1.     Mi trovi su: Homepage #4038138
    "Bisogna ripristinare certi valori"

    Luciano Spalletti si presenta così come nuovo tecnico della Roma: "Bisogna ripristinare certi valori - ha detto - dobbiamo partire dai comportamenti nello spogliatoio. Nel mio primo discorso alla squadra dirò semplicemente questo: torniamo alla normalità. Mi rimane difficile promettere lo scudetto: partiamo dai comportamenti, e poi nessun risultato è precluso". Sul mercato: "Pizarro? Piace anche a me, tutti lo vorrebbero".

    Durante la sua conferenza stampa di presentazione, l'ex tecnico dell'Udinese vola basso: "Mi rimane difficile promettere lo scudetto: partiamo dai comportamenti, e poi nessun risultato è precluso. La prima cosa che dirò ai giocatori quando entrerè per la prima volta nello spogliatoi sarà un invito a tornare ad essere normali. Si tratta di atleti dalle indubbie qualità, sono professionisti seri e giocatori veri: dobbiamo ripristinare molti valori e ripartire da lì". Il tecnico ha poi rivelato di aver ricevuto, venendo a Roma, "due o tre messaggi anonimi che mi invitavano in maniera brusca a tornare indietro, ma anche altri firmati che mi accoglievano: e preferisco considerare quelli firmati. E poi perchè chiedete a me se il pubblico è prevenuto - ha aggiunto - Io che ne so? Mi avete visto mettere volantini in città? Non mi preoccupa nulla. Roma è una città bellissima". I tifosi, però, hanno accolto molto freddamente l'arrivo del nuovo tecnico: solo una trentina di essi si è presentata all'appuntamento con il mister.
    Poi un giudizio sui tre acquisti giallorossi: "Kuffour e Nonda li ho visti solo in Tv, mi sono sembrati buoni giocatori, anche se hanno avuto qualche problema negli ultimi tempi. Taddei ha buone qualità fisiche e tecniche. Sono tre calciatori che la Roma aveva già coltivato in precedenza e i cui acquisti mi trovano d'accordo".
    Si dice in giro che la permalosità è il tallone d'Achille di Spalletti: "Non riesco a cambiare il mio carattere ma mi interessa il rapporto con lo spogliatoio. A me la classifica me la dà lo spogliatoio. E poi la permalosità non è sempre un difetto. Spesso è un pregio, glielo dico io". Poi un breve commento sul caso Cassano. Si priverebbe mai di lui? "Il mercato si è svolto molto velocemente - dice Spalletti - Cassano ha qualità che vanno poi messe nel contesto dentro il gruppo e io aspetto di conoscerlo per dare concretezza a questi discorsi".
  2.     Mi trovi su: Homepage #4038139
    L'agente: "Giallorosso al 70%"

    Arriva da Udine un altro serio indizio della cessione ormai prossima di Antonio Cassano, che raggiungerà Fabio Capello alla Juventus. Maurizio Tonicchi, agente di David Di Michele, prospetta praticamente un futuro giallorosso per l'attaccante. "Le possibilità che Di Michele possa vestire la maglia giallorossa per me sono molto alte: diciamo un 70%". "Alla Roma verrei anche a piedi" ha commentato il bomber.

    "Di Michele alla Roma ci verrebbe di corsa, è romano e difficilmente potrebbe dire di no - ha detto Tonicchi a Radio Incontro - Per il momento non c'è nulla di concreto, anche se la Roma è sicuramente interessata. Stiamo parlando di un calciatore importante che ha già dimostrato tutto il suo valore; è al terzo campionato positivo in serie A, cosa che lo ha portato anche in Nazionale". "Verrei di corsa alla Roma - ha detto a Radio Radio Di Michele - Verrei anche a piedi e rinuncerei anche alla Champions League. Mi piacerebbe giocare con campioni del calibro di Francesco Totti e Vincenzo Montella".

    Con Totti, Nonda, Montella e, probabilmente Di Michele in giallorosso, per Antonio Cassano si spalancano le porte della Juventus, dove potrà riabbracciare Fabio Capello. Le due società, però, devono cambiare la base della trattativa, finora impostata su un conguaglio di 15 mln di euro, più il cartellino di Miccoli o Mutu. Questi ultimi due, con l'arrivo del bomber dell'Udinese, non sarebbero più utili alla causa giallorossa, che prediligerebbe una soluzione solo in contanti. Soldi che la Juventus può raccogliere dalla cessione di alcuni giocatori in esubero, come Miccoli, Maresca, Tudor, Zalayeta ed Appiah. In alternativa potrebbe essere inserito nella trattativa Giorgio Chiellini: il terzino rientrerà da Firenze e la Juventus potrebbe girarlo, almeno in comproprietà, al club capitolino. Nel frattempo Cassano comincia a preparare le valige per il capoluogo piemontese.

  Spalletti:"Tornare alla normalità"

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina