1.     Mi trovi su: Homepage #4025619
    Stasera stavo guardando "Ricordati di me" (noleggiato) di Muccino, in cui vediamo tra le protagoniste Nicoletta Romanoff, in questa sua prima esperienza cinematografica. Mi sono chiesto più volte, vedendo diverse scene: non sarebbe una perfetta Lara Croft? Qualche immagine in cui potrebbe somigliarci molto...



    Qui è molto somigliante, ma soprattutto nella locandina di "Ricordati di ME" (è la prima a sinistra):



    Un'altra immagine (lei è al centro), sempre da "Ricordati di ME":





    Voi che ne pensate?
    "Il limite dell'amore è sempre quello di aver bisogno di un complice. Questo suo amico sapeva però che la raffinatezza del libertinaggio è quella di essere allo stesso tempo carnefice e vittima". (Il Duca Blangis in "Salò o le 120 giornate di Sodoma", di Pier Paolo Pasolini)
  2.     Mi trovi su: Homepage #4025624
    Originally posted by blackmamba
    :nono: ma che Lara! non gli assomiglia per niente.


    Semmai non LE...

    Comunque sia sarebbe bella una Lara tutta italiana :D
    "Il limite dell'amore è sempre quello di aver bisogno di un complice. Questo suo amico sapeva però che la raffinatezza del libertinaggio è quella di essere allo stesso tempo carnefice e vittima". (Il Duca Blangis in "Salò o le 120 giornate di Sodoma", di Pier Paolo Pasolini)
  3.     Mi trovi su: Homepage #4025628
    Originally posted by alexgamer
    Ma noi ce l'abbiamo già una lara italiana!!!! ;) :D


    Vero :D
    Ma non in un film ;)... Sarebbe bella una Lara tutta italiana che compare in un Tomb Raider tutto italiano :cool:
    "Il limite dell'amore è sempre quello di aver bisogno di un complice. Questo suo amico sapeva però che la raffinatezza del libertinaggio è quella di essere allo stesso tempo carnefice e vittima". (Il Duca Blangis in "Salò o le 120 giornate di Sodoma", di Pier Paolo Pasolini)
  4.     Mi trovi su: Homepage #4025630
    :cool:
    "Il limite dell'amore è sempre quello di aver bisogno di un complice. Questo suo amico sapeva però che la raffinatezza del libertinaggio è quella di essere allo stesso tempo carnefice e vittima". (Il Duca Blangis in "Salò o le 120 giornate di Sodoma", di Pier Paolo Pasolini)

  Ce la vedreste come Lara?

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina