Italia si sono fatti passi all’indietro? Come dicevano in quella televisione che ha paura perfino della propria ombra, nonostante mantenga in vita tutto il carrozzone del calcio, giudicate voi.

    indiscreto.it
  2.     Mi trovi su: Homepage #3997090
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    arriveranno al nostro punto anche loro....è questione di tempo....


    ti darei ragione se in italia prima era così e poi è diventata come è adesso..ma noi quel tipo di civiltà non l'abbiamo mai avuta..qui abbiamo solo programmi che aizzano i cervellini già piccoli dei tifosucoli..inutile che poi cercano di limitare la violenza negli stadi..farebbero prima a far scomparire i vari processi, controprocessi e quotidiani che anzichè fare informazione fanno disinformazione e puntano tutto sulla massa di decerebrati che credono ad ogni cosa gli viene detta..

    mette tristezza rendersi conto di essere finiti così in basso.
  3. I'm only happy when it rains  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #3997091
    Originally posted by RECO
    Eccone uno!!:muhehe:


    Ecco l'altro! :muhehe:

    Siamo noi indietro...e lo siamo soprattutto perchè non lo volgiamo ammettere!!!:sbam: :sbam:
    Comincio a credere che non conta quanto tu ami qualcuno: forse quello che conta è quello che riesci a essere quando sei con qualcuno.
  4. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #3997092
    Beh ma non è questione di libertà di stampa ma di gestione federale. E' scontato che la federazione non lasci parlare gli arbitri: chi segue i moviolist/arbitri avrà notato che spesso dicono cose che a livello di regolamento sono insensate. Se un arbitro peraltro ammettesse l'errore si inizierebbe a parlare di errore tecnico, ripetizioni, ecc.

    Sarebbe bello vedere De Santis che ammette di aver ciccato completamente una decisione o Paparesta dire che lui quel rigore non lo avrebbe dato mai, però non capiterà mai in Italia fino a quando a livello federale non sarà permesso. Noi provammo a contattare un arbitro di medio/alto livello per fargli scrivere qualche riga a commento dei casi della settimana ma ci disse che non poteva assolutamente esprimersi pubblicamente su casi specifici, fate voi.
  5. I'm only happy when it rains  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #3997093
    Originally posted by ScudettoWeb
    Beh ma non è questione di libertà di stampa ma di gestione federale. E' scontato che la federazione non lasci parlare gli arbitri: chi segue i moviolist/arbitri avrà notato che spesso dicono cose che a livello di regolamento sono insensate. Se un arbitro peraltro ammettesse l'errore si inizierebbe a parlare di errore tecnico, ripetizioni, ecc.

    Sarebbe bello vedere De Santis che ammette di aver ciccato completamente una decisione o Paparesta dire che lui quel rigore non lo avrebbe dato mai, però non capiterà mai in Italia fino a quando a livello federale non sarà permesso. Noi provammo a contattare un arbitro di medio/alto livello per fargli scrivere qualche riga a commento dei casi della settimana ma ci disse che non poteva assolutamente esprimersi pubblicamente su casi specifici, fate voi.

    Omertà.....:asd: beh quasi....
    Comincio a credere che non conta quanto tu ami qualcuno: forse quello che conta è quello che riesci a essere quando sei con qualcuno.

  La moviola senza Ceausescu

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina