1.     Mi trovi su: Homepage #4002855
    "Maglia 'odio Piacenza' una goliardata"

    Ha fatto scalpore il comportamento tenuto domenica da Gioacchino Prisciandaro, 34enne bomber della Cremonese. L'attaccante, poichè squalificato, ha seguito la partita con il Grosseto dalla curva, indossando una maglietta con la scritta "Odio Piacenza". "Prisciandaro è un atleta estremamente corretto - spiega la società - E' una chiara goliardata voluta dai tifosi in allegria per festeggiare la promozione in B".

    La rivalità tra Cremona e Piacenza è molto sentita, e Prisciandaro ha voluto festeggiare la promozione in serie B della formazione lombarda indossando una maglietta con una scritta incitante all'odio verso gli avversari storici. Almeno così è sembrato ai più. La Cremonese, però, ha voluto chiarire l'accaduto con un comunicato: "Priscindaro è un atleta estremamente corretto ed il suo comportamento in campo con gli avversari e fuori dal campo, con i tifosi di qualsiasi appartenenza, è sempre stato esemplare". Come "esempio" del comportamento discutibile del giocatore era stato citato l'apparente "saluto romano" rivolto da Prisciandaro ai tifosi della curva sud in occasione della gara dello scorso 1° aprile contro la Pro Patria a Busto Arsizio: "Non è assolutamente vero che il suo saluto durante la partita Pro Patria-Cremonese del 1/4/2005 avesse contenuto politico - prosegue il comunicato della società - Si trattava soltanto di un gesto di esultanza e di saluto compiuto, peraltro, con la mano destra interamente fasciata, a seguito di un infortunio. Evidentemente questo particolare è sfuggito e si è voluta dare una connotazione politica assolutamente fuori luogo al gesto. Per quanto riguarda la maglietta indossata da prisciandaro mentre assisteva alla partita Grosseto-Cremonese, è una chiara goliardata voluta dai tifosi in allegria per festeggiare la promozione in serie B".

  Cremonese: "Ma che bomber-ultrà..."

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina