1. Stramazzarri torna  
        Mi trovi su: Homepage #4023507
    La lettera di Di Livio: "Dedicata a Firenze..."

    30/05/2005


    "Non dimenticherò mai questo pomeriggio. Nei miei 6 anni di Firenze, ho vissuto momenti di assoluta follia, ho vinto, ho perso, sono stato promosso, retrocesso, ho visto il fallimento della mia squadra, ma vi assicuro che non è mai stato così bello tenere la fascia al braccio. Tutte le sofferenze sono scomparse davanti a questa salvezza", comincia così la lettera aperta di Angelo Di Livio pubblicata oggi da "Stadio" con un titolo significativo: "Dedicata a Firenze". "L'emozione è stata grande, la paura anche, ma quando sono uscito dalla stadio ed ho visto la gente contenta che tornava a casa io ero felicissimo. Firenze merita la A in tutto e per tutto - continua Di Livio - Abbiamo commesso tanti errori, errori che non dovranno essere commessi nei prossimi anni, bisogna fare tesoro di quello che è successo in questo campionato, dall'inizio alla fine. Sono contento per tutti i miei compagni ma soprattutto per Riganò, il suo goal è stata anche la mia vittoria. Lo inseguiva da tempo e lo meritava. Con lui voglio dire grazie a tutto il gruppo, a ragazzi che non hanno mai smesso di crederci". Di Livio coclude parlando del futuro: "Ora non so ancora se smetto o se vado avanti. Per me continuare a giocare a calcio si può tradurre con una sola parola: Fiorentina. Da parte dei dirigenti non è arrivato nessun segnale, e non sarò certo io a chiedere qualcosa. Se hanno bisogno di me, sanno dove trovarmi".

    Capitano o mio Capitano
    :cry:
  2.     Mi trovi su: Homepage #4023508
    Originally posted by TonyManero
    La lettera di Di Livio: "Dedicata a Firenze..."

    30/05/2005


    "Non dimenticherò mai questo pomeriggio. Nei miei 6 anni di Firenze, ho vissuto momenti di assoluta follia, ho vinto, ho perso, sono stato promosso, retrocesso, ho visto il fallimento della mia squadra, ma vi assicuro che non è mai stato così bello tenere la fascia al braccio. Tutte le sofferenze sono scomparse davanti a questa salvezza", comincia così la lettera aperta di Angelo Di Livio pubblicata oggi da "Stadio" con un titolo significativo: "Dedicata a Firenze". "L'emozione è stata grande, la paura anche, ma quando sono uscito dalla stadio ed ho visto la gente contenta che tornava a casa io ero felicissimo. Firenze merita la A in tutto e per tutto - continua Di Livio - Abbiamo commesso tanti errori, errori che non dovranno essere commessi nei prossimi anni, bisogna fare tesoro di quello che è successo in questo campionato, dall'inizio alla fine. Sono contento per tutti i miei compagni ma soprattutto per Riganò, il suo goal è stata anche la mia vittoria. Lo inseguiva da tempo e lo meritava. Con lui voglio dire grazie a tutto il gruppo, a ragazzi che non hanno mai smesso di crederci". Di Livio coclude parlando del futuro: "Ora non so ancora se smetto o se vado avanti. Per me continuare a giocare a calcio si può tradurre con una sola parola: Fiorentina. Da parte dei dirigenti non è arrivato nessun segnale, e non sarò certo io a chiedere qualcosa. Se hanno bisogno di me, sanno dove trovarmi".

    Capitano o mio Capitano
    :cry:


    Fortunatamente il calcio ogni tanto sà essere bello. SPero gli rinnovino il contratto in bianco come merita un signore come lui.
    Da parte mia un pò mi spiace si sia salvata la fiorentina. Xè meritava di retrocedere x la campagna acquisti senza senso che ha fatto, xè ha cacciato mondonico con cui non avrebbe sofferto così tanto, xè la sua salvezza ha significato la retrocessione di brescia ed una tra bo e parma, tutte squadre x cui provo simpatia e sopratutto xè volevo vedere se MICCOLI si ritirava come promesso a suo tempo!!!! Sarei stato proprio curioso....vabbè...sono convinto che eviterà i proclami da oggi in poi :)
    NON LASCIARE MAI CHE LA PAURA DI PERDERE TI IMPEDISCA DI PARTECIPARE!!!
  3.     Mi trovi su: Homepage #4023509
    Originally posted by TonyManero
    La lettera di Di Livio: "Dedicata a Firenze..."

    30/05/2005


    "Non dimenticherò mai questo pomeriggio. Nei miei 6 anni di Firenze, ho vissuto momenti di assoluta follia, ho vinto, ho perso, sono stato promosso, retrocesso, ho visto il fallimento della mia squadra, ma vi assicuro che non è mai stato così bello tenere la fascia al braccio. Tutte le sofferenze sono scomparse davanti a questa salvezza", comincia così la lettera aperta di Angelo Di Livio pubblicata oggi da "Stadio" con un titolo significativo: "Dedicata a Firenze". "L'emozione è stata grande, la paura anche, ma quando sono uscito dalla stadio ed ho visto la gente contenta che tornava a casa io ero felicissimo. Firenze merita la A in tutto e per tutto - continua Di Livio - Abbiamo commesso tanti errori, errori che non dovranno essere commessi nei prossimi anni, bisogna fare tesoro di quello che è successo in questo campionato, dall'inizio alla fine. Sono contento per tutti i miei compagni ma soprattutto per Riganò, il suo goal è stata anche la mia vittoria. Lo inseguiva da tempo e lo meritava. Con lui voglio dire grazie a tutto il gruppo, a ragazzi che non hanno mai smesso di crederci". Di Livio coclude parlando del futuro: "Ora non so ancora se smetto o se vado avanti. Per me continuare a giocare a calcio si può tradurre con una sola parola: Fiorentina. Da parte dei dirigenti non è arrivato nessun segnale, e non sarò certo io a chiedere qualcosa. Se hanno bisogno di me, sanno dove trovarmi".

    Capitano o mio Capitano
    :cry:


    ma vattene in pensione, inutile vecchiaccio!!!

  La lettera di Di Livio: "Dedicata a Firenze..."

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina