1.     Mi trovi su: Homepage #4038889
    Resteranno in bianconero fino al 2008. I loro vecchi contratti sarebbero scaduti nel giugno del 2006. Il centrocampista ceco aveva paventato l'idea del ritiro

    TORINO, 23 giugno 2005 - La Juventus sceglie la continuità. Il club bianconero ha rinnovato i contratti di Pavel Nedved e Lilian Thuram fino al giugno 2008. I due giocatori, il cui contratto sarebbe scaduto nel giugno 2006, saranno quindi bianconeri ancora per tre anni. Arrivati nell'estate del 2001, il ceco dalla Lazio, il francese dal Parma, i due hanno vinto con la Juventus tre scudetti (2001-02, 2002-03, 2004-05) e due edizioni della Supercoppa italiana (2002 e 2003).
    Ma i loro percorsi in bianconero sono stati molto diversi. Il campione ceco, dopo un girone d'andata d'ambientamento, fin dalla prima stagione ha dato un contributo determinante allo scudetto bianconero (segnò un gol bello quanto determinante a Piacenza, a tre giornate dalla fine, che decise la volata finale per il titolo con l'Inter). "Cuore acciaio" Nedved, come lo chiamano i tifosi, ha conquistato tutti per la sua straordinaria etica lavorativa e per quel suo irrefrenabile desiderio di vittoria che finisce per trascinare i compagni. Poche parole, tanti fatti. Questo è Nedved: un tipo da Juve. In campo Marcello Lippi lo trasforma in trequartista, dopo i trascorsi laziali in cui partiva largo a sinistra a centrocampo, con licenza di offendere, visto il suo feeling innato con il gol. Pavel personalizza il ruolo di fantasista, corre a tutto campo, non dà punti di riferimento alle difese, è una dinamo inesauribile che costringe gli avversari ad inseguirlo per 90 e più minuti. Dà l'esempio e segna, con quei tiri dalla distanza, destro o sinistro fa lo stesso, di straordinaria potenza e precisione.
    Due anni fa la consacrazione: arriva il Pallone d'oro: è il giocatore più forte, o perlomeno il più determinante d'Europa. Quest'anno, dopo tante stagioni con il piede premuto sull'acceleratore, ha dovuto prendersi qualche pausa: il suo fisico finora inossidabile gli ha mostrato il conto di tante stagioni a mille all'ora. Con Capello in panchina è tornato a giostrare diligentemente sulla corsia sinistra del centrocampo, ma, nonostante gli acciacchi, ha segnato reti pesanti, a Bologna e contro la Lazio, che hanno portato mattoncini importanti nel progetto 28° scudetto. Sembrava che volesse ritirarsi, lo aveva accennato a più riprese, a fine 2006. Ha un solo ultimo grande obiettivo: la Champions League. Diventata un'ossessione: due anni fa saltò la finale di Manchester contro il Milan per un evitabile cartellino giallo rimediato in semifinale contro il Real Madrid. Ora avrà altri tre anni per provare a mettere le mani sulla coppa dalle grandi orecchie.
    Thuram arriva invece alla Juve dal Parma in coppia con Buffon. Mica un pacco omaggio, oltre 100 miliardi di lire del vecchio conio. Ma il francese porta in dote un Mondiale ed un Europeo conquistato con la Francia ed è unanimemente considerato tra i migliori difensori al mondo. Prima stagione discreta, ma non straordinaria, Thuram diventa comunque il padrone indiscusso della fascia destra di difesa. Lui desidera giocare centrale, ma Lippi lo preferisce come laterale, dove può sfruttare la progressione potente negli inserimenti offensivi. Lilian mugugna, ma si rassegna: il suo rendimento è comunque soddisfacente. Poi quest'anno, con l'arrivo di Capello, la svolta. Gioca finalmente centrale, in coppia con Fabio Cannavaro, vecchio amico e compagno di reparto ai tempi di Parma. Thuram si trasforma, da più che sufficente diventa eccellente, tira fuori la sua miglior stagione in maglia bianconera. Diventa indispensabile e insostituibile.
    Capello considera Nedved e Thuram due pedine imprescindibili: sul loro rinnovo, non ci sono dubbi, c'è lo zampino del tecnico friulano. Perchè quella coppa con le grandi orecchie vorrebbe tanto alzarla anche lui, che lo ha peraltro già fatto con il Milan, e sa che il il temperamento e la corsa di Pavel, più la classe e la strapotenza fisica del francese gli faranno tanto comodo. Meglio non farne a meno, almeno fino al 2008.

    :clap: :clap: :clap:

  Rinnovano Nedved e Thuram

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina