1.     Mi trovi su: Homepage #4025427
    SOno fermo all'ultimo punto del livello "Il vecchio mulino" e precisamente nel punto in cui dovrei entrare nel tetto con il lucernario: nella soluzione di Roberto web c'è scritto che come arrivo sul tetto c'è un bug che dovree far entrare Lara a carponi all'indietro ma Lara non entra nè carponi all'indietro, nè avanti, nè di lato, insomma NON entra per niente.
    AIUTOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!
    Lara Croft veterano
  2.     Mi trovi su: Homepage #4025428
    Devi essere solo un po' preciso... è tremendo quel punto, io dico sempre ingiurie... però dopo un po' ci riesci. Devi girarti in maniera che Lara ti guardi, poi la fai indietreggiare finché vedi che non va più avanti. Tenendo premuto il tasto indietro, premi "azione". Così si calerà giù... e finirai sto benedetto (o meglio, MALEDETTO nel vero e proprio senso della parola :asd:...) livello!
    "Il limite dell'amore è sempre quello di aver bisogno di un complice. Questo suo amico sapeva però che la raffinatezza del libertinaggio è quella di essere allo stesso tempo carnefice e vittima". (Il Duca Blangis in "Salò o le 120 giornate di Sodoma", di Pier Paolo Pasolini)
  3.     Mi trovi su: Homepage #4025431
    Uhm... Non ricordo, cavolo! :(... Credo ti convenga aspettare l'arrivo di qualche altro... Scusami!
    "Il limite dell'amore è sempre quello di aver bisogno di un complice. Questo suo amico sapeva però che la raffinatezza del libertinaggio è quella di essere allo stesso tempo carnefice e vittima". (Il Duca Blangis in "Salò o le 120 giornate di Sodoma", di Pier Paolo Pasolini)
  4.     Mi trovi su: Homepage #4025435
    Scusa non potresti fare uno screen più centrale? Almeno risulterà più chiaro il punto dove sei, insomma... lo sfondo mi confonde! Il fantasma del cavallo ha già portato dentro il prete?
    "Il limite dell'amore è sempre quello di aver bisogno di un complice. Questo suo amico sapeva però che la raffinatezza del libertinaggio è quella di essere allo stesso tempo carnefice e vittima". (Il Duca Blangis in "Salò o le 120 giornate di Sodoma", di Pier Paolo Pasolini)
  5.     Mi trovi su: Homepage #4025437
    Si tratta solo di abbassarsi e di calarsi giù. Sì, è difficile per la stramaledetta telecamera fissa... Però dopo un po' si può fare. In più ci sono le texture che ti confondono... ma tu vai tranquillo.
    "Il limite dell'amore è sempre quello di aver bisogno di un complice. Questo suo amico sapeva però che la raffinatezza del libertinaggio è quella di essere allo stesso tempo carnefice e vittima". (Il Duca Blangis in "Salò o le 120 giornate di Sodoma", di Pier Paolo Pasolini)

  Tr5

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina